6 marzo 2014

Chi ben comincia #17


Buongiorno miei amati lettori!
Mi sono accorta questa mattina che era praticamente una vita che non postavo più questa rubrica ma ora rimediamo subito. Oggi è di nuovo giovedì e di conseguenza è tempo per il nostro appuntamento abituale con Chi ben comincia, rubrica ideata da Alessia del blog de Il profumo dei Libri. Adoro questo rubrica, mi piace scegliere un libro da condividere con voi e scoprire insieme gli incipit che sono il biglietto da visita, insieme alle cover, per ogni buon libro.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti 

L'incipit che voglio condividere con voi oggi è quello della lettura organizzata con il blog Reading is Believing, ho optato per diversi motivi: primo perché è molto particolare e poi perché vi avevo già lasciato un teaser questa settimana dell'altro libro che ho in lettura così possiamo variare un pochino.


L'ospite
di
Stephenie Meyer


Il nome del Guaritore era Acque Profonde.
Era un'anima, buona per natura: compassionevole, paziente, onesta, virtuosa e piena d'amore. L'ansia era un'emozione insolita, per lui.
Ancor più lo era l'irritazione. Tuttavia, Acque Profonde abitava un corpo umano, perciò l'irritazione a volte era inevitabile.
Tra i bisbigli e il brusio degli studenti di Guarigione all'altro capo della sala operatoria, si fece serio. Un'espressione che stonava, su labbra abituate a sorridere.
Darren, il suo fedele assistente, se ne accorse e gli diede un colpetto sulla spalla.
«Sono soltanto curiosi, Guaritore» disse a bassa voce.
«L'inserzione è un intervento tutt'altro che interessante o difficile. Qualsiasi anima è in grado di compierlo, in caso di emergenza. Per quanto osservino, oggi non impareranno niente.» Fu sorpreso di sentire la propria voce, di solito suadente, viziata da un accento severo.
«Non hanno mai visto un umano adulto» disse Darren.
Acque Profonde alzò un sopracciglio. «Dimenticano come sono fatti? Non sanno cos'è uno specchio?»
«Sai cosa intendo: un umano selvatico. Senz'anima. Un ribelle».
Il Guaritore osservò il corpo privo di sensi della ragazza, prona sul tavolo operatorio. Mentre ripensava alle condizioni in cui si trovava quel povero corpo malconcio quando i Cercatori lo avevano consegnato ai laboratori di Guarigione, sentì un'ondata di compassione. Quanto dolore aveva sopportato.
Ovviamente, a quel punto era perfetta: totalmente guarita. Se n'era occupato di persona.
«È identica a noi» mormorò a Darren. «Abbiamo tutti un volto umano. E quando si sveglierà, diventerà una di noi.»
«Gli allievi sono un po' su di giri, tutto qui.»
«L'anima che stiamo per impiantare non merita che il corpo ospite venga sbeffeggiato così. Come se non bastassero i problemi del periodo di acclimatazione. Non è giusto infliggerle tutto questo.» Acque Profonde non alludeva alle beffe degli studenti. Sentì l'irritazione riaffiorare.
Darren gli diede un'altra pacca amichevole. «Andrà tutto bene. La Cercatrice ha bisogno di informazioni e...»
Alla parola «Cercatrice», il Guaritore lanciò un'occhiataccia al suo assistente. Darren trasalì, stupito.
«Scusa» si affrettò ad aggiungere Acque Profonde. «Scusa la reazione. Il fatto è che temo per il destino di quest'anima.»
Il suo sguardo si spostò verso il crioserbatoio issato su un piedistallo accanto al tavolo. Il led acceso, rosso opaco, indicava che era in modalità di ibernazione.
«Quest'anima è stata scelta appositamente per la missione» lo blandì Darren. «È un soggetto eccezionale, più coraggioso della media. Le sue vite parlano chiaro. Scommetto che se fosse stato possibile chiederglielo, si sarebbe offerta volontaria.»
«Chi di noi non si offrirebbe, se gli chiedessero di fare qualcosa per il bene comune? Ma in questo caso? Stiamo davvero agendo per il bene comune? Non metto in dubbio la sua disponibilità, ma è lecito chiederle di sopportare tanto?»
Anche gli studenti di Guarigione discutevano dell'anima ibernata. Acque Profonde li sentiva parlottare; voci sempre più alte e chiassose con il crescere del fermento.
«Ha vissuto su sei pianeti.»
«Io ho sentito sette.»
«Mi hanno detto che non ha mai vissuto due volte di fila nella stessa specie ospite.»
«Possibile?»
«È stata quasi tutto. Un Fiore, un Orso, un Ragno...»
«Un'Alga, un Pipistrello...»
«Persino un Drago!»
«Non ci credo... sette pianeti no.»
«Come minimo sette. Ha iniziato sull'Origine.»
«Sull'Origine? Davvero?»
«Silenzio, per cortesia!» proruppe il Guaritore. «Se non siete in grado di osservare in silenzio e con professionalità, sarò costretto a chiedervi di andarvene.»
I sei studenti tacquero imbarazzati e si scostarono uno dall'altro. «Iniziamo pure, Darren.»
Era tutto pronto. I farmaci necessari erano disposti accanto all'umana. I suoi capelli scuri e lunghi erano raccolti sotto una cuffia che lasciava scoperto il collo slanciato. Sotto l'effetto di sedativi pesanti, respirava lentamente. La pelle abbronzata dal sole mostrava appena i segni dell'incidente.
«Inizia la sequenza di scongelamento, Darren.» L'assistente si era già portato a fianco del crioserbatoio. Tolse la sicura e girò la manopola verso il basso. Il led iniziò a pulsare, e con il passare dei secondi a lampeggiare sempre più veloce, cambiando colore.
Il Guaritore si concentrò sul corpo privo di sensi; affondò il bisturi alla base del cranio con movimenti precisi, poi, prima di allargare la fessura, spruzzò un emostatico. Incise con delicatezza i muscoli del collo, attento a non danneggiarli, e scoprì le ossa pallide in cima alla colonna vertebrale.
«L'anima è pronta» lo avvertì Darren.
«Anch'io. Portala pure.»


Probabilmente come spesso accade vi avrò postato molto più del dovuto ma dubito che qualcuno si lamenterà. Se proprio non volete dare un'occasione a questo libro, che io ho trovato fantastico, vi consiglio di vedere almeno il film che ho trovato molto molto carino.

L'avete letto? Amato? Aspetto i vostri commenti, e se volete condividete con me il vostro incipit.

Stay tuned!
Xoxo, Giò

12 commenti:

  1. Ho L'ospite nella mia libreria da alcuni mesi, ma ancora non l'ho letto! Credo che lo farò presto o prima vedrò il film perché ancora non sono del tutto convinta!
    Questi primi capitoli sembrano un po' confusionari..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti consiglio di leggerlo nonostante i primi capitoli un po' confusionari ma fidati che merita! E sì, vediti anche il film!

      Elimina
  2. Letto ed amato <3
    Avrei voluto partecipare al gdl ma con gli orari del nuovo semestre ho pochissimo tempo >.< e ho preferito evitare per concentrarmi su libri ancora tutti da scoprire.
    Però rosico xD uffa :(
    Sai che io il film non l'ho visto? Dire che la scelta degli attori non mi convince è dire poco, però se dici che è carino magari ci faccio un pensierino...sovrapponendo alla faccia di Jake Abel quella del mio Ian ideale XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuh come ti capisco :( magari lo rileggi quando hai più tempo! Ultimamente sto evitando anche io di rileggere perché sono troppi quelli che ancora non ho letto! Il film a me piacque molto per cui te lo consiglio u_u a proposito, chi vedevi come ipotetico Ian ideale? Sono curiosa u.u

      Elimina
    2. Come ipotetico Ian ci vedevo bene Tom Welling :3 anche se il nome più di qualche volta mi faceva pensare ad Ian Somerhalder xD
      Anche se ti dirò, pure un Henry Cavill non mi sarebbe dispiaciuto xD
      Tutti parecchio bruttini me li ero scelti muahah
      Tu invece? :D

      Elimina
    3. Waaaa *_* bellissimi tutti! Tom Welling mi è sempre piaciuto per via di Clark Kent e poi Ian *___* io non ci ho mai pensato sinceramente!

      Elimina
  3. Ho adorato questo libro! E' stato nella mia wishlist per moltissimo tempo, e quando mi sono decisa a leggerlo l'ho letteralmente divorato! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo scovai quasi per caso prima che uscisse il boom del film e lo presi in biblioteca. Mi piacque davvero davvero molto *-*

      Elimina
  4. Ho provato a leggerlo, ma dopo pochi capitoli ho capito di stare annoiandomi terribilmente, e ho dovuto mollare ;(... tanto più che lo stile dell'autrice non mi ha affatto colpito, anzi! ç____ç Però un giorno, magari, mi deciderò a guardare almeno il film! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dai almeno il film! La storia merita davvero :)

      Elimina
  5. Devo leggerlo, assolutamente. Ho sempre avuto un po' paura di affrontare questo libro: all'inizio (qualche anno fa) pensavo che dopo Twilight non avrei voluto rovinarmi l'idea che mi ero fatta della Meyer, poi....avevo paura di trovarmi di fronte una storia come twilight per cui non ho più l'età...ma piace a tutti e quindi prima o poi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è come Twilight e se non sbaglio è stato scritto addirittura prima, in ogni caso lo consiglio!

      Elimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥