19 agosto 2013

Recensione "Insurgent" di Veronica Roth

Buongiorno miei amati lettori!
Eccomi qui con una nuova recensione fresca fresca per voi. Terminata la lettura l'altro giorno, mi sono presa qualche ora per riordinare le idee prima di sedermi per scrivere tutto ciò che penso del secondo volume della trilogia di Divergent creata dalla giovane scrittrice americana Veronica Roth uscita in Italia per la De Agostini. Avete capito bene signori...oggi parliamo di Insurgent! Siete pronti? In verità non sono ancora riuscita a riprendermi del tutto da ogni evento ed emozione raccontata e provata, ma ci proviamo. Ed è così che Insurgent finisce dritto nei miei best book.

Titolo: Insurgent
Serie: Divergent #2
Autrice: Veronica Roth
Editore: De Agostini
Data pubblicazione: 30 maggio 2013
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 512
Acquista qui cartaceo

Una scelta può cambiare il destino di una persona... o distruggerlo. Ma qualsiasi sia la scelta, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare le persone che ama e se stessa. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il suo ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, che si fa ogni giorno sempre più potente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare.


La mia recensione

Dopo tanto tempo che desideravo leggere questo libro, mi sono finalmente convinta a prenderlo in mano, lasciando che fossero direttamente Tobias e Beatrice a coinvolgermi sfogliando ad una ad una le pagine che mi hanno aperto un mondo, un universo tutto nuovo. Dopo aver amato tanto Divergent, le aspettative per questo nuovo capitolo erano davvero alte. Contavo di ritrovare nelle parole della cara Veronica l'originalità, il coinvolgimento, le emozioni, l'adrenalina a mille e l'azione all'ennesima potenza; tutto ciò che aveva caratterizzato la sua prima fatica. Posso assicurarvi che Veronica Roth non sbaglia un colpo e ora sarà più difficile attendere l'arrivo in libreria di Allegiant.
Con Insurgent ci ritroviamo proprio dove ci eravamo fermati con Divergent. La Roth è riuscita a creare un legame tale tra i due romanzi, un filo immaginario che rende l'illusione di non aver mai posato Divergent. Tris è alle prese con il senso di colpa e con il dolore per la morte di Will e dei suoi genitori, e insieme a Tobias scappa dalla sua stessa fazione che si è divisa a metà per unirsi agli Eruditi che vogliono nel frattempo stabilire la loro supremazia con a capo Jeaniene Matthews, dominando tutte le altre fazioni iniziando dagli Abneganti e creando così nuove alleanze. Gli Eruditi, spietati ma essenziali per il loro ruolo all'interno della comunità, puntano proprio su questo elemento per farsi strada.

Tris e Tobias saranno ancora una volta fianco a fianco, l'uno la spalla dell'altro anche se spesso incomprensioni e segreti li hanno resi lontani seppur vicini. Il loro viaggio insieme inizierà nel quartier generale dei Pacifici, per poi passare ai Candidi fino a quello degli Abneganti, la loro vecchia fazione. In questo nuovo capitolo abbiamo anche l'occasione di veder più da vicino gli Esclusi, tra cui noteremo alcune presenze a noi già conosciute e altre che vi faranno restare a bocca aperta senza dubbio.
La chiave di tutto saranno ancora una volta i Divergenti, ma se nel primo romanzo Tris aveva fatto molta attenzione a tener nascosto questa sua particolarità, in Insurgent accadrà tutto alla luce del sole. Jeanine continuerà la sua battaglia personale di voler riuscire a sviluppare un siero delle simulazioni che faccia effetto anche sui Divergenti, finora immuni a quelli già progettati. Il viaggio compiuto da Tris è prima di tutto alla scoperta della nuova sè, troveremo infatti la nostra protagonista cambiata tanto da faticare a tenere in mano una pistola ma nello stesso tempo sempre coraggiosa e pronta a lanciarsi nel pericolo per difendere gli altri. Tris e Tobias si troveranno davanti alla dura realtà nel scoprire che niente è come sembra, infatti alcuni amici si riveleranno nemici e alcuni nemici si riveleranno amici.
Tutti, uno contro l'altro, combatteranno per celare una verità che minaccia di venir rivelata. Gli Eruditi e su tutti Jeanine cercheranno di tenerla nascosta ma c'è chi ha combattuto, come i capi Abneganti, per far sì che tutti sapessero.
A questo punto è difficile poter dire cosa ci riserverà il volume conclusivo, quale direzione deciderà di prendere l'autrice ma posso assicurarvi che resterete a bocca aperta per il finale di Insurgent con la consapevolezza che "poi comincerà il finimondo".
Insurgent mi ha tenuta incollata alle pagine del libro fino alla fine. Coinvolge pagina dopo pagina per i continui colpi di scena e per il ritmo sempre elevato che ti permette a malapena di prendere fiato qua e là. Impeccabile lo stile e la fluidità del romanzo che scorre veloce senza che ve ne possiate accorgere. Con la lettura di Insurgent avrete a che fare con tantissimi intrecci che arricchiscono la trama. La Roth offre un pacchetto ben variegato e assortito di personaggi tutti perfettamente caratterizzati. Ne vendiamo confermati molti, altri nuovi faranno la loro comparsa e altri ci lasceranno. Con le pagine di Insurgent imparerete a conoscere come fosse direttamente voi stessi Tris, tanto da poter anticipare anche alcune sue mosse. Preparatevi a scene al cardiopalma tanto che vi sembrerà di essere dentro un film d'azione in 3D, non vi resta che mettervi comodi e azionare il tasto play. Di Insurgent ho apprezzato molto il voler far conoscere meglio tutte le varie fazioni, noterete infatti che vi balzeranno davanti colori e sensazioni che farete vostri; è difficile uscire da un mondo così ben strutturato.
*Momento fangirl*: Veronica mi raccomando fai la brava e medita tanto per Allegiant!! Non farci morire troppo *w*
Insurgent è senza ombra di dubbio un libro ben scritto, emozionante e coinvolgente. Non potrete non farvi ammaliare dal magico mondo di Veronica Roth. Un libro che mi è entrato nel cuore, come fosse parte di me. Tris e Quattro sono tra i personaggi che più ho amato in generale nella mia storia di lettrice affamata. Non potevo non proclamare tutto il amore per Tobias, o Quattro come preferite chiamarlo.

Libro, adottami!

Stay tuned!
Xoxo, Giò

6 commenti:

  1. Spero anche io che mediti bene la nostra cara Veronica su Allegiant! Non deve deluderci v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che le staranno fischiando le orecchie per bene alla nostra Veronica XD oggi il compleanno è il suo, ma il regalo lo deve fare lei a noi con un finale bello bellissimo da mozzare il fiato *w*
      Vogliamo parlare poi dell'infinito ammmmore per Quattro?? *w*

      Elimina
    2. L'infinito ammmore per Quattro si commenta da solo *A* uno dei personaggi maschili che amo di più v.v

      Elimina
    3. Oh lo so lo so *w* ti capisco, eccome se ti capisco! Il bello dell'essere delle fiere fangirl XD

      Elimina
  2. Ciao Giooo! Bellissima recensione, anche se alcune cose non le ho capite dato che non ho letto Divergent! xD
    Mi devo proprio decidere, uffi u.u
    Anyway, sembra bellissimooooooooo! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, posso immaginarlo Frannie :) Se vuoi chiarimenti moooolto volentieri. In ogni caso si è molto bello! :)

      Elimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥