18 giugno 2013

Teaser tuesdays #2


Torna anche questa settimana Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo 
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il mio Teaser Tuesdays è tratto da Non lasciarmi andare di Jessica Sorensen. Quanti di voi l'hanno già letto?


Dormo un sonno agitato per metà della notte, voltandomi e dibattendomi, come la principessa sul pisello. Solo che io non sono una principessa e il pisello è la mia coscienza. Non so perché, ma mi sento colpevole per aver respinto Micha. Non ho avuto problemi a farlo negli ultimi otto mesi. Però lui non viveva nella casa accanto alla mia, con il suo sguardo da cagnolino bastonato e il suo fascino irresistibile.
Il sonno inquieto peggiora quando mio padre rientra a casa barcollando nel bel mezzo della notte, andando a sbattere contro bottiglie e bicchieri, ubriaco fradicio. Più tardi, lo sento piangere nel bagno in cui è morta mia madre. Fa ancora male sentirlo, perché le sue lacrime sono colpa mia.
Una volta che mi addormento, perdo conoscenza, e finisce per diventare la notte più tranquilla che abbia passato da secoli. Quando mi sveglio nel tardo pomeriggio, mi sento riposata e calma. Finché non realizzo perché.
Micha è nel mio letto e mi stringe tra le lunghe braccia magre. Il suo corpo è avvolto intorno al mio, quindi ogni singola parte di lui mi sta toccando. Lo riconosco dal profumo della sua colonia, mischiato alla menta e a qualcos’altro che appartiene solo a Micha. Faccio finta di dormire, sprofondata in un sogno meraviglioso, rifiutandomi di svegliarmi finché non se ne sarà andato.
«So che sei sveglia», mi sussurra nell’orecchio. La voce è roca e il fiato sa di alcol. «Quindi apri gli occhi e smettila di evitarmi».
«Sai che è illegale intrufolarsi nelle case altrui senza permesso», dico con gli occhi chiusi. «E infilarsi nel letto di qualcuno... è una mossa da pervertito».
«Non mi sono intrufolato. Ci sono cascato dentro», mi risponde, divertito. Gli do un pizzicotto sul petto sodo e lui ride. «Eccola, la mia ragazza grintosa». Mi sfiora la fronte con le labbra. «Mi sei mancata, Ella May».
Aprendo gli occhi, mi dibatto fra le sue braccia. «Per favore non cominciare, è troppo presto».
I suoi occhi sono attenti e i capelli arruffati. Ridacchia piano, un suono che si diffonde dentro di me. «Puoi fingere quanto vuoi, bellezza. Tu e io sappiamo che in fondo sei segretamente felice di essere premuta contro il mio corpo». Avvicina il suo petto al mio e mi stringe con le gambe. Le mie palpebre sbattono per il calore che lui emana. Dio, tutto questo mi è mancato così tanto. Troppo, e il mio corpo la pensa allo stesso modo, evidentemente.


Sentitevi liberi di sfogarvi, aspetto i vostri commenti.
Io adoro Micha *O* e voi?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥