30 ottobre 2013

Teaser tuesdays #13


Buonasera miei amati lettori!
Siccome non ci sono novità sulla mia settimana libresca (*sbatte la testa contro il muro per questo sacrilegio*) e siccome ieri la rubrica è saltata ho deciso di postare il mio Teaser Tuesdays. Una rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare alla rubrica è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il mio Teaser Tuesdays di oggi è tratto da Io non sono Mara Dyer di Michelle Hodkin sempre la mia attuale lettura. Lo so, ho decisamente rallentato i ritmi, ma cercherò di rimediare anche perché ci sono tanti libri che mi aspettano ed altri devono ancora arrivarmi. Sono sommersa.


Quando poco prima ero andata a cercarlo, tutto ciò che volevo era dormire insieme a lui. Ma in quel momento il pulsare del mio cuore e l’intensità del mio desiderio trasformarono l’aria intorno a noi.
Ero stregata dalla piega leggera delle sue labbra, avevo bisogno di assaggiare il suo sorriso. Volevo infilare le dita sotto il bordo della sua camicia e toccare quella morbida linea di peluria che scompariva dentro i jeans. Sentire la sua pelle sotto i denti, la sua guancia ruvida pizzicarmi il collo.
Ma in quel momento, con Noah a pochi centimetri da me e niente che potesse frapporsi tra noi, non mi mossi.
— Voglio baciarti — sussurrai invece.
Il suo viso si fece più vicino, si abbassò sul mio. Non sulla bocca. Sull’orecchio. — Sei autorizzata a farlo — disse.
Le sue labbra mi sfiorarono la pelle e all’improvviso la tensione divenne insopportabile. Lo afferrai per un lembo della camicia e lo tirai vicino a me, ma anche così non era vicino abbastanza. Le mie mani erano serrate tra i solchi sodi dei suoi addominali e la mia pancia morbida. Tremavo per la voglia che avevo di lui e mi mancava il respiro.
Ma Noah rimase immobile.
Fino a quando dalle mie labbra non uscì il suo nome, in un dolce, disperato gemito. Allora le sue mani scivolarono sui miei fianchi e con la bocca mi percorse la pelle. Mi sollevò e io mi strinsi a lui. Schiacciata contro la porta, i bottoni metallici dei jeans di Noah premevano contro di me, e quel dolore era delizioso e non abbastanza forte. Volevo di più. Al contatto con la sua guancia ruvida, la curva tra il mio collo e la spalla fu percorsa da una scarica elettrica e mi inarcai all’indietro, quasi incosciente. Mi prese per la vita e mi sollevò, e finalmente le sue labbra si posarono sulle mie. Dolci. Incerte. In attesa che fossi io a baciarle.
Mi folgorò la mente il ricordo di noi due nel suo letto, un groviglio di braccia, gambe, lingue e capelli. Noah allacciato a me mentre con la lingua scioglieva tutti i miei nodi. Sembravamo conoscere il codice l’uno dell’altra, ci muovevamo con una sola mente, condividevamo lo stesso respiro. Finché Noah non aveva smesso di respirare. Finché non era quasi morto.

(Pagina 150)


Non li trovate irresistibili? *A* Sappiate che io adoro Noah! 
Sentitevi liberi di sfogarvi, aspetto i vostri commenti. Chi di voi l'ha già letto? Vi è piaciuto?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

28 ottobre 2013

Anteprima #6: "Il mio cuore cattivo" di Wulf Dorn

«C’era qualcuno. Un intruso.
Proprio lì, vicino a me, in camera mia.
Avvertii la sua presenza prima ancora di aprire gli occhi.
Fredda.Oscura.Malvagia.»

Torna in libreria l'autore del thriller reso famoso in Italia per il romanzo La psichiatra. Wulf Dorn torna così con il suo nuovo lavoro: Il mio cuore cattivo, arriverà in Italia il 31 Ottobre per la casa editrice Corbaccio. E' possibile leggere l'anteprima qui.

Titolo: Il mio cuore cattivo Autore: Wulf Dorn 
Editore: Corbaccio
Pagine: 420
Anno di pubblicazione: 31 ottobre 2013 
Prezzo copertina: 17,60 €

Trama: C’è un vuoto nella memoria di Dorothea. Quella sera voleva uscire a tutti i costi ma i suoi l’avevano costretta a fare la babysitter al fratello minore mentre loro erano a teatro. Ricorda che lui non ne voleva sapere di dormire e urlava come un pazzo. Ricorda una telefonata che l’aveva sconvolta, ricorda di aver perso la testa, e poi più niente. Più niente fino agli occhi sbarrati del fratellino, senza più vita. C’è un abisso in quel vuoto di memoria, un abisso che parole come «arresto cardiaco» non riescono a colmare. Perché la verità è che lei non sa cosa ha fatto in quel vuoto. Ma sa che sarebbe stata capace di tutto… Solo adesso, dopo mesi di ospedale psichiatrico, di terapie, di psicologi, ha raggiunto faticosamente un equilibrio precario. Ha cambiato casa, scuola, città: si aggrappa alla speranza di una vita normale. Ma una notte vede in giardino un ragazzo terrorizzato che le chiede aiuto e poi scompare senza lasciare traccia. E quando, dopo qualche giorno, Dorothea scopre l’identità del ragazzo e viene a sapere che in realtà lui si sarebbe suicidato prima del loro incontro, le sembra di impazzire di nuovo. I fantasmi del passato si uniscono a quelli del presente precipitandola in un incubo atroce in cui non capisce di chi si può fidare, e in cui la sua peggiore nemica potrebbe rivelarsi propri lei stessa…


L'autore: Wulf Dorn è nato nel 1969. Ha studiato lingue e per anni ha lavorato come logopedista per la riabilitazione del linguaggio in pazienti psichiatrici. Vive con la moglie e il gatto vicino a Ulm, in Germania. In Italia Corbaccio ha pubblicato La psichiatra, che è diventato un bestseller grazie al passaparola dei lettori, Il superstite e Follia profonda.





Qualcuno di voi lo leggerà?
Stay tuned!
Xoxo, Giò

Waiting on #4


Buongiorno miei amati followers!
Come state? Avete iniziato bene la settimana? La mia è iniziata decisamente dolorante -.- avete presente quei leggiadri (ovviamente è ironico) voli d'angelo che capitano mentre corri dietro al pullman in mezzo ad un parchetto pieno di foglie, rami e pietre? Quadro perfetto per rovinarti la giornata, non trovate? La mia consolazioni sono gli ultimi acquisti libreschi che sanno mettere sempre il buon umore.
Oggi è dunque lunedì e come sempre, o quasi, ci dedichiamo ad una rubrica particolare, ideata originariamente dal blog Breaking the spine, che mi permette di condividere con voi le prossime uscite libresche che più attendo, Waiting On.
Oggi vi voglio parlare de Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, pseudonimo di J. K. Rowling che è durato però davvero poco. Romanzo molto discusso, ma che ha già fatto molto parlare di sé per la decisione di voler pubblicare il romanzo con un nome differente da quello che l'ha resa famosa affiancato alla saga del giovane maghetto. Dopo il primo esperimento, con Il seggio vacante di cui potete leggere la mia recensione qui, la nostra amata J.K. Rowling torna con un nuovo romanzo giallo.

Titolo: Il richiamo del cuculo
Autore: Robert Galbraith
Pagine: 560
Prezzo: 16,90 euro
Editore: Salani
Data di pubblicazione: 4 novembre 2013

Trama: Veterano della guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba, Cormoran Strike riesce appena a guadagnarsi da vivere come investigatore privato: i clienti scarseggiano e le bollette si accumulano. Inoltre, dopo l’ennesimo scontro, la sua fidanzata l’ha lasciato e lui è costretto a dormire in ufficio. Finché non arriva John Bristow per proporgli un caso sorprendente: sua sorella Lula Landry, leggendaria top model morta pochi mesi prima, secondo lui non si è suicidata, ma è stata uccisa. Un indizio dopo l’altro portano Cormoran Strike sempre più dentro l’ambiente scintillante e spietato che ha assistito all’ascesa di Lula, e sempre più vicino al pericolo che l’ha schiacciata, e che ora rischia di travolgere anche lui.  Un romanzo avvincente, irrinunciabile, ambientato in una Londra vivace e piena di atmosfera.
E' possibile ordinare già il libro su:


Sono davvero curiosa di vedere cosa ci avrà riservato questa volta la nostra cara zia Joanne! Sicuramente non mi farò scappare l'occasione di leggere questo nuovo romanzo, perché ormai lo sapete ho un debole da sempre per questa autrice.

Siete felici di questa prossima pubblicazione? Pensate di leggerlo?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

27 ottobre 2013

Canzone della settimana #22



Torna, dopo aver latitato per qualche puntata, anche per questa settimana la rubrica da me ideata per raccontarvi quelli che sono i brani che mi tengono più compagnia e di conseguenza incollata alle mie cuffiette, la Canzone della settimana.
Prima di condividere con voi il brano musicale, volevo raccontarvi un po' di cosine di questa settimana. Come molti di voi avranno epurato entrando a far parti di questa grande famiglia messa su attraverso la blogosfera si riesce ad entrare con davvero tante persone, tutte o quasi con le nostre stesse passioni. La conseguenza della nascita di questi rapporti è il desiderio di potersi incontrare dal vivo per conoscersi davvero. Con la distanza che incombe non sempre tutto questo è possibile, ma non c'è da disperarsi. Ogni tanto si ha la fortuna di trovare ragazze davvero carine e simpatiche della stessa nostra città. 
Ieri ho avuto modo di poter incontrare le tre belle del blog La Bella e il Cavaliere: Amaranth, Alaisse e Angharad. Abbiamo passato insieme un piacevole pomeriggio in una giornata di Ottobre stranamente calda. 
Durante tutta questa settimana sono entrata in contatto con il mondo della musica coreana che era per me completamente oscuro prima d'ora. Le artefici sono, naturalmente, le tre pazze sopracitate. Devo dire però che sono riuscita a trovarne qualcuna che mi sia proprio piaciuta. Vi lascio i link per soddisfare la vostra curiosità: qua e qua.
Ed ora veniamo all'oggetto del post in sé. La canzone con cui sono stata in fissa tutta la settimana è Quando una stella muore, nuovo singolo di Giorgia. Il video è tutto per voi. Vi auguro buon ascolto, buona serata e naturalmente buone letture.


Stay tuned!
Xoxo, Giò

24 ottobre 2013

Chi ben comincia #11


Buonasera miei amati lettori!
Oggi è di nuovo giovedì e di conseguenza è tempo per il nostro appuntamento abituale con Chi ben comincia, rubrica ideata da Alessia del blog de Il profumo dei Libri. Adoro questo rubrica, mi piace scegliere un libro da condividere con voi e scoprire insieme gli incipit che sono il biglietto da visita, insieme alle cover, per ogni buon libro.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

L'incipit che voglio condividere con voi oggi è quello della mia attuale lettura. Attesissimo seguito della serie di Mara Dyer. Pronti?


Io non sono Mara Dyer 
di
Michelle Hodkin

Aiutiamo Alaisse: votate "Io sono Vera" al Concorso Giunti Shift

Buongiorno miei amati lettori!
State tutti bene? Oggi ho bisogno di voi e del vostro aiuto, o meglio...un'amica ha bisogno di voi. Molti di voi sapranno che tempo fa era stato indetto un concorso letterario dalla casa editrice Giunti (potete trovare tutte le informazioni qui).


Come avrete capito oggi parliamo di Io sono Vera di Alaisse, che sono sicura conoscerete come una delle Belle del blog La Bella e il Cavaliere. Alaisse, oltre ad essere un'appassionata di lettura, ama anche la scrittura ed insegue il suo sogno. 

Precipitavo verso le stelle. O forse erano le stelle a precipitare su di me, ferendomi con le loro punte di diamante. Non importava. Erano solo lacrime che si perdevano tra le gocce del mare. Se chiudevo gli occhi scivolavo nel nulla, ma se li riaprivo precipitavo in una caduta senza fine. Non volevo quello. Non volevo cadere senza potermi fermare. Ma le stelle erano troppo luminose. La mia morte è stata un errore. Lo sbaglio di uno sciocco. La prova vivente, o quasi, che seguire gli insegnamenti ricevuti a volte non è così inutile. Ma lui aveva infranto le sue leggi e io ero il danno collaterale. Ironico pensare di dovergli essere grata.

Quella che avete appena letto è la sinossi che potete trovare sul sito del concorso. Siete curiosi di scoprire chi è Vera? Veronica, per gli amici Vera, è una ragazza come tante: frequenta l'ultimo anno di liceo, ha un fidanzato e vive la sua vita con spensieratezza. Qualcosa cambia quando un giorno si imbatte accidentalmente in una missione che Acsei sta eseguendo senza la giusta esperienza ed è lei a pagarne le conseguenze. Il ragazzo sta infatti seguendo l'addestramento per diventare un angelo custode. C'è ancora speranza e pochissimo tempo per far si che Acsei possa rimediare.


Se vi ho incuriositi non vi resta che andare QUI, cercare IO SONO VERA e semplicemente votare.
Non interrompete un sogno.


Per entrare è necessario registrarsi e si può votare una sola storia e lasciare un solo commento. Avrete l'occasione così di leggere le prime 50 pagine del romanzo, una storia di angeli con protagonisti Vera e Acsei. Avete tempo fino a fine mese.

Stay tuned!
Xoxo, Giò

23 ottobre 2013

WWW Wednesdays #13


Torna anche questo mercoledì WWW Wednesdays, la rubrica ideata da Should Be Reading per condividere le nostre letture. Partecipare è facile, basta rispondere alle tre semplici domande rappresentate dalle W. Scatenatevi con i consigli e fatemi sapere il vostro WWW Wednesday.

- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)


Dopo aver amato Chi è Mara Dyer, non potevo certo perdere l'occasione di leggere il continuo della serie ideata da Michelle Hodkin. Ci ho messo un po' di tempo come spesso accade ma ora eccomi qui alle prese con Io non sono Mara Dyer. L'ho iniziato giusto ieri sera, ma avendo letto solamente qualche pagina (Morfeo mi ha chiamato prima del solito) non posso ancora darvi un mio giusto.

- What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)


L'ultimo libro che ho terminato di leggere è Dal primo istante di Mhairi McFarlane. Un libro tanto dolce e ironico che ho amato moltissimo, di cui potete leggere la recensione qui. Sono sicurissima che ne sentirete ancora parlare ;)

- What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)

 

Tra le mie prossime letture compaiono ben tre libri, ma non so se riuscirò a leggerli tutti nella stessa settimana. Abbiamo dunque ancora una volta Colpa delle stelle di John Green (lo so, lo avevo inserito anche la scorsa settimana ma non sono ancora riuscita ad iniziarlo -.-), a seguire Il mio disastro sei tu di Jamie McGuire e Hunger Games di Suzanne Collins.


Quali sono le vostre WWW della settimana? Cosa ne pensate di queste letture? 

Stay tuned!
Xoxo, Giò

21 ottobre 2013

Recensione "Dal primo istante" di Mhairi McFarlane

Buon pomeriggio miei amati lettori!
Eccomi qui pronta a recensire un nuovo libro, lettura che ho terminato giusto questa notte e che mi ha tenuta incollata a quelle pagine fino alla fine. Dal primo istante di Mhairi McFarlane, un romanzo dolce e ironico che vi farà innamorare dal primo istante.

Titolo: Dal primo istante
Autore: Mhairi McFarlane
Editore: Fabbri
Data di pubblicazione: 12 Giugno 2013
Prezzo: 14, 90 €
Pagine: 459
Acquista qui
Trama: Rachel e Ben. Ben e Rachel. Inseparabili dal loro primo incontro. Complici, amici. Forse qualcosa di più. Ma sembrano destinati a incontrarsi sempre nel momento sbagliato: quando erano all’università, lei stava con un altro. Poi il destino aveva preso una piega diversa. Per diecianni non si sono più visti. Eppure, quando in un giorno di pioggia vanno a sbattere l’uno contro l’altra, è come se tutto quello che entrambi hanno cercato di dimenticare tornasse prepotentemente a galla. Anche adesso che hanno trent’anni e una vita da adulti (lei è giornalista, lui avvocato), ritrovano in un attimo quel la sintonia che già all’università era molto più di una grande amicizia. C’è solo un piccolo problema: ora è Ben a essere sposato. Questo nuovo incontro costringerà entrambi a fare i conti col passato e soprattutto con le loro paure. Può il vero amore bussare alla porta una seconda volta?
Spassoso, ironico e struggente, "Dal primo istante" è una grande storia d’amore che racconta quello che tutti noi abbiamo desiderato almeno una volta nella vita: un’altra possibilità. Tra mille colpi di scena e momenti di rara comicità, vi terrà col fiato sospeso fino all’ultima pagina. Dopo di che, probabilmente, andrete a ripescare da una vecchia agenda il numero di una persona speciale…

Recensione

«È patetico, ma l’ho saputo fin dal primo istante che ci siamo conosciuti. È stato… non proprio amore a prima vista, ma… familiarità. Come: oh, ciao, sei tu. Sarai tu. Game over.»
Cit. Dal primo istante

Quando sugli scaffali delle nostre librerie arrivano tutti insieme tanti libri simili tra loro per l'appartenenza ad un comune genere letterario, la nostra mente può essere indotta a pensare che siano solamente una copia e che non valga la pena leggerli. Ci sbagliamo. Nel grande mucchio ci possono essere sorprese travolgenti, libri dolci, ironici e struggenti capaci di farti sognare, ridere, pensare e addirittura riflettere. Dal primo istante di Mhairi McFarlane è uno di questi.

19 ottobre 2013

Segnalazione evento: presentazione libro Francesco Zingoni - "Forte come l'onda è il mio amore"

Buon pomeriggio miei amati lettori!
Come procedono le vostre giornate? Le mie sono parecchio altalenanti, con diversi umori che si susseguono a martellare il mio povero mica tanto cervellino. Lo stress per l'università incombe sempre di più, devo cercare di dare più esami possibili e la voglia manca un po' e in parte è anche colpa dei nostri amati libri che mi rapiscono in ogni momento possibile della giornata.
So che per chi frequenta questo blog, sabato significa poter parlare di telefilm ma questa settimana sono leggermente indietro con la visione delle puntate quindi proverò a postarla domani. Ma non vi prometto niente.

Oggi volevo condividere con voi un evento che mi è stato segnalato per la giornata di domani, 20 ottobre 2013. Domani infatti alle ore 17.30 l'autore Francesco Zingoni presenterà presso la Sala consiliare del Comune di Mediglia (MI) il suo romanzo, Forte come l'onda è il mio amore, edito per la Fazi Editore. L'evento sarà moderato da  Franca Berbenni di Noi READiamo!


Titolo: Forte come l'onda è il mio amore
Autore: Francesco Zingoni
Editore: Fazi Editore
Data di pubblicazione: 15 novembre 2012
Prezzo: 17,50
Pagine: 607

Trama: "Buttato sulla sabbia, accecato dal fulgore di un paradiso perduto, le palpebre incollate dal sale. Riapro gli occhi. La mia mente è vuota: nessun ricordo, nessuna parola. Una tabula rasa. Non posso formulare un pensiero. Non so più distinguere i miei sentimenti, dare ordine alle mie percezioni. Qualcosa che non conosco ha annientato la mia vita. È un sogno a salvarmi: il viso luminoso di una donna. Impossibile per me riconoscerla, o ricordare il suo nome. Ma quel sorriso mi riscuote dall'oblio, diventa l'unica ragione per sopravvivere e fuggire. A guidarmi è un libro, trascinato sulla spiaggia dalla mareggiata di un tifone. Tra le sue pagine distrutte si è salvata solo una misteriosa poesia. E sembra parlare di me. Attraverserò il mondo per sapere chi sei. Vestirò nuove identità per ritrovarti. Cavalcherò un'onda paurosa per scoprire cosa nasconde il suo cono d'ombra: il nostro ultimo segreto, cancellato dall'amnesia. E alla fine sapremo solo una cosa, la più grande. Forte come quest'onda che nessuno può cavalcare fino in fondo."

Il libro io lo devo ancora leggere, ma mi è stato più volte consigliato. Detto questo vi ricordo ancora una volta l'evento di domani e invito tutti coloro che stanno nei pressi di Milano di cogliere l'occasione.


Stay tuned!
Xoxo, Giò

18 ottobre 2013

Chi ben comincia #10


Buongiorno miei amati lettori!
Avete letto bene, state tranquilli...non ho improvvisamente perso la cognizione del tempo, so benissimo che oggi non è giovedì ma ieri è stata una giornata pesante e arrivata la sera avevo solamente voglia di mettermi sotto al piumone a leggere. Con un giorno di ritardo per cui eccoci qui nuovamente con Chi ben comincia, la rubrica ideata da Alessia del blog de Il profumo dei Libri. Adoro questo rubrica, mi piace scegliere un libro da condividere con voi e scoprire insieme gli incipit che sono il biglietto da visita, insieme alle cover, per ogni buon libro.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

L'incipit che condivido con voi oggi è quello della mia attuale lettura, libro del quale vi ho già postato un teaser. I più attenti avranno già capito di cosa si tratta.


Dal primo istante
di
Mhairi McFarlane

16 ottobre 2013

Anteprima #5: "Il confine dell'eternità" di J.A Redmerski

Dopo il grande successo ottenuto con Il confine di un attimo (che potete trovare recensito da me qui), J.A Redmerski è pronta a tornare con il suo secondo romanzo new adult richiesto a gran voce dai fan. Il confine dell'eternità, questo il titolo del secondo romanzo, arriverà qui in Italia ancora per la Casa Editrice Fabbri il 20 Novembre, data vicinissima a quella che lo vedrà pubblicato in lingua originale il 5 Novembre.




Titolo: Il confine dell'eternità
Autrice: J.A. Redmerski
Editore: Fabbri Editore
Data pubblicazione: 20 novembre 2013
Prezzo: 14.90 €

Trama: Si sono conosciuti in un viaggio fuori da ogni regola. E di certo Camryn e Andrew non sono tipi regolari. Si sono lasciati tutto alle spalle e sono partiti, insieme. Si sono amati sotto la pioggia, si sono rincorsi dentro i rispettivi dolori, hanno rivelato le loro fragilità più grandi e hanno imparato a proteggersi da tutto e da tutti. Ora, dopo mesi on the road, aspettano una bambina. Nonostante la preoccupazione per la gravidanza inaspettata, la precarietà e le prime tensioni con i genitori, il loro rapporto è più forte di ogni altra cosa. Ma in agguato c’è una tragedia che potrebbe dividerli per sempre, una catastrofe che nemmeno loro sono pronti ad affrontare. Quel che non ti uccide ti rende più forte: sapranno superare insieme questa prova? O il loro rapporto, cresciuto al di fuori delle regole, non è destinato a durare per sempre?

Sono completamente in estasi per questa notizia! Chi lo aspetta insieme a me con ansia?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

WWW Wednesdays #12


Torna anche questo mercoledì WWW Wednesdays, la rubrica ideata da Should Be Reading per condividere le nostre letture. Partecipare è facile, basta rispondere alle tre semplici domande rappresentate dalle W. Scatenatevi con i consigli e fatemi sapere il vostro WWW Wednesday.

- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)


A inizio settimana ho iniziato a leggere Dal primo istante, un romanzo davvero dolce capace di strappare tante risate. Ammetto di essere all'inizio ma già mi piace da matti, spero continui così e che non mi deluda.

- What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)

Ahimè la scorsa settimana non ho terminato nessuna lettura :( avevo iniziato a leggere Le streghe di East End ma come ormai già saprete non mi ha coinvolto per niente. Questo fatto mi ha rallentato parecchio anche perché testarda come sono non volevo abbandonarlo.

- What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)



Le mie prossime letture credo proprio che saranno Io non sono Mara Dyer di Michelle Hodkin e Colpa delle stelle di John Green. Forse e dico forse sarà la volta buona per il romanzo di Green, vedremo salvo imprevisti se riuscirò a mantenere la parola data.


Quali sono le vostre WWW della settimana? Cosa ne pensate di queste letture? 

Stay tuned!
Xoxo, Giò

15 ottobre 2013

TAG: Your Bookish Identity

E' passato parecchio tempo da quando ho postato l'ultimo tag qui sul blog. Ne avevo visto alcuni che mi sembravano carini ma finivano sempre per essere archiviati e cestinati.
Quello che vi propongo oggi è Your Bookish Identity e l'ho scovato grazie a Mel del blog The Bookshelf, mentre il video originale è questo.

1. In quale mondo distopico\fantastico ti piacerebbe vivere?

Leggendo ho avuto modo di conoscere posti particolari che mi piacerebbe visitare. Immaginatevi immersi nel mondo di Shadowhunters o L'accademia dei vampiri?! :O Ma in ogni modo la mia testa finisce sempre per tornare in quel posto che considera casa: Hogwarts! Sarà sempre sempre sempre la mia prima e forse alla fine unica scelta.


2. Chi sarebbe il tuo partner?
Altra domanda tosta devo dire. Uhm vediamo un po'...troppo spesso mi capita di apprezzare un personaggio maschile dei romanzi che leggo. Devo dire però che ultimamente chi mi ha colpita di più sono stati Quattro della serie Divergent e Jace di Shadowhunters. Dovendo fare una scelta per mille motivi opterei per il mio amore Quattro ♥____♥

3. Basandoti sulla saga di Percy Jackson, quale sarebbe il tuo genitore divino?

Premettendo di non aver letto saga di Percy Jackson né di aver visto i film, mi butto completamente. Probabilmente il mio genitore divino potrebbe essere Atena, ma non so bene perché quindi prendetela un po' così questa risposta.

4. Basandoti sulla saga di Shadowhunters, saresti un Nascosto o un Nephilim?

Leggendo ho amato davvero tanto gli Shadowhunters per cui la mia risposta è senza dubbio Nephilim. Ma non chiedetemi di prendere in prestito i vestiti di Isabelle, potrebbe finire male.


5. Basandoti sulla saga di Harry Potter, in quale Casa saresti?

Dentro di me c'è sempre stata e continua ad esserci una vocina che grida in continuazione GRIFONDORO, GRIFONDORO, GRIFONDORO!!


6. Basandoti sulla saga di Divergent, in quale fazione saresti?

Ci ho pensato spesso. Non mi sento parte veramente o meglio completamente di un'unica fazione. Probabilmente risulterei divergente o rischierei di finire negli esclusi XD Però senza dubbio sarei curiosa di affrontare il mio tunnel della paura, anche se penso di sapere a cosa andrei incontro ma non me lo caverete dalla bocca.

7. Basandoti sulla saga di Vampire Academy, saresti un Damphir o un Moroi? E nel caso dei Moroi quale sarebbe l'elemento che saresti in grado di controllare?

Per il mio modo d'essere sicuramente sarei una Damphir, probabilmente perché è difficile che io mi reputi più importante di altri e in qualche modo è più semplice essere al servizio di qualcun altro, prendendotene completamente cura. Mi piacerebbe avere almeno una metà del carattere e della forza della mia Roza *_*

Naturalmente, siete tutti taggati! Sono curiosa di scoprire le vostre risposte, che potete lasciarmi in un commento oppure linkandomi il vostro post.

Stay tuned!
Xoxo, Giò

Teaser tuesdays #12


Buongiorno miei amati lettori!
Come procedono le vostre giornate? Qui il freddo inizia a farsi sempre più sentire e già mi manca l'estate e per questo è un piacere consolarsi sotto il piumone con un buon libro per le mani.
La scorsa settimana vi avevo detto di aver iniziato a leggere Le streghe di East End perché ci tenevo prima di iniziare a guardare il telefilm. Vi avevo accennato anche al fatto che per ora non mi stesse particolarmente prendendo. Ed è proprio così e per questo motivo ho deciso di abbandonare questa lettura per dedicarmi ad altri libri che mi attendevano. La mia decisione è caduta così su un romanzo contemporaneo che mi aveva conquistato sin da subito e che attendevo pazientemente di poter leggere.
Dopo queste chiacchiere possiamo dedicarci al nostro appuntamento abituale del martedì, Teaser Tuesdays. Una rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare alla rubrica è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il mio Teaser Tuesdays di oggi è tratto da Dal primo istante dolce romanzo contemporaneo scritto da Mhairi McFarlane, mia attuale lettura.


In realtà, è la mia ultima chance: se la legge di Murphy esiste, lo farà apparire proprio ora.
Non sarei dovuta venire. Non è da me comportarmi così: lo stress post-traumatico della rottura con Rhys mi ha resa irrazionale. Non so cosa direi a Ben, se me lo trovassi davanti, e non so perché vorrei vederlo. No, invece, non è vero: so esattamente perché voglio vederlo, ma è meglio che non ci pensi.
Un capannello di gente in felpa e berretto, probabilmente un tour guidato, blocca l’uscita della biblioteca. Con l’impazienza tipica dei locali davanti ai turisti, torno indietro e aggiro l’ostacolo. Immersa nei miei pensieri, vado a sbattere contro qualcuno che proviene dalla direzione opposta.
«Scusi» dico.

10 ottobre 2013

Chi ben comincia #9


Buonasera miei amati lettori!
Oggi è di nuovo giovedì e di conseguenza è tempo per il nostro appuntamento abituale con Chi ben comincia, rubrica ideata da Alessia del blog de Il profumo dei Libri. Adoro questo rubrica, mi piace scegliere un libro da condividere con voi e scoprire insieme gli incipit che sono il biglietto da visita, insieme alle cover, per ogni buon libro.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

L'incipit che voglio condividere con voi oggi, è quello dell'ultima new entry nella mia libreria. Era da parecchio tempo che desideravo averlo tra le mani e spero proprio che non mi deluda. Non so ancora quando potrò leggerlo, perché come sapete sono piena di letture da fare e per di più ci sono state parecchie entrate, contando i libri che devono ancora arrivarmi e quelli che dovrò prendere perché prossime uscite non so proprio dove girarmi. Ci sarà tempo per preoccuparci di questo.


La sedicesima luna
di
Kami Garcia & Margaret Stohl

C'erano solo due categorie di persone nella nostra cittadina: gli stupidi e gli ingabbiati. Così mio padre aveva affettuosamente classificato i nostri compaesani. «Quelli che sono costretti a restare o sono troppo stupidi per andarsene. Tutti gli altri trovano una via d'uscita.» Era chiaro a quale categoria appartenesse lui, ma non avevo mai avuto il coraggio di chiedergli perché. Mio padre era uno scrittore e noi vivevamo a Gatlin, Carolina del Sud, perché gli Wate erano lì da sempre, da quando il mio bis-bis-bis-bis-bisnonno, Ellis Wate, aveva combattuto e perso la vita sull'altra riva del fiume Santee, durante la Guerra Civile.
Ma la gente di qui non amava definirla Guerra Civile. Chi aveva meno di sessantanni preferiva l'espressione Guerra tra gli Stati, mentre chi ne aveva di più la chiamava Guerra d'Aggressione Nordista, come se fosse stato il Nord a spingere il Sud alla guerra per qualche balla di cotone scadente. Tutti, quindi, le davano una connotazione, tranne la mia famiglia. Noi la chiamavamo Guerra Civile.
Una ragione in più per cui non vedevo l'ora di andarmene.
Gatlin non era una di quelle tipiche cittadine americane che si vedono nei film, a meno che non siano film di cinquant'anni fa. Eravamo troppo lontani da Charleston per avere uno Starbucks o un McDonald's. Avevamo solo un fast food Dar Kin, visto che quando i nuovi proprietari l'avevano acquistato, erano stati troppo spilorci per comprare anche le lettere mancanti dell'insegna Dairy King. La biblioteca aveva ancora un catalogo cartaceo, nella scuola superiore c'erano ancora le lavagne con i gessi e la nostra piscina comunale era il lago Moultrie, tiepido e melmoso al punto giusto. Potevi vedere un film al multisala più o meno nello stesso periodo in cui usciva in dvd, ma bisognava trovare un passaggio fino a Summerville, vicino all'università. I negozi erano sulla via principale, le belle case le trovavi lungo il fiume e tutte le altre stavano a sud della Route 9, dove i marciapiedi si disintegravano in zolle di cemento, terribili per i pedoni ma perfette da lanciare contro gli inferociti opossum, gli animali più aggressivi sulla faccia della Terra. Tutto questo non è roba da film.
Gatlin non era un posto complicato. Gatlin era Gatlin.


Che ne dite? Lo trovate interessante? L'avete letto? Amato? Aspetto i vostri commenti, e se volete condividete con me il vostro incipit.

Stay tuned!
Xoxo, Giò

9 ottobre 2013

WWW Wednesdays #11


Torna anche questo mercoledì WWW Wednesdays, la rubrica ideata da Should Be Reading per condividere le nostre letture. Partecipare è facile, basta rispondere alle tre semplici domande rappresentate dalle W. Scatenatevi con i consigli e fatemi sapere il vostro WWW Wednesday.

- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)


Da qualche giorno ho iniziato a leggere Le streghe di East End di Melissa De La Cruz, spinta dall'imminente uscita della serie tv omonima (vi ricordo che è già andato in onda il pilot). Devo ammettere che per ora il libro non mi sta prendendo più di tanto, nessuna emozione e nessun bisogno impellente di correre a leggere. Vi saprò dire però come andrà a finire.

- What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)


Come ormai saprete ho finito di recente di leggere L'accademia dei vampiri di Richelle Mead e l'ho veramente amato, tanto che non vedo l'ora di leggere il seguito. Potete trovare la recensione qui.

- What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)



Ammetto di avere tante ma tante letture lì pronte che aspettano solo me e altrettante ne vorrei iniziare, ma penso sia arrivato il momento di Dal primo istante di Mhairi McFarlane e poi...poi non vi svelo altro!


Quali sono le vostre WWW della settimana? Cosa ne pensate di queste letture? 

Stay tuned!
Xoxo, Giò

8 ottobre 2013

Recensione "L'accademia dei vampiri" di Richelle Mead

Finito di leggere da qualche giorno, L'accademia dei vampiri ha lasciato su di me emozioni forti ancora palpabili, motivo per il quale ho preferito attendere un po' prima di lanciarmi nella scrittura della sua recensione. Una prima diffidenza è stata spazzata via come niente fosse già dalle prime righe che mi hanno attirata come sotto incantesimo, mi sto ancora chiedendo se per caso Lissa abbia utilizzato su di me la compulsione. Primo di una saga, edita in Italia per Rizzoli (non ancora terminata), verrà presto trasposto su pellicola cinematografica.

Titolo: L'accademia dei vampiri
Autore: Richelle Mead
Data di pubblicazione: Novembre 2009
Editore: Rizzoli
Prezzo: 17 euro
Trama: Lissa Dragomir, principessa Moroi, vampiro mortale, dev'essere protetta a tempo pieno dalle minacce degli Strigoi, i vampiri più pericolosi, quelli che non muoiono mai. La sua migliore amica e custode, Rose, è una Dhampir, un incrocio fra vampiro e umano. Rose e Lissa, dopo due anni di fuga dal loro mondo per assaggiare un po' di realtà, vengono intercettate e riportate a St. Vladimir's, l'Accademia dei Vampiri in cui studiano. Quando ci riescono: perché tra balli e innamoramenti, flirt con i più anziani, fascinosi tutor e conflitti sempre aperti con gli insidiosi Strigoi hanno pochissimo tempo per pensare ai libri.

Recensione

La mania per Vampire Academy è impazzata già da un pezzo ma senza dubbio ha subito una notevole impennata con l'uscita del trailer dell'omonimo film. Ovviamente io non potevo non essere indietro, come spesso accade ma non mi sono persa d'animo e mi sono ripromessa di correre subito ai ripari. Non potevo rimanere impassibile, complice sicuramente un'amica che mi ha imposto questa lettura sono rimasta piacevolmente stupita.
Ammetto che un primo motivo che mi ha spinto a lanciarmi è stato senza dubbi Dimitri, avendo letto molto in giro ero sicurissima che mi avrebbe potuto conquistare ed effettivamente per ora così è stato. Ho adorato poi un personaggio in particolare, Rose.
Lissa e Rose hanno un legame profondo, raro e antico, uno di quei legami che a volte scatta e lega un Moroi con il suo guardiano Dhampir, un legame talmente profondo da permettere a Rose di sentire le emozioni di Lissa catapultandosi direttamente nella sua mente quando queste sono molto accentuate. Rose Hathaway è una diciassettenne tutta pepe con una personalità che non passa inosservata. Lei è una Dhampir e ha una missione, proteggere la sua migliore amica con la sua stessa vita. Lissa infatti è una Moroi e precisamente l'ultima discendente della famiglia reale dei Dragomir, nonché possibile erede al trono. I Dhampir sono un incrocio metà vampiro-metà umano, sono dotati di una forza tutt'altro che umana e di sensi molti sviluppati che sono utili per difendere i loro Moroi, che invece sono dei veri e propri vampiri che possono procreare e che sopravvivono alla luce del sole anche se essa li indebolisce. Essi si nutrono tramite dei donatori consenzienti ma hanno un unico difetto: sono mortali. Esistono altri vampiri però che sono immortali, malvagi e fortissimi: gli Strigoi.

7 ottobre 2013

In my mailbox #3


Nelle ultime settimane è stato tutto un susseguirsi di via vai di postini e corrieri vari, tutti rigorosamente con tanti libri per me che attendevano solamente di essere letti. Era già da un po' che volevo postare questo nuovo post ma per vari motivi continuavo a rimandare, ma finalmente eccomi qua pronta a mostrarvi le new entries sulle mensole della mia libreria.



Titolo: Dal primo istante
Autore: Mhairi McFarlane
Data di pubblicazione: 12 Giugno 2013
Prezzo: 14, 90 €
Editore: Fabbri
Pagine: 459

Trama: Rachel e Ben. Ben e Rachel. Inseparabili dal loro primo incontro. Complici, amici. Forse qualcosa di più. Ma sembrano destinati a incontrarsi sempre nel momento sbagliato: quando erano all'università, lei stava con un altro. Poi il destino aveva preso una piega diversa. Per dieci anni non si sono più visti. Eppure, quando in un giorno di pioggia vanno a sbattere l'uno contro l'altra, è come se tutto quello che entrambi hanno cercato di dimenticare tornasse prepotentemente a galla. Anche adesso che hanno trent'anni e una vita da adulti (lei è giornalista, lui avvocato), ritrovano in un attimo quella sintonia che già all'università era molto più di una grande amicizia. C'è solo un piccolo problema: ora è Ben a essere sposato. Questo nuovo incontro costringerà entrambi a fare i conti col passato e soprattutto con le loro paure. Può il vero amore bussare alla porta una seconda volta?

Recensione "L'alba si portò via la notte" di Laura Orsolini

Buongiorno miei amati lettori!
Iniziamo la settimana con una nuova recensione che ho pronta per voi. Quello che vi andrò a raccontare oggi è certamente un libro diverso da ciò che siete abituati a trovare tra le pagine di Walks with Giò. Posso dire che la lettura di questo libro ha stupito anche me. Non ero sicurissima quando ho accettato di leggerlo, non perché dubitassi della sua qualità ma semplicemente perché ero io ad aver un feeling particolare con tutt'altro genere di libri. Mi sono potuta ricredere e ho apprezzato ciò che avevo per la mani riuscendo a fare un tuffo nel passato. 

Titolo: L'alba si portò via la notte
Autrice: Laura Orsolini
Editore: La Memoria del Mondo
Collana: L'albero della memoria
Data pubblicazione: giugno 2013
Prezzo: 15 euro
Pagine: 184
Acquista qui ebook

Trama: 1927. Teresa, una giovane donna di Gallarate, spinta dai debiti, prenderà la coraggiosa decisione di intraprendere, sola, una viaggio verso la Somalia e di stabilirsi nella città di Mogadiscio, con l’intenzione di svolgere la sua professione di parrucchiera in un nuovo mondo.
Verrà ospitata nella casa colonica dell’amica Livia Armani e, con tanta forza d’animo e voglia di lavorare, comincerà la sua avventura africana.
Le amicizie, gli amori, le difficoltà e le gioie della vita di Teresa vengono scandite da tragici eventi storici come lo scoppio della seconda Guerra Mondiale, visti con gli occhi della protagonista e delle persone che le stanno accanto. Gli occhi di chi ha vissuto la guerra delle colonie italiane all’estero, delle quali non si parla quasi più. Uno spaccato di vita quotidiana che apre lo scenario di quel particolare periodo storico che va dal 1920 al 1947.
La storia, le abitudini, la lingua evolvono insieme ai protagonisti. Teresa usa il registro linguistico più opportuno, dialogando con i suoi famigliari in dialetto gallatarese e cambiando forma di comunicazione in altri frangenti, consapevole di aver abbandonato storia e cultura locale per nuove situazioni e ambienti.
L’autrice,  dunque, oltre ad offrire una puntuale ricostruzione di fatti ed avvenimenti storici, rispolvera la lingua antica della città di Gallarate per far rivivere un pezzo del passato a chi il dialetto non lo ricorda più o, addirittura, non l’ha mai imparato.