15 ottobre 2013

Teaser tuesdays #12


Buongiorno miei amati lettori!
Come procedono le vostre giornate? Qui il freddo inizia a farsi sempre più sentire e già mi manca l'estate e per questo è un piacere consolarsi sotto il piumone con un buon libro per le mani.
La scorsa settimana vi avevo detto di aver iniziato a leggere Le streghe di East End perché ci tenevo prima di iniziare a guardare il telefilm. Vi avevo accennato anche al fatto che per ora non mi stesse particolarmente prendendo. Ed è proprio così e per questo motivo ho deciso di abbandonare questa lettura per dedicarmi ad altri libri che mi attendevano. La mia decisione è caduta così su un romanzo contemporaneo che mi aveva conquistato sin da subito e che attendevo pazientemente di poter leggere.
Dopo queste chiacchiere possiamo dedicarci al nostro appuntamento abituale del martedì, Teaser Tuesdays. Una rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare alla rubrica è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il mio Teaser Tuesdays di oggi è tratto da Dal primo istante dolce romanzo contemporaneo scritto da Mhairi McFarlane, mia attuale lettura.


In realtà, è la mia ultima chance: se la legge di Murphy esiste, lo farà apparire proprio ora.
Non sarei dovuta venire. Non è da me comportarmi così: lo stress post-traumatico della rottura con Rhys mi ha resa irrazionale. Non so cosa direi a Ben, se me lo trovassi davanti, e non so perché vorrei vederlo. No, invece, non è vero: so esattamente perché voglio vederlo, ma è meglio che non ci pensi.
Un capannello di gente in felpa e berretto, probabilmente un tour guidato, blocca l’uscita della biblioteca. Con l’impazienza tipica dei locali davanti ai turisti, torno indietro e aggiro l’ostacolo. Immersa nei miei pensieri, vado a sbattere contro qualcuno che proviene dalla direzione opposta.
«Scusi» dico.
«Scusi» mormora lui, con quell’istinto molto british di scusarsi con l’altro per averlo costretto a scusarsi con te.
Mentre balliamo il breve tango necessario per riprendere ognuno la sua strada, ci scambiamo uno sguardo distratto. Subito noto qualcosa di familiare, e infine sento quello strano tuffo al cuore.
Oggesù, non ci posso credere! Eccolo. È LUI! Strappato dalla mia memoria e riassemblato nel mondo reale in alta definizione e in policromia. Ha i capelli un po’ più lunghi, un taglio con cui ancora si può andare in ufficio senza essere cacciati, e i lineamenti sono inconfondibili. In un istante faccio un salto nel passato. E nonostante siano trascorsi dieci anni, aveva ragione Caroline: è ancora fico da morire.
Non ha più quell’aria paffuta, incompiuta, che avevamo tutti a quell’età: ora è di una bellezza virile e decisa. Agli angoli degli occhi si aprono due ventagli di rughette, le labbra sono un po’ meno carnose.
È una sensazione stranissima: vedere una persona che conosco bene e al contempo non conosco affatto. Anche lui mi fissa, ma forse è perché lo sto facendo io. Per un orribile istante penso che non mi riconoscerà o che – peggio ancora – fingerà di non riconoscermi. Invece non fugge. Schiude le labbra ed esita, come se non ricordasse come si articolano le parole.
«… Rachel?»
«Ben?» (Come se non avessi accumulato un vantaggio sleale in questo quiz.)
È ancora incredulo ma sorride, e io vengo travolta da un’ondata di sollievo e gioia.
«Oh mio Dio, non ci posso credere. Come stai?» dice, a bassa voce, anche se la biblioteca è al piano di sopra.
«Sto bene» pigolo. «E tu?»
«Anch’io. Un po’ spiazzato in questo momento, ma per il resto bene.»
Ridiamo, gli occhi ancora sbarrati: è assurdo. Più di quanto pensi lui.

(Pagine 63-64)


Sentitevi liberi di sfogarvi, aspetto i vostri commenti. Chi di voi l'ha già letto? Vi è piaciuto?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

6 commenti:

  1. Te l'ho gia detto che adoro quella scrittina Teaser tuesdays? ♥_____♥

    Ecco qui il mio Teaser da Cursed di Jessica Spotswood!

    «Nome?» abbaia uno di loro.
    «Catherine Cahill, signore.» Sento lo scriba che verga la mia risposta mentre fisso le assi lucide del parquet. Qualcuno deve averle incerate dopo la lezione di ieri. Nella stanza aleggia ancora un vago profumo di limoni.
    «Cosa vi ha portata alla Sorellanza, signorina Cahill?»
    «Speravo di aiutare i poveri e i malati. Di compiere opere di carità nel nome del Signore.» Pura di cuore, mansueta di spirito e casta di virtù: così dovevo apparire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non me l'avevi detto ahahahha grazie! Ero impazzita parecchio per cercare un font carino e questo mi aveva colpito, perché come si sa le mie doti di grafica sono molto ma molto scarse XD
      Oh, lo sapevo che sarebbe stato tratto da Cursed il tuo teaser ^_^ Leggerò prima o poi Wicked, promesso!

      Elimina
  2. Carinoooo!!
    Poi mi dirai cosa ne pensi di questo libro! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora mi piace, ti farò sapere comunque :p

      Elimina
  3. Dal teaser sembra davvero carino! *_* fammi sapere, poi!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥