27 maggio 2014

Teaser tuesdays #26


Buonasera bellissimi!
Giuro di non essere sparita ne morta! Ora sono qui e sono tutta vostra. Come già sapete le votazioni mi hanno tenuta occupata in veste di scrutatrice, bella esperienza anche se ora sono stanchissima e l'unica cosa che riesco a fare è dormire. Non sono riuscita nemmeno ancora a leggere, ma stasera provo a rimediare un pochino e domani cerco di riprendere il ritmo da buona blogger siccome ho anteprime e recensioni arretrate. Oggi è di nuovo martedì, quindi è tempo del nostro Teaser Tuesdays, la rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare alla rubrica è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il teaser tuesdays che ho voluto condividere con voi oggi è tratto da Half Bad di Sally Green. Ho iniziato le prime pagine domenica nei momenti vuoti per tenermi occupata ma non riuscivo ad essere concentrata sulla lettura.



La routine non è male.
Svegliarsi con il cielo e il vento non è male. Svegliarsi nella gabbia e in catene è quello che hai. Non ti puoi fare schiacciare dalla gabbia. Le catene sfregano, ma guarire è veloce e facile, e allora che problema c’è?
La gabbia va molto meglio da quando ci hai messo le pelli di pecora. Anche da umide tengono caldo lo stesso. L’incerata sul lato a nord è stato un altro gran miglioramento. Così hai un riparo quando il vento e la pioggia picchiano duro. E crea un po’ d’ombra quando c’è il sole e fa caldo. Battuta! Non bisogna perdere il senso dell’umorismo.
Quindi la routine è svegliarsi quando il cielo rischiara prima dell’alba. Non ti serve muovere un muscolo, nemmeno aprire gli occhi per sapere che sta facendo chiaro: puoi startene lì sdraiato e accogliere tutto.
La parte migliore della giornata.
Non ci sono tanti uccelli qui intorno; solo pochi, non molti. Sarebbe bello sapere i nomi di tutti, ma almeno conosci i loro diversi richiami. Non ci sono gabbiani, una cosa che dà da pensare, e in cielo non si vedono mai quelle scie che lasciano gli aerei passando. Di solito il vento è leggero poco prima dell’alba, e l’aria è in qualche modo già più calda quando inizia a rischiarare.
Puoi aprire gli occhi, ora, e hai qualche minuto per assaporare l’alba, che oggi è una sottile linea rosa che si distende in cima a uno stretto nastro di nuvole, drappeggiate sopra le colline verde sporco. E ti rimane ancora un minuto, forse perfino due, per riordinare i pensieri prima che lei arrivi.
Devi avere un piano, però, e la cosa migliore è preparare tutto la notte prima, così puoi metterlo in pratica in automatico, senza pensarci. Per lo più il piano è ubbidire, ma non sempre, e non oggi.

Sentitevi liberi di sfogarvi, aspetto i vostri commenti. Allora, cosa ne pensate? Vi ho incuriositi? Lo leggerete o l'avete già amato?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

4 commenti:

  1. Porta fede Giò, che poi ingrana :D
    Besito :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti va già molto meglio u.u thanks!

      Elimina
  2. Ho letto soltanto i primi capitoli e poi ho dovuto lasciarlo, spero di poterlo riprendere presto :) sicuramente dopo gli esami.. :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai che dopo gli esami sarai più tranquilla, più rilassata e ti potrai godere tante belle letture *-*

      Elimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥