1 giugno 2013

Recensione "Giovani, carine e bugiarde - Le bugie hanno gambe bellissime" di Sara Shepard



Cari lettori, ho in serbo per voi oggi una nuova recensione un po' speciale in quanto racchiude in se due delle mie passioni: telefilm e lettura. Si tratta di un book to movie che sta facendo impazzire l'America ma non solo.
Era parecchio tempo che nella mia lista di telefilm da iniziare a vedere figurava Pretty Little Liars, una serie speciale per il genere misto tra teen drama e giallo. Alla fine convinta da qualche amica mi sono buttata letteralmente a capofitto in questo mondo e ora non posso proprio farne a meno. Ho visto le prime due stagioni tutte d'un fiato e ora mi accingo ad iniziare la terza e conto di finirla abbastanza in fretta per seguire la quarta in contemporanea con l'America (in onda dall'11 giugno 2013).
Come spesso accade, il telefilm è basato sull'omonima serie di libri scritta dalla statunitense Sara Shepard e ora andrò a recensirvi il primo romanzo, Giovani, Carine e Bugiarde - Le bugie hanno gambe bellissime.

Se non l'avete ancora fatto vi consiglio caldamente di andare a recuperare le puntate del telefilm, perché merita davvero e ricordate A vi osserva sempre.

Serie: Giovani, carine e bugiarde
Titolo: Le bugie hanno gambe bellissime
Autore: Sara Shepard
Data di pubblicazione: 27 gennaio 2011
Editore: Newton Compton
Prezzo: 12,90
Pagine: 320
Acquista qui

Trama
Philadelphia. Nell'esclusivo quartiere di Rosewood quattro ragazze vivono tranquille tra manicure, pettegolezzi e problemi d'amore. L'intellettuale Aria ha una storia con un professore; Hanna, fashionist incallita, è continuamente a caccia di vestiti e accessori; la raffinata Spencer vede in segreto il fidanzato di sua sorella, mentre Emily è alle prese con una strana attrazione per una nuova compagna di classe. Ma queste quattro ragazze dall'aria ingenua e fragile in passato hanno davvero esagerato con i loro "scherzetti", capeggiate da Alison, la leader del gruppo improvvisamente scomparsa tre anni prima... E quando iniziano a ricevere inquietanti messaggi con una misteriosa firma, una semplice A, cominciano a sospettare che qualcuno che conosce tutti i loro segreti sia tornato. È senz'altro Alison, che non vede l'ora di rovinare la vita alle sue ex compagne, che sono state tanto, tanto cattive...


La mia recensione

Ammetto di aver iniziato a leggere questo romanzo giusto per curiosità. Volevo vedere se in esso avrei trovato qualche chicca in più rispetto alla trasposizione telefilmica e devo dire che, almeno per me che sono una fan della serie, oltre a qualche aneddoto inedito il romanzo non si discosta molto a differenza per esempio dai romanzi di Lisa J. Smith (Il Diario del Vampiro).
Lettura piacevole con uno stile semplice e scorrevole, il romanzo è narrato in terza persona e il punto di vista si sposta di volta in volta dalle quattro protagoniste senza mai confondere il lettore. La descrizione è abbastanza lineare e non troppo "tirata per le lunghe", ma in ogni caso già dal primo libro si ha ben chiara l'idea di ogni singolo personaggio.
L'incipit è un salto nel passato con un flashback che riporta le nostre quattro ragazze all'estate tra la seconda e la terza media, da tutti ricordata per la tragica scomparsa di Alison DiLaurentis. Fino ad allora Spencer Hastings, Hanna Marin, Aria Montgomery e Emily Fields erano amiche del cuore, si confidavano i più profondi segreti, poi qualcosa si spezzò e le loro strade si divisero portandole addirittura a non salutarsi nei corridoi del liceo. A riunirle è uno scherzo del destino che si era accanito con loro. C'era qualcuno che aveva occhi e orecchie in ogni dove e che si divertiva a far sapere loro che erano sempre sotto controllo; ed così che le quattro ragazze iniziano a ricevere sms firmati da una certa "A" ed è proprio con questa scusa che si riavvicineranno nuovamente dopo il ritrovamento del corpo, senza vita, di Alison.
State in campana. A!


Libro piacevole, niente male.

Stay tuned!
Xoxo, Giò

2 commenti:

  1. Ciao Gio :) complimenti per la grafica stupenda che hai fatto!! Premetto che amo questo amo Pretty little liars, mi intriga un sacco,sin dalla prima puntata... Quindi che dire, mi piace penso che basti ahahah
    Ciao Giò!!

    RispondiElimina
  2. Ciaaaao :) sì lo so che anche tu provi un amore spropositato per PLL *_* Vero, merita merita un sacco...gli attori che ci sono poi :p

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥