14 agosto 2014

Blogtour Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito): 4° Tappa - Viareggio e il Carnevale Estivo


Buongiorno bellissimi!
Oggi ho il piacere di ospitare la quarta tappa del blog tour di Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito) di Chiara Parenti, scrittrice esordiente che è approdata già nel cuore di molti con il suo primo romanzo, che però sarebbe meglio definire una novella, edito da Rizzoli nella collana Youfeel. Ammetto che non sono ancora riuscita a leggerlo personalmente, ma lo farò presto anche perché mi ispira davvero parecchio.

Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel
Anno di pubblicazione: 2014
Genere: Romanzo breve, Romance
Pagine: 134
Prezzo: € 2,49 (acquista qui l'ebook)
Trama: La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l'addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all'estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l'aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!



L'argomento su cui è incentrata la tappa di oggi è il Carnevale estivo di Viareggio e per l'occasione Chiara ha deciso di deliziarci con un estratto, perché se Viareggio fa rima con Carnevale, da sempre, anche Marco e Maia, i protagonisti di questa storia, non potevano tirarsi indietro e non partecipare al Carnevale Estivo avendo trascorso l’estate più magica della loro vita proprio a Viareggio. Ecco cosa successe quell’estate di qualche anno fa…



ESTRATTO

“Se ti faccio male dimmelo che smetto e ti do un bacio.”
“Ahi!” dissi e scoppiai a ridere.
Marco alzò gli occhi dal mio polso che stringeva tra le mani. “Aspetta almeno che lo infili!”
Poi però mi baciò ugualmente, ridendomi sulle labbra. E come sempre succedeva quando Marco mi baciava, dal mare si levò un canto di sirene prodigiose.
Era la prima volta che lo facevo. Avevo un po’ paura, ma insieme a quel pazzo di ragazzo che aveva portato l’estate nel mio cuore, avrei fatto anche l’impensabile.
Ai miei occhi, Marco aveva la stessa presenza scenica di Iron Man. Era sorprendente quanto riuscisse a farmi sentire importante e al sicuro vicino a lui. 
Quando lo vidi inzuppare il pennino nella boccetta d’inchiostro e poi avvicinarlo alla mia pelle, deglutii vistosamente.
“Sei sicura?” mi chiese per la milionesima volta, fermando in aria la mano.
“Mai stata più sicura di una cosa in vita mia, Johnny!”
Sorrise e mi baciò ancora. Sembrava che non gli bastasse mai. Mi avvicinai di più a lui per sdraiarmi completamente, il tulle del vestito cucito da mia nonna sfregava sul lenzuolo stropicciato a ogni movimento.
Quella notte sua madre era di turno in ospedale e suo padre non c’era, come spesso capitava. Eravamo in camera di Marco, appena tornati dalla festa in Darsena per il Carnevale Estivo di Viareggio, dove ci eravamo presentati vestiti da June Carter e Johnny Cash. Ai costumi aveva pensato la nonna, riadattando per me un suo vecchio abitino anni ’60 con gonnellina di tulle, e un completo nero per Marco, che era di nonno. Quando Marco era venuto a prendermi quella sera, nonna a momenti si metteva a piangere.
“Okay, Apetta!” esclamò, provocandomi un tuffo al cuore. Adoravo quando mi chiamava così. 
Poi lo vidi prendere un sorso di tequila dalla bottiglia. Strizzò gli occhi e me la passò.
Ne buttai giù un po’ anch’io, trattenendo il fiato come una medicina disgustosa. E poi Marco cominciò.
Lo guardai per tutto il tempo mentre, con una attenzione assoluta, disegnava con il mio sangue il marchio del nostro amore sulla mia pelle. Un cuore che conteneva le nostre iniziali. Marco e Maia. Maia e Marco. Amici, complici, anime gemelle.
Quando ebbe finito, feci lo stesso sul suo polso. Anche lui restò in silenzio per tutto il tempo a guardarmi e, di tanto in tanto, con l’altra mano mi portava dietro l’orecchio qualche ciocca che mi ricadeva sul viso, dall’acconciatura cotonata che mi aveva fatto la nonna.
Alla fine avevamo due tatuaggi identici, e un’unica, pazza, promessa d’amore. 
“Lo sai che probabilmente adesso ci verrà qualche infezione e moriremo, vero?”, scherzò poi sdraiandosi accanto a me. Il polso mi martellava un po’ ed era diventato tutto rosso e gonfio, ma in quel momento riuscivo a malapena a sentirlo, tra i battiti imbizzarriti del mio cuore.
Dalla finestra spalancata, i tuoni brontolavano preannunciando l’arrivo di un temporale estivo. L’aria era elettrica, tutto era in attesa.
“Okay.” Mi voltai di fianco e mi trovai di fronte i suoi occhi da cerbiatto. “Allora prima di morire, credo che dovremmo assolutamente fare l’amore…”

Proprio sabato scorso (9 agosto) si è tenuto l’attesissimo appuntamento con Burlamacco che ha animato la notte versiliese. Luci, musica, colori, e allegria sono stati gli ingredienti che come sempre hanno coinvolto, non solo i viareggini, ma anche i tanti turisti che ogni anno si uniscono a questo grande spettacolo.
La sfilata è stata anticipata dal corteggio dei figuranti, con gli straordinari costumi ispirati al mondo marino che hanno arricchito il carro dei fratelli Bonetti l'anno scorso. In apertura del corso il carro Scherzi di Carnevale? di Jacopo Allegrucci, che ha vinto fra le costruzioni di seconda categoria. Poi in ordine di uscita, i giganti di prima categoria: Revolution di Umberto e Stefano Cinquini, Hysteria, Italia in ultima analisi di Gilbert Lebigre e Corinne Roger, Figli di un Dio minore, Somebody to love di Roberto Vannucci e Un carro armato di allegria di Massimo Breschi.
Anche questa edizione della “Notte delle Maschere” è stata un incredibile successo, con oltre 20mila le persone che affollavano i viali a mare. E chissà se tra quelle 20mila persone, non c’erano anche due ragazzi follemente innamorati. Magari vestiti da Tonno e da Apetta.

Allora cosa ne pensate? Siete pronti a dare una chance a Marco e Maia?

CALENDARIO BLOGTOUR

4 agosto - 1° TAPPA – Presentazione Blogtour + Apertura Giveaway 

5 agosto – 2° TAPPA – Presentazione Dream Cast

8 agosto – 3° TAPPA –Intervista all’Autrice

14 agosto - 4° TAPPA – Viareggio e il Carnevale Estivo

19 agosto - 5° TAPPA – Come si prepara un mojito? (tappa alcolica! ^_^)

22 agosto - 6° - Recensione

26 agosto - 7° TAPPA – I luoghi del romanzo

29 agosto - 8° TAPPA – Il libro-gioiello + Vincitore del Giveaway

Per quanto riguarda il giveaway ci sono un pò le solite regoline da seguire ed il Form da compilare (iscrizioni ai blog, piacciare pagina facebook, rispondere a domandina, condividere, condividere e ancora condividere), tutto come indicato nel post di Glinda di Atelier dei libri (tutti QUI), ma il passaggio che assolutamente non dovete saltare per vincere il favoloso premio è un Selfie! Ebbene si anche noi abbiamo ceduto al fascino del selfie!

"Se volete il Bracciale del Mare, inviateci un selfie originale ispirato all’amore che nasce in riva al mare. La foto dovrà contenere, in qualche modo (date ampio spazio alla fantasia, eh!) il titolo del libro.

Postate le vostre fotine tra i commenti dei blog che partecipano al blogtour: gli hashtag da utilizzare sono quello del romanzo #TCDM e quello della collana#YouFeel. 

Avete tempo fino al 28 agosto. Poi Chiara Parenti chiamerà il suo gattone, Lady Gaga e insieme a loro e alle amministratrici dei blog coinvolti decideremo chi ha vinto. Le vostre foto potete anche pubblicarle sulla pagina evento del blogtour (qui)."


Il fantastico premio in palio per questo Blog Tour quindi è niente poco di meno che un braccialetto con i charms ispirati al libro e sarà Lady Gaga, la gatta dell'autrice nonché giudice imparziale, a stabilire chi si sarà aggiudicato il premio.

Ecco il mio selfie, ho voluto mettermi in gioco anche io!
Alla prossima tappa l'19 Agosto su Silvia Daveri Autorialblog
Vi aspettiamo

Stay tuned!
Xoxo, Giò

6 commenti:

  1. wow bella tappa davvero!!! complimenti qst romanzo mi intriga sempre di più XD

    RispondiElimina
  2. ogni tappa si scoprono molte cose sia sui personaggi che sul libro :), ne resto sempre stregata

    RispondiElimina
  3. Devo dire, mi ispira sempre di più.
    Molto carina la tappa, e la selfie <3

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥