31 maggio 2013

Anteprima #1: "Lady Morgana" di Desy Giuffrè

Buongiorno cari amici,
questo post oggi è dedicato ad una anteprima di una prossima uscita a cui io tengo molto e che attendo con ansia di poter leggere. Il libro in questione è Lady Morgana di Desy Giuffrè, con cui l'autrice rende omaggio al ciclo arturiano dopo aver reso tributo con il suo primo romanzo a Cime Tempestose. 
L'opera verrà pubblicata per la casa editrice Fazi Editore in ebook, ed è per questo motivo che nel web sta spopolando già una petizione, lanciata da Alessandra Paoloni, in cui si richiede anche la pubblicazione cartacea. Se volete dare una mano anche voi non vi resta che firmare la petizione, che trovate qui, io l'ho già fatto. Andiamo a scoprirne di più su questo romanzo insieme.

Titolo: Lady Morgana
Autrice: Desy Giuffré
Casa editrice: Fazi
Collana: Lain
Pagine: 200 ca.
Formato: ebook
Data pubblicazione: 21 giugno 2013

Tornano in scena gli intramontabili protagonisti del Ciclo Arturiano in un’odierna ambientazione che continua a mantenere il fascino di un tempo, terra mitica che traspira il profumo di nobili leggende, amori impossibili e storie immortali giunte sino a noi nella memoria dei tempi.

Douglas, isola di Man. Quando Morgana Dawson, ragazza introversa e solitaria, decide di unirsi alla sua classe per partecipare ad una gita scolastica diretta in Cornovaglia, luogo di antiche leggende intriso di una bellezza suggestiva fuori dal comune, non immagina certo che le mura del castello di Tintagel nascondano un terribile segreto capace di segnare per sempre il suo destino e quello dei due ragazzi per cui nutre sentimenti contrastanti e indomabili: suo fratello Adam - con il quale condivide un rapporto viscerale- e il nuovo studente, Ian Morrison, conosciuto in circostanze bizzarre a causa di una vecchia zingara e della maledizione da questa inspiegabilmente lanciata verso Morgana durante una festa di beneficenza. A Tintagel, tra le mura del Castello che un dì vide la nascita di Artù, accade oggi qualcosa di straordinario. Qualcosa di cui Ian e Morgana divengono subito consapevoli, ma che entrambi cercano di nascondere per evitare di rendere pubblici i terribili cambiamenti dei quali si sentono vittime. I ragazzi si ritroveranno così a visitare alcuni dei luoghi antichi e suggestivi nei quali hanno vissuto i memorabili personaggi che hanno dato vita a una delle leggende più popolari di tutti i tempi, quella di Re Artù, dei suoi Cavalieri e delle affascinanti e terribili figure di Merlino e Morgana. L’incredibile avventura dei tre giovani protagonisti avrà inizio quando, sebbene involontariamente, Adam avrà modo di risvegliare l’innata magia di cui sua sorella e Ian sono dotati. È infatti a causa di un antichissimo sortilegio lanciato da una delle sorelle di Morgana, Anna-Morgause, che i poteri dei due straordinari personaggi tornano a scorrere nelle loro vene, alimentando non solo i loro poteri magici, ma anche l’intera gamma di sentimenti contrastanti – rivalità, amore, odio, vendetta, ossessione, desiderio – che avevano irrimediabilmente condizionato le loro precedenti vite. Morgana dovrà affrontare il dolore della diversità, l’amarezza del tradimento e l’accettazione di ciò che in realtà la sua esistenza rappresenta per il mondo intero; ed è così che tra incantesimi mancati, oscure presenze che agiscono alle loro spalle e reciproche ostilità, Ian e Morgana sentiranno infatti crescere l’attrazione l’uno per l’altra. La storia si ripete, ostacolata però dal sentimento, improvviso e morboso, che sembra scaturire tra la stessa Morgana e suo fratello Adam…l’antico Artù che risveglia in lei reconditi desideri e impulsi che non avrebbe mai creduto di poter provare…

30 maggio 2013

Nuova grafica per Walks with Gio



Miei cari lettori,
tempo fa vi avevo accennato al fatto che io stessi lavorando ad una nuova restaurazione del blog, grafica e non. Sono stata di parola e dopo tanto lavoro sono riuscita ad ottenere un modello che mi soddisfacesse e che fosse il più possibile personale.

Spero che possiate apprezzare :) Ci tengo anche a ringraziare tutti coloro che mi hanno sopportato e supportato in questo periodo con aiuti e consigli.

Fatemi sapere cosa ne pensate e mi raccomando:

Stay tuned!
Xoxo, Giò

28 maggio 2013

Cover Love #1




Sull'onda della settimana dedicata al Salone del Libro 2013 appena conclusa, ho deciso di aderire e riproporre una rubrica che ho tanto apprezzato, lanciata da una blogger che ha la mia profonda stima, ovvero Glinda di Atelier dei Libri, potete vedere il suo ultimo post proprio qui anzi vi consiglio caldamente di fare un salto e votare anche voi.

Sto parlando della rubrica Cover Love, magari qualcuno di voi sa già di cosa parlo. Io, come anche Glinda, sono sempre molto affascinata dalle cover dei libri; non nego che è la prima cosa che mi colpisce e che mi spinge a sceglierne uno rispetto ad un altro, prima ancora di leggere la trama vengo attirata come una calamita dalle cover ed è per questo che ho amato questa rubrica fino a decidere di riproporla anche qui in Walks with Gio, che come sapete è il mio piccolo mondo parallelo.

Con Cover Love propongo il podio delle copertine che più mi hanno colpita nella settimana e poi sarete voi, se vorrete, a decidere quale delle mie proposte merita la vetta. Se volete potete descrivere qui sotto con un commento il vostro rapporto con le cover.




1. 
Shades of Life

Quello per la cover di Shades of Life è stato proprio un colpo di fulmine, di quelli che ti prendono in pieno petto e ti folgorano. Devo ammettere di essere legata a questo romanzo e fremo all'idea di poterlo leggere presto (dal 31 Maggio sarà disponibile, per ora, in ebook). Ciò che mi ha colpito della cover di SOL sono sicuramente le sfumature che sembrano indicare un luogo magico al chiaro di luna, e poi la ragazza con questo gusto retrò di altri tempi mi ispira tantissimo, e la trasparenza del suo vestito mi rimanda anch'essa a qualcosa di magico e angelico. Che altro dire, la adoro.


Qualcosa di unico si nasconde oltre la suggestiva facciata vittoriana dell'incantevole Savannah, Georgia. Dietro gli eleganti cancelli delle case d'epoca e tra le fronde delle querce secolari c'è un mondo spettrale fatto di ombre e sussurri in cui la morte non rappresenta la fine di tutto. Questo Juniper Lee lo sa bene, perché è di quel mondo che fa parte. 
Dopo essersi svegliata senza vita, senza ricordi e con solo il suo nome a cui aggrapparsi,  Juniper  ha trascorso ogni giorno della sua esistenza lottando contro la solitudine e gli inconvenienti dell’ essere un fantasma.  
Quando le sue effimere sicurezze collidono con la sconvolgente verità che si cela dietro gli occhi di un misterioso ragazzo sperduto, Juniper dovrà lottare per non andare in pezzi e trovare la forza per compiere delle scelte che potrebbero cambiarla per sempre.


23 maggio 2013

Recensione "Il seggio vacante" di J.K. Rowling

Dopo molto tempo torno con una mia recensione letteraria, ma state tranquilli non ero scomparsa, anzi sto lavorando per rendere per quanto mi è possibile questo blog ancor migliore.
Premetto che il libro che andrò ora a recensirvi l'ho letto principalmente per la scrittrice e non per la trama in sé, in quanto era troppa la curiosità di vedere cosa fosse capace di tir fuori dal cilindro la Rowling dopo il successo ottenuto con la saga del maghetto più famoso del mondo.

Data di pubblicazione: 6 dicembre 2012
Traduzione: S. Piraccini
Autrice: J. K. Rowling
Editore: Salani editore
Prezzo: 22 €
Titolo: Il Seggio Vacante 
Pagine: 553
Acquista qui cartaceo

Trama
A chi la visitasse per la prima volta, Pagford apparirebbe come un'idilliaca cittadina inglese. Un gioiello incastonato tra verdi colline, con un'antica abbazia, una piazza lastricata di ciottoli, case eleganti e prati ordinatamente falciati. Ma sotto lo smalto perfetto di questo villaggio di provincia si nascondono ipocrisia, rancori e tradimenti. Tutti a Pagford, dietro le tende ben tirate delle loro case, sembrano aver intrapreso una guerra personale e universale: figli contro genitori, mogli contro mariti, benestanti contro emarginati. La morte di Barry Fairbrother, il consigliere più amato e odiato della città, porta alla luce il vero cuore di Pagford e dei suoi abitanti: la lotta per il suo posto all'interno dell'amministrazione locale è un terremoto che sbriciola le fondamenta, che rimescola divisioni e alleanze. Eppure, dalla crisi totale, dalla distruzione di certezze e valori, ecco emergere una verità spiazzante, ironica, purificatrice: che la vita è imprevedibile e spietata, e affrontarla con coraggio è l'unico modo per non farsi travolgere, oltre che dalle sue tragedie, anche dal ridicolo.


La mia recensione

Possiamo definire Il seggio vacante come un romanzo contemporaneo che vuol avere come scopo primario quello di dare uno spaccato chiaro del mondo in cui viviamo. Gli abitanti di Pagford continuano la loro lotta di classe e lotta per il potere rappresentato dal seggio lasciato libero da Barry Fairbrother. Una delle loro caratteristiche più spiccante è la dualità del personaggio che devono rappresentare e ciò che davvero sono, ma ancora non sanno che tutto verrà a galla con l'aiuto del fantasma di Barry.
Ad intrecciarsi non sono solamente le vite degli adulti, ma anche quella degli adolescenti protagonisti della storia e protagonisti altresì della messa in piazza di segreti inconfessabili dei membri del consiglio sotto le mentite spoglie di un novellino hacker che colpisce il sito del consiglio.
Per tutta la durata del romanzo i personaggi vengono presentati singolarmente all'interno della storia delineandoli chiaramente in tutte loro sfaccettature con un filo conduttore rappresentato sempre dalla comunità in cui essi si approcciano, intrecciando così le varie trame tra loro; ed qui che si vede chiaramente la mano della scrittrice che sembra voler accompagnare per mano i lettori abituati al suo modo di descriverli anche se questa volta a mancare erano le scope volanti e i cani a tre teste. Anche l'ambientazione in una tipica cittadina inglese non può che farci ricordare le strade in cui il piccolo Harry ha girovagato tra le pagine dei suoi romanzi, ma sono i temi trattati a rendere la narrazione attuale e vicina alla nostra realtà. Temi come l'intolleranza, il suicidio, la cattiveria, il degrado sociale, conflitti umani e naturalmente la morte che lasciano molto da pensare e non rendono il lettore indifferente.
Dopo le prime diffidenze, posso dire che almeno per me la Rowling passa indenne questo primo step nel mondo dei romanzi contemporanei, tanto che sono riuscita ad affezionarmi ad alcuni dei protagonisti quasi inaspettatamente.

Libro piacevole, niente male!
Stay tuned!
Xoxo, Giò

22 maggio 2013

WWW Wednesdays (22.05.2013)

MizB di Should Be Reading ha ideato un'iniziativa legata al mondo della lettura davvero carina, che permette di scambiarsi consigli letterali e altresì di far conoscere i propri gusti attraverso le letture.


Partecipare è semplice, consiste semplicemente nel rispondere a tre semplici domande rappresentate proprio dalle tre W.

What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?) 
What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?) 
What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?) 

Iniziamo a rispondere...

1) Sto leggendo Io sono Heathcliff di Desy Giuffré

2) Di recente ho finito di leggere Il seggio vacante di J.K. Rowling

3) Questa domanda è più difficile, perché ho tantissime libri che aspettano solo di essere sfogliati e che non vedo l'ora di leggere...quindi vediamo un po', uhm...probabilmente leggerò La sedicesima luna di Kami Garcia e Margaret Stohl.

E voi invece? Cosa rispondereste?
Aspetto vostri consigli e di sapere cosa sta leggendo se vi fa piacere condividerlo.

Stay tuned!
Xoxo, Giò



17 maggio 2013

Desy Giuffré: Never - Yvonne dei Lupi (prima parte)



Dopo il successo ottenuto con il suo romanzo d'esordio, Io sono Heathcliff (sequel tratto dal famoso Cime Tempestose che conto di recensire presto), Desy Giuffré è pronta a tornare con un doppio appuntamento: il romanzo Lady Morgana prossimo alla pubblicazione in e-book per Lain Fazi e il romanzo a puntate Never - Yvonne dei lupi.
Oggi però ci concentriamo sul secondo lavoro. Come dicevo Never è un romanzo a puntate che Desy Giuffré ha voluto regalare ai suoi lettori come segno di gratitudine. A partire da oggi la storia di Yvonne sarà pubblicata sul sito ufficiale in tre puntate:

  • Venerdì 17 Maggio disponibile qui
  • Venerdì 24 Maggio
  • Venerdì 31 Maggio
Vi lascio alla sinossi del romanzo e poi scappo anche io a leggere questa prima parte che tanto mi incuriosisce.

Nell’aria si espandevano i profumi dei nostri corpi mescolati al forte odore delle pellicce dei lupi, e sorde grida squarciavano il cielo, gli alberi, le rocce, la terra. Grida simili allo stridore di artigli sul metallo. Poi, tutto tacque. Un improvviso, terrificante silenzio avvolse ogni respiro. D’un tratto, folate di vento alzarono la polvere che la pelle di noi vampiri crea, quando viene frantumata. A mezz’aria, galleggiava come sabbia. Insieme ad essa, il fogliame appassito che faceva da tappeto alla terra umida e le ultime scie di odori familiari che fuggivano da quell’inferno. Erano tutti andati via. I superstiti avevano deciso di battere in ritirata, e il resto del branco sopravvissuto non li aveva fermati. Io ero rimasta sola. Con i lupi. Con la mia nuova famiglia.

Buona lettura, ci leggiamo presto.
Stay tuned!
Xoxo, Giò

16 maggio 2013

100 Libri in un anno - Reading challenge: Atelier dei libri


Come saprete ormai una delle mie passioni è la lettura per cui perché non metterci alla prova con una bellissima reading challenge organizzata dalla bravissima Glinda di Atelier dei libri? (P.s. segnatevi questo nome perché molto presto ne parleremo ancora in occasione di una prossima uscita letteraria di cui però non aggiungo altro ;) :p)
Come dicevo Glinda ha organizzato una reading challenge davvero speciale: la "100 Libri in un anno", e anche se un po' in ritardo ho deciso di parteciparvi per un duplice motivo ossia senza libri non so stare (come senza musica) e poi perché stimo la persona che ha ideato il tutto.
Attraverso il bookometro potremo scoprire che tipo di lettore siamo, quindi quanto è alta la vostra febbre da lettura? 
Se siete interessati all'iniziativa e volete partecipare non vi resta che cliccare qui e leggere il regolamento. Che la sfida abbi inizio! Vi ricordo che ogni mese si potranno postare le recensioni dei libri letti.

 
Book dreamer: se leggete 12 Libri; 
Book worm: se leggete 24 Libri;
Book lover: se leggete 36 Libri;
Book obsessed: se leggete 48 Libri;
Book addictedse leggete 60 Libri;
Bookhaolicse leggete 72+ Libri:
Book GOD: se leggete 100+ Libri


Stay tuned!
Xoxo, Giò