28 maggio 2013

Cover Love #1




Sull'onda della settimana dedicata al Salone del Libro 2013 appena conclusa, ho deciso di aderire e riproporre una rubrica che ho tanto apprezzato, lanciata da una blogger che ha la mia profonda stima, ovvero Glinda di Atelier dei Libri, potete vedere il suo ultimo post proprio qui anzi vi consiglio caldamente di fare un salto e votare anche voi.

Sto parlando della rubrica Cover Love, magari qualcuno di voi sa già di cosa parlo. Io, come anche Glinda, sono sempre molto affascinata dalle cover dei libri; non nego che è la prima cosa che mi colpisce e che mi spinge a sceglierne uno rispetto ad un altro, prima ancora di leggere la trama vengo attirata come una calamita dalle cover ed è per questo che ho amato questa rubrica fino a decidere di riproporla anche qui in Walks with Gio, che come sapete è il mio piccolo mondo parallelo.

Con Cover Love propongo il podio delle copertine che più mi hanno colpita nella settimana e poi sarete voi, se vorrete, a decidere quale delle mie proposte merita la vetta. Se volete potete descrivere qui sotto con un commento il vostro rapporto con le cover.




1. 
Shades of Life

Quello per la cover di Shades of Life è stato proprio un colpo di fulmine, di quelli che ti prendono in pieno petto e ti folgorano. Devo ammettere di essere legata a questo romanzo e fremo all'idea di poterlo leggere presto (dal 31 Maggio sarà disponibile, per ora, in ebook). Ciò che mi ha colpito della cover di SOL sono sicuramente le sfumature che sembrano indicare un luogo magico al chiaro di luna, e poi la ragazza con questo gusto retrò di altri tempi mi ispira tantissimo, e la trasparenza del suo vestito mi rimanda anch'essa a qualcosa di magico e angelico. Che altro dire, la adoro.


Qualcosa di unico si nasconde oltre la suggestiva facciata vittoriana dell'incantevole Savannah, Georgia. Dietro gli eleganti cancelli delle case d'epoca e tra le fronde delle querce secolari c'è un mondo spettrale fatto di ombre e sussurri in cui la morte non rappresenta la fine di tutto. Questo Juniper Lee lo sa bene, perché è di quel mondo che fa parte. 
Dopo essersi svegliata senza vita, senza ricordi e con solo il suo nome a cui aggrapparsi,  Juniper  ha trascorso ogni giorno della sua esistenza lottando contro la solitudine e gli inconvenienti dell’ essere un fantasma.  
Quando le sue effimere sicurezze collidono con la sconvolgente verità che si cela dietro gli occhi di un misterioso ragazzo sperduto, Juniper dovrà lottare per non andare in pezzi e trovare la forza per compiere delle scelte che potrebbero cambiarla per sempre.



2.
Multiversum - Memoria

Altra cover in cui mi sono imbattuta e ho apprezzato davvero tanto è quella di Memoria, il secondo volume di Multiversum. La trovo un po' diversa dalle solite cover ma ciò che mi ha incuriosito è stato il fatto che ti apre un mondo immenso che ti si presenta davanti come per farti vagare dentro con quelle pagine, come se tra tutte quelle nuvole lì potresti trovare il sole, poi quel mare che si scaglia sulle onde sotto lo sguardo attento e sognatore. Non ho potuto non sceglierla.


Alex, Jenny e Marco hanno provato sulla loro pelle cosa vuol dire perdersi nelle infinite strade del Multiverso. Ora, però, non sanno come uscire da Memoria, una dimensione mentale, non meno chiusa di una gabbia, nella quale vedono solo ciò che ricordano. Mentre i secoli trascorrono dopo la fine della loro civiltà, una nuova Era comincia sul pianeta Terra. Ma in che modo si possono usare i ricordi per fuggire da Memoria e scampare all'eterna condanna? Quali segreti disseppelliti dal passato permetteranno loro di risvegliarsi nel futuro?


3.
Tra la notte e il cuore

Anche in questo caso a colpirmi sono i toni di colori utilizzati, quella luce che colpisce di schiena e che delinea così perfettamente il volto della protagonista che mi ricorda tanto Emma Watson che ho tanto amato nella saga che più mi ha preso il cuore. Di nuovo abbiamo un elemento che ti permette di fantasticare e sognare, quella lunga strada che non ti fa vedere il punto d'arrivo e che ti invoglia a scoprirne di più.


È mattina presto, e Miss Isabelle si ferma per un attimo sulla soglia di casa ad ammirare la luce dell’alba che colora di rosa i tetti della cittadina di Arlington, Texas. Come ogni lunedì sta aspettando Dorrie, la sua giovane parrucchiera, che per lei è diventata come una figlia. Da dieci anni è la sua cliente speciale, da dieci anni la sua richiesta è sempre la stessa: domare la sua vaporosa chioma in ordinati riccioli argentati. Ma non questo lunedì. Oggi Miss Isabelle sa che la sua vita fatta di piccoli riti e abitudini sta per essere rivoluzionata. Il passato è tornato a tormentarle l’anima e niente potrà più essere come prima. Con tutta la forza d’animo che riesce a raccogliere dopo novant’anni di vita, Miss Isabelle presenta la sua richiesta d’aiuto a Dorrie. Ed è una richiesta sconvolgente. Un viaggio. Un lunghissimo viaggio in macchina verso Cincinnati, dalla parte opposta degli Stati Uniti, e bisogna partire subito. Senza spiegazioni. Dorrie esita, ma le basta uno sguardo negli occhi della vecchietta per capire che non può rifiutare. Mentre l’orizzonte inghiotte l’asfalto e il rosso del tramonto si dissolve in un cielo buio senza stelle, Miss Isabelle stringe tra le mani un antico ditale d’argento e sente il proprio cuore riaccendersi, come una notte di settant’anni prima, nel 1939. La notte in cui, mentre l’odio e la violenza dilagavano come un’epidemia, due occhi gentili avevano illuminato l’oscurità come un fulmine. Due occhi scuri che facevano paura a tutti, ma non a lei, che nella loro carezza aveva trovato la forza e il coraggio di sfidare il mondo e le sue convenzioni. Ma tutto l’amore non è bastato e gli anni hanno intessuto un groviglio di segreti e silenzi che si è annidato nel profondo dell’anima e che ora deve essere districato. E l’unico modo è percorrere gli ultimi chilometri che separano la notte dal suo cuore… E dalla verità. Questa è la storia di come la vita ci concede una seconda occasione. La storia di una donna che cerca la libertà del suo cuore. Perché questo è il momento di far crescere di nuovo la speranza.



Ora tocca a voi! Votate e fatemi sapere qual è la cover che preferite!

Stay tuned!
Xoxo, Giò

1 commento:

  1. Ciao condivido questo cover love! La mia preferita è MULTIVERSUM perché adoro l'acqua e la sua impetuosità, SOL è molto bella, soprattutto lo sfondo con quei colori pastello morbidi e fluenti.

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥