31 maggio 2014

Recensione "Colpa delle Stelle" di John Green

Avevo promesso che sarei arrivata anch'io con questa recensione, ma per farlo ho dovuto aspettare un po' di tempo per metabolizzare le emozioni e le sensazioni che questo libro mi ha lasciato dentro. Ho pensato a questa recensione più volte, la iniziavo anche a mente ma finivo per fare altro perché scriverla è davvero difficile. Non so perché arrivo sempre tardi io, pur essendo un libro molto chiacchierato e amato ho aspettato che arrivasse il mio momento buono. Potrei rifugiarmi dietro il detto meglio tardi che mai, anche se in realtà personalmente mi frusterei per questa scelta. Quello che ho potuto constatare con i miei occhi però, al di là dell'amore folle che mi legava sin da subito come un colpo di fulmine, è che le lodi ricevute sono tutte meritate per Colpa delle stelle di John Green. Sicuramente ora rientra nella classifica dei miei libri preferiti in assoluto di sempre e con questo ho detto tutto. Ecco spiegato il motivo per cui mi sono fiondata su Amazon dopo averlo letto il ebook.

Data pubblicazione: 10 Ottobre 2012 
Titolo: Colpa delle stelle
Autore: John Green
Traduzione: G. Grilli
Editore: Rizzoli
Prezzo: 16.00 €
Trama: Se il cancro che ti hanno diagnosticato a dodici anni, a sedici sembra in regressione è un miracolo. Ciò che la giovane Hazel ha imparato a proprie spese, però, è che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto ai coetanei, con una vita in frantumi i cui pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure, che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione per stare insieme è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.
Recensione

«È questo il problema del dolore: esige di essere sentito.»

Sapete, ci sono libri che ti entrano talmente nel profondo nel cuore che rendono difficile, complicato o quasi impossibile riuscire a parlare di essi ad altri. Si ha paura di sminuirli, di non renderli giustizia nel modo adeguato o di banalizzarli, oppure ancora si può finire a fangirlare a manetta su piccoli particolari rendendo la comprensione assurda. Colpa delle stelle di John Green è un esempio lampante di tutto ciò. Ecco perché ho lasciato passare tanto tempo, cercavo le parole giuste per raccontarlo a tutti voi cosa magari inutile siccome sicuramente l'avrete già tutti amato.
Colpa delle stelle è un romanzo contemporaneo autoconclusivo destinato ad un pubblico young adult ma che tutti dovrebbero leggere. Scritto in prima persona, ci catapulta direttamente nella mente della protagonista. Emozionante, toccante, straziante, romantico e semplicemente indimenticabile, Colpa delle stelle non racconta solamente una storia d'amore qualunque ma ci insegna anche ad andare sempre avanti, a voler vivere ogni minuto e voler lottare.
John Green è senza dubbio uno dei migliori autori contemporanei e ora ne sono più che certa, tutti dovrebbero leggerlo e apprezzare il suo stile così particolare e unico.
Hazel Grace ha sedici anni e da quattro anni la sua vita è cambiata completamente. Le è stato diagnosticato un cancro ai polmoni e dichiarata così malata terminale. Sa di non poter guarire ma grazie ad un piccolo miracolo ancora riesce ad assaporare il piacere di vivere un giorno ancora.

«La diagnosi era arrivata tre mesi dopo la mia prima mestruazione. Tipo: congratulazioni! Sei una donna. Adesso muori.»

Passa le sue giornate sul divano guardando America's Next Top Model circondata dall'amore dei suoi genitori oppure chiusa in camera a leggere, ed è attaccata costantemente ad una bombola d'ossigeno; in alternativa frequenta un gruppo di sostegno per ragazzi malati per assecondare il volere dei genitori di avere rapporto con i suoi coetanei. Hazel è una ragazza intelligente, forte e consapevole della sua situazione. Dovrà morire prima o poi, il farmaco non potrà tenerla in vita per sempre e lo sa, così come tutti gli esseri umani del resto. Questo non vuol dire, però, che Hazel non sappia fare proprio il tempo che ha a disposizione. Non troverete una ragazzina che si piange addosso per la sua malattia, ma solamente tanta consapevolezza ed è proprio questo che colpisce, coinvolge e fa amare questo personaggio. 
Al gruppo di supporto tra confessioni varie, Hazel conosce Isaac ma soprattutto Augustus Waters, un diciassettenne ironico, divertente e bello da morire con un osteosarcoma praticamente ormai guarito, che si è portato dietro però una delle sue gambe, con la sigaretta sempre spenta nella bocca. 
Nonostante l'iniziale diffidenza della ragazza, i due non posso stare lontani. L'ostinato interesse che Augustus prova per Hazel è contagioso, palese e irresistibile. Iniziano a frequentarsi finendo poi per innamorarsi un po' come succede quando ci si addormenta: prima lentamente e poi di colpo tutto d'un fiato. Sarà proprio lui a cambiare le cose nella vita di Hazel.

30 maggio 2014

In my mailbox #9


Buonasera bellissimi!
A distanza di soli quindici giorni torno con una nuovo post tutto dedicato alle mie nuove entrate libresche. In verità avrei voluto postare una recensione che aspetta da un po', ma non sono riuscita a finirla perché il mio buonsenso di studentessa a prevalso. Prometto però che mi farò perdonare presto con non una ma ben due recensioni. Gli esami si avvicinano e io devo decisamente muovermi per prepararne il più possibile, voglio dannatamente finire. Dicevo comunque, che oggi sono qui per presentarvi, rigorosamente insieme a Winnie, questo In my mailbox. Questa volta mi sono svegliata in tempo prima di accumulare una pila grande come la scorsa volta.

29 maggio 2014

Chi ben comincia #19


Buonasera miei amati lettori!
Oggi voglio fare proprio le cose in grande, dopo avervi deliziato con tutte quelle prossime pubblicazioni sono voluta tornare per rispettare il nostro appuntamento del giovedì, che non è gnocchi
E' tempo quindi per il nostro appuntamento più o meno abituale con Chi ben comincia, rubrica ideata da Alessia del blog de Il profumo dei Libri. Adoro questo rubrica, mi piace scegliere un libro da condividere con voi e scoprire insieme gli incipit che sono il biglietto da visita, insieme alle cover, per ogni buon libro.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti 

L'incipit che voglio condividere con voi oggi è quello di una delle mie attuali letture, ovvero Il ritorno dell'incantatrice della serie La terra delle storie di Chris Colfer.



L'Est stava vivendo un periodo di grandi celebrazioni. Ogni giorno c'era una parata per le strade del villaggio, case e negozi erano decorati con stendardi e ghirlande colorate, e petali di fiori venivano lanciati in aria a manciate, che ricadevano fluttuando. I cittadini sorridevano, orgogliosi di quanto avevano appena portato a termine.
Ci era voluto oltre un decennio perché il Regno Addormentato si riprendesse del tutto dall'orrendo incantesimo del sonno che gli era stato inflitto, ma alla fine era tornato la prosperosa nazione di un tempo. Gli abitanti dell'Est si erano ripresi la loro terra, l'avevano chiamata Regno dell'Est, e ora guardavano al futuro.

L'avete letto? Amato? Aspetto i vostri commenti, e se volete condividete con me il vostro incipit.

Stay tuned!
Xoxo, Giò

Anteprime #33: tra Maggio e Giugno 2014

Buongiorno bellissimi!
Vi avevo promesso tante belle anteprime interessanti ed eccomi qui a mostrarvi la carrellata che ho preparato per voi. Siete pronti a prendere nota?

Data di pubblicazione: 22 maggio 2014
Titolo: Un incantevole imprevisto 
Autrice: Marianne Kavanagh
Prezzo carteceo: 16,40 €
Editore: Garzanti 
Trama: Tess crede nell’anima gemella. Crede che due persone siano predestinate a stare insieme e solo allora possano essere davvero felici. E anche se ha solamente venticinque anni è sicura di aver trovato la sua metà, l’incastro perfetto per il suo cuore di sognatrice: il suo fidanzato è tutto quello che ogni donna potrebbe desiderare.Ma secondo la sua migliore amica Kristy, che la conosce come nessun altro, non è l’uomo giusto. Lei non ha dubbi su chi sia la vera anima gemella di Tess. È George, un ragazzo dallo spirito inquieto che vive per la sua musica e ha un cassetto pieno di idee da realizzare. Solo che George e Tess non si conoscono. Kristy fa di tutto per farli incontrare. Ad ogni occasione i due sono sempre più ad un passo l’uno dall’altro: nello stesso locale, allo stesso concerto, allo stesso matrimonio. Eppure una serie di imprevisti li allontana, e il fatidico momento sembra non arrivare mai. Fino al giorno in cui, per caso, finalmente le loro strade si incrociano. E non c’è bisogno di nessuna parola, di nessun gesto. Quando è scritto nelle stelle basta uno sguardo per riconoscersi. Ma ci sono ancora molti ostacoli a dividerli. Ora spetta a Tess e George trovare il modo di difendere quello che hanno di più prezioso: un amore magico baciato dal destino.
Data di pubblicazione: 22 maggio 2014
Titolo: Vita dopo vita
Autore: Kate Atkinson 
Editore: Nord 
Prezzo: 18,60 €
Pagine: 544
Acquista qui
Trama: In una gelida notte di febbraio del 1910, a Londra nasce una bambina. Il cordone ombelicale è stretto intorno al suo collo, e nessuno riesce a salvarla. Quella stessa notte, a Londra nasce una bambina. Il cordone ombelicale è stretto intorno al suo collo, ma il medico di famiglia, giunto proprio all'ultimo istante, lo taglia e permette alla piccola di respirare. Inizia così la vita straordinaria di Ursula Todd, una vita che, nel corso degli anni, verrà spezzata più e più volte, mentre l'umanità si avvia inesorabilmente verso la tragedia della guerra. Vita dopo vita, Ursula troverà la forza di cambiare il proprio destino, quello delle persone che incrocerà e quello del mondo intero?
Data di pubblicazione: 27 maggio 2014
Titolo: Doll Bones - La bambola di ossa
Autore: Holly Black 
Editore: Mondadori Chrysalide 
Prezzo: 17,00 €
Trama: A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all'enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose "da grandi". Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all'interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall'altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze.
Data di pubblicazione: 27 Maggio 2014
Titolo: Rosso Il sangue (Snow white #1)
Editore: Mondadori Chrysalide
Autrice: Salla Simukka
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 264
Acquista qui
TramaLumikki Andersson non somiglia affatto a Biancaneve, la principessa delle fiabe di cui porta il nome: studia arte e ama rifugiarsi nei musei, è schiva e solitaria, e ha dovuto imparare troppo presto a difendersi dagli altri e dalla paura. E dai suoi ricordi. Una mattina, nella camera oscura della scuola, Lumikki trova decine di banconote insanguinate appese ad asciugare. L'aria è impregnata dell'odore di sangue rappreso, ma è inutile chiudersi la porta alle spalle. Il vortice di eventi che si susseguono nello spazio di sei giorni catapulta Lumikki in un gioco troppo pericoloso fatto di inseguimenti, omicidi, scambi di persona e rese dei conti fra trafficanti di droga. E, infine, la prova più dura: la misteriosa e leggendaria festa dell'Orso Polare. Qui tutti, colpevoli e innocenti, si nascondono dietro una maschera, fragile come cristalli di neve. La stessa neve che copre ogni traccia sulle strade di Tampere, morsa dall'inverno più gelido degli ultimi decenni.

28 maggio 2014

WWW Wednesdays #30


Buon pomeriggio bellissimi!
Pian piano mi sto riprendendo anche se il tempo certo non aiuta. Odio questi temporali, voglio il sole. Ok, non sono riuscita ancora a fare ciò che dovevo oggi, ma ho studiato anche un po' e ora recupero proponendovi il WWW Wednesdays di questa settimana. Come sapete è una rubrica ideata da Should Be Reading per condividere i progressi delle nostre letture. Partecipare è facile, basta rispondere alle tre semplici domande rappresentate dalle W. Scatenatevi con i consigli e fatemi sapere il vostro WWW Wednesday.

- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

In questo momento ho in lettura ben due libri ed è una cosa insolita per me, lo so. Ho infatti iniziato Il ritorno dell'incantatrice, secondo romanzo della serie La Terra delle Storie di Chris Colfer, e Half Bad di Sally Green. Di entrambi i libri ho letto solamente i primi capitoli, ma spero in questi giorni di potermi portare un po' avanti. L'unico appunto che posso fare per ora è che sto trovando lo stile della Green molto particolare, spero di riuscire ad entrare in sintonia con la storia, davvero.

 

- What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)

L'ultimo libro che ho finito di leggere è stato Oltre i limiti di Katie McGarry. L'ho apprezzato davvero molto, è riuscito a coinvolgermi rispettando a pieno le mie aspettative. Anche di questo devo ancora scrivere la recensione, abbiate pietà di me. Mi è piaciuta la trama, i personaggi e la semplicità della scrittura che scorreva pagina dopo pagina. Davvero tutto, tanto da aver stalkerato un po' anche l'autrice su twitter: chissà chissà.


- What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)

Devo ammettere che accanto alla mia scrivania si sta formando una pila sempre maggiore di romanzi che devo leggere assieme al desiderio di leggere sempre troppi libri, nonostante questo però in questo momento mi è venuta voglia di continuare qualche serie che avevo lasciato in sospeso come quella di Shadowhunters e quindi il volume Città di Cenere di Cassandra Clare. La colpa è principalmente di Frannie e di tutte le altre ragazze che in questo momento stanno leggendo COHF e intasano facebook. Il loro entusiasmo mi ha messo addosso una voglia pazzesca di andare avanti. Non è l'unico, ma devo capire ancora bene come muovermi.


Quali sono le vostre WWW della settimana? Cosa ne pensate di queste letture? Ogni consiglio, ovviamente, è ben accetto!

Stay tuned!
Xoxo, Giò

27 maggio 2014

Teaser tuesdays #26


Buonasera bellissimi!
Giuro di non essere sparita ne morta! Ora sono qui e sono tutta vostra. Come già sapete le votazioni mi hanno tenuta occupata in veste di scrutatrice, bella esperienza anche se ora sono stanchissima e l'unica cosa che riesco a fare è dormire. Non sono riuscita nemmeno ancora a leggere, ma stasera provo a rimediare un pochino e domani cerco di riprendere il ritmo da buona blogger siccome ho anteprime e recensioni arretrate. Oggi è di nuovo martedì, quindi è tempo del nostro Teaser Tuesdays, la rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare alla rubrica è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il teaser tuesdays che ho voluto condividere con voi oggi è tratto da Half Bad di Sally Green. Ho iniziato le prime pagine domenica nei momenti vuoti per tenermi occupata ma non riuscivo ad essere concentrata sulla lettura.



La routine non è male.
Svegliarsi con il cielo e il vento non è male. Svegliarsi nella gabbia e in catene è quello che hai. Non ti puoi fare schiacciare dalla gabbia. Le catene sfregano, ma guarire è veloce e facile, e allora che problema c’è?
La gabbia va molto meglio da quando ci hai messo le pelli di pecora. Anche da umide tengono caldo lo stesso. L’incerata sul lato a nord è stato un altro gran miglioramento. Così hai un riparo quando il vento e la pioggia picchiano duro. E crea un po’ d’ombra quando c’è il sole e fa caldo. Battuta! Non bisogna perdere il senso dell’umorismo.
Quindi la routine è svegliarsi quando il cielo rischiara prima dell’alba. Non ti serve muovere un muscolo, nemmeno aprire gli occhi per sapere che sta facendo chiaro: puoi startene lì sdraiato e accogliere tutto.
La parte migliore della giornata.
Non ci sono tanti uccelli qui intorno; solo pochi, non molti. Sarebbe bello sapere i nomi di tutti, ma almeno conosci i loro diversi richiami. Non ci sono gabbiani, una cosa che dà da pensare, e in cielo non si vedono mai quelle scie che lasciano gli aerei passando. Di solito il vento è leggero poco prima dell’alba, e l’aria è in qualche modo già più calda quando inizia a rischiarare.
Puoi aprire gli occhi, ora, e hai qualche minuto per assaporare l’alba, che oggi è una sottile linea rosa che si distende in cima a uno stretto nastro di nuvole, drappeggiate sopra le colline verde sporco. E ti rimane ancora un minuto, forse perfino due, per riordinare i pensieri prima che lei arrivi.
Devi avere un piano, però, e la cosa migliore è preparare tutto la notte prima, così puoi metterlo in pratica in automatico, senza pensarci. Per lo più il piano è ubbidire, ma non sempre, e non oggi.

Sentitevi liberi di sfogarvi, aspetto i vostri commenti. Allora, cosa ne pensate? Vi ho incuriositi? Lo leggerete o l'avete già amato?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

21 maggio 2014

WWW Wednesdays #29


Buonasera bellissimi!
Continuano le mie giornate frenetiche e la stanchezza dilaga ma nonostante questo devo studiare perché per questa sessione estiva voglio assolutamente dare qualche esame. Sale anche l'ansia e nel frattempo domenica accumulerò ancora un po' di stanchezza facendo da scrutatrice per le elezioni ma sono felice perché in questi giorni il corriere devo dire mi ama, mi ha infatti portato due piccoletti che aspettano solo di essere letti *-*
Torna anche questa settimana WWW Wednesdays, la rubrica ideata da Should Be Reading per condividere le nostre letture. Partecipare è facile, basta rispondere alle tre semplici domande rappresentate dalle W. Scatenatevi con i consigli e fatemi sapere il vostro WWW Wednesday.

- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

Sto leggendo, devo dire con molto piacere, Oltre i limiti di Katie McGarry. Vi avevo già accennato al fatto che fossi riuscita ad avere una copia e che desideravo da parecchio tempo metterci le mani sopra. Non ho resistito quindi, mi ci sono subito fiondata sopra sotto anche il consiglio di mia sorella che l'ha letto e amato. Ogni tanto s'invertono i ruoli. Penso che probabilmente, come ho già detto qua e là, questo fosse il momento adatto per questo libro. Succede spesso che alcuni libri non vengano apprezzati appieno a seconda del momento in cui vengano letti. Io, ora, sentivo il bisogno di immergermi completamente con cuore, anima e testa in una storia di questo tipo. Posso dire di essere entrata subito in sintonia con i personaggi (Noah, oh Noah *-*) e con la trama, tanto da essere riuscita a dimenticare i pensieri durante la lettura.


- What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)

L'ultimo libro che ho terminato è stato Colpa delle stelle di John Sono Un Mito Green. Sapevate già quanto fossi in fissa con questo libro e ora potrete anche sapere che l'ho amato alla follia. Divorato in poco tempo, mi sono sentita consumare pagina dopo pagina. E' quasi inutile ridirlo ma Johnnino caro è un genio e io lo amo. Ora voglio assolutamente il film e rileggere il libro visto che ho anche il cartaceo ora. L'unico appunto è che non sono riuscita a sfogare le emozioni nel pianto come faccio di solito. Sarà stata sicuramente la stanchezza che ho ignorato pur di terminarlo ma posso giurare di essere stata straziata. 


- What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)

Bella domanda. Mi mette sempre in crisi rispondere. Ho una lista infinita di libri che voglio leggere, tra cartacei e digitali. Continuano a triplicarsi giorno per giorno. Anyway, penso che le mie prossime letture, nonostante non abbia ancora terminato gli scorsi obiettivi, saranno La Terra delle Storie 2 di Chris Colfer e Half Bad di Sally Green. Ora vi spiego perché. Sapete che ho tanto apprezzato il primo volume di Chris e si da il caso che qualcuno abbia ricevuto proprio qualche giorno fa la sua copia del secondo volume, quindi è praticamente scontato che io mi ci fionda immediatamente, vero? Mentre Half Bad lo voglio leggere da quando è uscito, ultimamente mi perseguita quasi. Mi ha colpito la cover, devo ammetterlo, e tutti ne parlano così bene quindi sfrutterò l'occasione dei momenti buchi durante le elezioni per leggerlo sul mio reader. Un buon compromesso!

 

Quali sono le vostre WWW della settimana? Cosa ne pensate di queste letture?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

20 maggio 2014

Teaser tuesdays #25


Buonasera bellissimi!
Da circa una settimana ho acquistato una ritrovata velocità nella lettura e questo non può che farmi piacere. Passo quindi velocemente da voi, prima di immergermi in una nuova serata all'insegna della lettura, perché è di nuovo martedì, quindi è tempo del nostro Teaser Tuesdays, la rubrica ideata dal blog Should Be Reading con lo scopo di condividere piccoli stralci delle nostre letture. Partecipare alla rubrica è semplicissimo, vi basterà:

- Prendere il libro che si sta leggendo
- Aprire ad una pagina a caso (o scegliere il passo che più vi ha colpito)
- Condividere il teaser scelto

Importante è non fare spoiler! Se vi va potete condividere con me la vostra lettura corrente e farmi sapere cosa ne pensate di quella che condivido io.

Il Teaser Tuesdays che ho deciso di condividere con voi oggi è quello del libro che ho attualmente in lettura. Si tratta di Oltre i limiti di Katie McGarry e devo dire che mi ha già conquistata. Probabilmente perché era il momento giusto per leggerlo, in ogni caso mi sta rapendo portandomi via almeno momentaneamente dai pensieri. 


Cercai la maniglia del bagno, sperando di poter raggiungere Lila, ma era chiusa a chiave. Le porte chiuse erano una violazione del Patto di Amicizia. Al diavolo! Mi spinsi via dal muro e barcollai verso la porta sul retro. Aria. Avevo bisogno di tanta aria.
Respirai profondamente nell’istante in cui misi piede nel cortile. L’aria fredda mi pizzicò la pelle scoperta del collo e del viso. Si sentivano voci e risate nel buio oltre lo steccato, forse i drogati che fumavano le loro schifezze.
«Hai qualche problema con le giacche?»
Ma che diamine! Perché non riuscivo a liberarmi di lui? Mi voltai di colpo, quasi sbattendo contro Noah. La birra e la percezione dello spazio non andavano d’accordo, evidentemente. «Hai intenzione di rovinarmi la vita?» Stai zitta, Echo. «Insomma, non hai altro da fare che rompere le scatole a me?» Va bene così, puoi anche smetterla adesso. «Sei venuto a questa festa per dire a tutti delle mie cicatrici?»
E fu così che divenni la protagonista dello speciale sul perché i ragazzi della mia età non dovrebbero bere.
Lo guardai negli occhi, in attesa di una risposta. Nessuno dei due si mosse. Santo cielo, Lila e Natalie avevano ragione. Era proprio bello. Come avevo fatto a non notare un fisico così? Dalla giacca aperta spuntava la maglietta, così aderente che mostrava ogni curva dei pettorali. E quegli occhi scuri…
Noah alzò la testa e rispose con calma: «No».

17 maggio 2014

Recensione "La terra delle storie" di Chris Colfer

Aspettavo di scrivere questa recensione da un po' di tempo perché impegni vari mi hanno impedito di sedermi e ragionare ancora sulla storia che voglio presentarvi oggi. Era scritto nel destino che l'avrei amato. Forse per il suo autore ma anche per il desiderio di tornare bambini con un libro eterno come quello delle favole. 
La Terra delle Storie, L'incantesimo del desiderio è il romanzo d'esordio di Chris Colfer, conosciuto ormai per il suo ruolo di Kurt Hummel nella serie tv Glee. Da sempre questo ragazzo mi è apparso dal cuore d'oro e con la sua voce che mi ha saputo sciogliere il cuore tante volte. Dispensatore di emozioni, è stato capace di confermare le mie idee anche nella scrittura con questo romanzo adatto ad ogni età, perché non c'è età per i sogni.

Titolo: L'incantesimo del desiderio
Serie: La Terra delle Storie #1
Autore: Chris Colfer
Editore: Rizzoli
Pagine: 485
Pubblicazione: 2013
Prezzo: € 15,00
Trama: Alex e Conner non sono contenti della loro vita. Il papà non c'è più, la mamma lavora troppo, e a scuola sono solo problemi. Poi il libro di fiabe ricevuto in dono dalla nonna per il loro dodicesimo compleanno prende vita, e tutto cambia. Perché non è solo un libro, ma la porta che si apre su un altro mondo, e fratello e sorella vi precipitano come Alice, lei per errore, lui per non lasciarla sola. Dall'altra parte c'è la Terra delle Storie, e il primo incontro in quella landa magica è con il Principe Ranocchio. L'avventura chiama. E nelle fiabe, anche nelle più note, niente è come appare.
Recensione

Stiamo vivendo un brutto capitolo delle nostre vite, ma tutti i libri migliorano andando avanti.


La Terra delle Storie di Chris Colfer è un romanzo che profuma di favole eterne scovate quasi per caso in un vecchio libro polveroso lasciato in una soffitta abbandonata in attesa di un nuovo padrone che ne custodisca le tradizioni, le emozioni e i segreti. Un libro pieno di avventure, ricco di corse contro il tempo che ti catapultano in un mondo sconosciuto, diverso dalla realtà conosciuta e magico. Come Alex e Connor qualsiasi lettore, grande o piccolo, viene trascinato per le vie di questa terra cullati dalla voce narrante un po' cantilenante come quando mamma e papà ci accompagnavano nel mondo dei sogni.

16 maggio 2014

In my mailbox #8


Buonasera bellissimi! Mi siete mancati in questi giorni ^^
Come sempre mi trascino questo appuntamento da un po', tra l'altro avevo iniziato a scrivere il post già ieri sera e qualche contrattempo non mi ha permesso di postarlo. Dovevo già farvi vedere qualche mia nuova entrata, ma aspettavo che arrivassero determinati libri senza accorgermi che ero arrivata già a quota sette senza contare il libro che è disperso da qualche parte che attendo con ansia; e poi gente mi è anche arrivato Colpa delle Stelle che ho ordinato solo tipo due giorni fa, non potrei esserne più felice. Potevo mica aspettare ancora?
In verità un po' mi sono pentita di non averlo ordinato prima, perché avrei potuto leggerlo direttamente in cartaceo ma pazienza, vorrà dire che lo rileggerò presto perché amo quel libro.
A presentarvi questo In my mailbox ci sarà nuovamente Winnie siccome l'ultima volta avete apprezzato la sua presenza e lui ci teneva a farvi nuovamente un salutino.
Autografo
McGuire
Prima di procedere con la presentazione però vi volevo mostrare l'autografo di Jamie McGuire, perché ve l'avevo promesso e perché sono gasata all'idea di avere un libro autografato. Non è bellissimo? La copia è quella di Il mio disastro sei tu (pov di Travis) mentre la copia di Un disastro è per sempre l'ho fatta autografare per mia sorella.

13 maggio 2014

Resoconto #SalTo14



Buon pomeriggio bellissimi!
Dopo una settimana di assenza forzata dal blog, eccomi di ritorno. Senza dubbio l'ultima affrontata, è stata una settimana frenetica ma ricca di tante emozioni che hanno riscaldato il mio cuore già mezzo squagliato per le temperature che Torino ci ha voluto offrire in vista di questa edizione del Salone del Libro. Precisiamo bene, non si trattava del Polo Nord, ma io questo l'avevo già detto, in compenso però ci è venuto a fare visita un fastidiosissimo vento che ha portato con sè tanto di quel polline.
Davanti al poster di Colpa delle Stelle!
L'effettiva giornata passata tra il profumo dei libri in quello che è il mio habitat naturale, è avvenuta venerdì ma la settimana libresca per me è iniziata già giovedì con l'arrivo, qui a Torino, di quelle due personcine adorabili che sono Mel&Mys, di The Bookshelf, che mi sono divertita a scarrozzare per le vie del centro poi domenica, facendo foto su foto e combattendo il vento.
Ogni anno il Salone del Libro è un rituale per me, ogni anno adoro vagare tra gli stand ed essere completamente immersa tra i libri anche senza saccheggiarli violentemente. Lo adoro pur essendo consapevole che in parte rappresenta una mezza fregatura se non fosse per l'opportunità degli incontri con autori vari: sconti quasi completamente invisibili e biglietto d'entrata assurdo, ma nonostante questo sono sempre là.
Sicuramente però quest'anno ad arricchire la mia visita sono state le persone che pian piano ho imparato a conoscere attraverso i mezzi più disparati ma in primis grazie a questo angolino. Ho avuto modo così di passare un po' di tempo con le già citate, Mel&Mys, e con Amaranth e Angharad (due Belle su tre di La Bella e il Cavaliere). Con Amaranth ho la fortuna di potermi vedere spesso, quindi sapevo bene cosa aspettarmi, mentre la bella scoperta è stata proprio Angharad, anche perché siamo sinceri al nostro primo incontro non sono stata il massimo della loquacità mentre venerdì tutto è andato nel verso giusto e le parole uscivano da sole senza nessuno sforzo (evviva).
Prima parlavo di incontri con gli autori, la vera emozione per me è stata avere l'occasione di incontrare Jamie McGuire, l'autrice de Uno Splendido Disastro. Non capita tutti giorni che l'autore di un libro che hai letto capiti sotto tiro e arrivi nella tua città direttamente dall'America, per cui bisogna sfruttare le occasioni.
Io e Jamie
L'incontro è stato diviso di due parti: intervista con presentazione libro e poi firmacopie. 
Ad accompagnarmi all'intervista c'erano le temerarie Amaranth e Angharad (che non avevano letto nessun libro della McGuire) e poi mia sorella, Giulia. Ammetto che dopo nemmeno metà incontro però sono scappata dalla sala, rinunciando al tanto agognato posto a sedere. Intervista assurda con persona probabilmente poco adeguata, domande senza senso con assurdi abbinamenti ad altri romanzi che non avevano nulla a che vedere con quelli scritti dalla McGuire, che dobbiamo dirlo si è dimostrato una vera signora e una persona davvero carina e disponibile.
Pensate che dopo questo mi sarei persa l'occasione di incontrarla al firmacopie? Certo che no. Mi sono diretta verso lo stand di Ibs dove ho trovato, con mio piacere, Susi di Bookish Advisor. Dopo una nuova breve intervista, con domande a cui avrei saputo rispondere anche io, è arrivato il tanto atteso momento di avere un contatto diretto con Jamie. Ammetto che ero emozionata, con la lingua quasi impastata sono riuscita anche a porgere la domanda che avevo pensato per lei ma soprattutto rigorosamente in inglese e se ci penso mi viene da ridere. Tempo di un autografo e di una foto e via. Alla fine mi sono trascinata a casa quasi morta, con i piedi che non rispondevano più ai miei comandi ma davvero felice. Nei prossimi giorni vi mostrerò le ultime mie entrate, in cui vi mostrerò anche l'autografo, e scriverò le recensioni di La Terra delle Storie e di Colpa delle Stelle

Stay tuned!
Xoxo, Giò

8 maggio 2014

Chi ben comincia #18


Buonasera miei amati lettori!
Mi sono accorta questa mattina che era praticamente una vita che non postavo più questa rubrica ma ora rimediamo subito. Ho programmato questo post perché in questo momento sarò ancora in compagnia di Mel e Mys e se c'è una cosa bella che il blog mi ha donato è proprio qualche bella scoperta in amicizia. Oggi è di nuovo giovedì e di conseguenza è tempo per il nostro appuntamento abituale con Chi ben comincia, rubrica ideata da Alessia del blog de Il profumo dei Libri. Adoro questo rubrica, mi piace scegliere un libro da condividere con voi e scoprire insieme gli incipit che sono il biglietto da visita, insieme alle cover, per ogni buon libro.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti 

L'incipit che voglio condividere con voi oggi è quello della mia attuale lettura, ovvero Colpa delle stelle di John Green.


Nel tardo inverno dei miei sedici anni mia madre ha deciso che ero depressa, presumibilmente perché non uscivo molto di casa, passavo un sacco di tempo a letto, rileggevo infinite volte lo stesso libro, mangiavo molto poco e dedicavo parecchio del mio abbondante tempo libero a pensare alla morte.
Sugli opuscoli che parlano di tumori o nei siti dedicati, tra gli effetti collaterali del cancro c’è sempre la depressione. In realtà la depressione non è un effetto collaterale del cancro. La depressione è un effetto collaterale del morire. (Anche il cancro è un effetto collaterale del morire. Quasi tutto lo è, a dire il vero.) Mia madre però si era convinta che avevo bisogno di nuove cure, così mi ha portato dal dottor Jim, il mio medico di base, il quale ha confermato che stavo sguazzando in una paralizzante e certo clinica depressione, e che perciò i miei farmaci dovevano essere rivisti e dovevo anche frequentare un gruppo di supporto.
Il mio gruppo di supporto era composto da un cast mobile di personaggi in vari stadi di malessere indotto dal tumore. Perché il cast era mobile? Un effetto collaterale del morire.
Il gruppo di supporto, nemmeno a dirlo, era deprimente al massimo. Ci si incontrava ogni mercoledì nel seminterrato di una chiesa episcopale in muratura a forma di croce. Ci sedevamo tutti in cerchio proprio al centro della croce, dove i due bracci si incrociavano, nel punto in cui si trovava il cuore di Gesù. L’avevo notato perché Patrick, il capogruppo, nonché l’unico della stanza ad avere più di diciotto anni, parlava del cuore di Gesù a ogni singolo assurdo incontro, dicendo che noi, giovani sopravvissuti al cancro, ci trovavamo proprio nel sacro cuore di Gesù, e così via.

BLOG TOUR GDR: Cacciatori di Ombre - Julia Sienna. 7° Tappa - Tutti in libreria.­ I 5 motivi per cui vale la pena accaparrarsi "Cacciatori di Ombre"


Buongiorno bellissimi!
Non potevo sparire qualche giorno senza prima avervi lasciato il post speciale che ho riservato per voi oggi. Sì, perché oggi non è un giorno qualunque ma è particolare e non solo perché traghetterò direttamente da Napoli a Torino Mel e Mys, ma anche perché oggi è il mio turno di ospitare la settima tappa per questo blogtour dedicato all'uscita nelle librerie dell'8 maggio (oggi!!!) di Cacciatori di ombre di Julia Senna, il secondo volume della serie The Dark Hunt che era iniziata con I predatori oscuri, edito per la Gainsworth Publishing.
È arrivato dunque il giorno di correre in libreria per accaparrarsi una copia del romanzo e se proprio volete essere convinti siete capitati nel posto giusto in quanto oggi io vi darò ben cinque motivi per cui vale la pena avere tra le mani questo libro. Prima però facciamo un breve recap.

Titolo: Cacciatori di Ombre 
Serie: The Dark Hunt #2
Autore: Julia Sienna
Editore: Gainsworth Publishing
Data di pubblicazione: 8 Maggio 2014

Trama: Una a una, le città dell'Uomo cadono sotto i colpi delle milizie Kaad. Una a una, le terre dell'Ovest soccombono alla minaccia nemica. Draug non è mai stato potente come in queste ore buie, ma l'Arma di Telassar è stata ritrovata e brama di incontrarlo per porre fine alla Caccia una volta per tutte.
Oron Grimford è salvo e procede protetto dall'armata di Ghilen verso nord, seguito e aiutato dagli amici nella sua ultima impresa. La vita del Portatore sembra al sicuro, ma le insidie si nascondono sempre nei luoghi più impensabili. Mentre le giornate di Oron si popolano di paure e rimorsi, Hellenhor, Eyn Morgath di Moran-dum, intraprende un pericoloso viaggio in compagnia del giovane Mezzosangue Keleb, dritto nelle viscere di un mondo che non veniva disturbato da migliaia di anni: il Regno delle Ombre.
Cosa si cela tra gli Inferi? Perché lo stregone più potente delle Nuove Terre mette in gioco la propria vita e quella di un ragazzo per affrontare le Tenebre?
5 Motivi per avere Cacciatori di Ombre
  1. Un libro possente, con la sua mole certo non indifferente sa fare la sua bella figura in libreria
  2. Ha una copertina meravigliosa, quasi ipnotica
  3. Parte con l'essere un fantasy classico per poi completarsi con la psicologia dei personaggi
  4. C'è Irie e Irie è amore
  5. Fa la sua comparsa il bellissimo Drake e tutti dovrebbero avere l'occasione di fare la sua conoscenza
La sfida che vi lancio io oggi è quella di indicarmi le vostre cinque ragioni per cui vale la pena avere Cacciatori di Ombre. Siete pronti?

7 maggio 2014

WWW Wednesdays #28


Buonasera bellissimi!
Ok, ero momentaneamente sparita di nuovo ma non ne avevo intenzione e ciò probabilmente si ripeterà spesso in questi giorni perché sarà una settimana davvero pienissima e poi gente c'è il Salone del Libro a Torino, che cosa bella *-*
Torna anche questa settimana WWW Wednesdays, la rubrica ideata da Should Be Reading per condividere le nostre letture. Partecipare è facile, basta rispondere alle tre semplici domande rappresentate dalle W. Scatenatevi con i consigli e fatemi sapere il vostro WWW Wednesday.

- What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

Ho iniziato, potrei dire finalmente, Colpa delle stelle di John Green. Aspettavo questo momento da qualcosa come un anno, aspettavo il momento giusto ed è magicamente arrivato. Che io fossi già innamorata di questo libro non è mai stato un mistero ma ora posso finalmente toccare con mano. Non ho letto ancora molto perché l'ho iniziato solamente un po' ieri sera ma ero stanca. Posso dire che mi ha già colpito lo stile e l'ironia usata.


- What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)

Giusto l'altro giorno ho terminato la lettura del primo libro della serie La Terra delle Storie di Chris Colfer, che mi ha coinvolto molto con la sua magia e il suo mondo delle favole. E' stato come ritrovare tanti amici del passato. Consigliato. Presto cercherò di scrivere la recensione.


- What do you think you’ll read next? (Quale libro pensi sarà la tua prossima lettura?)

Vale il pensiero della scorsa settimana, quindi dico nuovamente Storia di una ladra di libri e Morsi di ghiaccio. Una volta finiti questi poi ci penserò.

 Quali sono le vostre WWW della settimana? Cosa ne pensate di queste letture?

Stay tuned!
Xoxo, Giò

3 maggio 2014

TAG: Disney Princess Book

Buon pomeriggio bellissimi!
Oggi è tornato finalmente il sole su Torino e speriamo che resti lì fino al Salone del Libro. Oggi ho deciso di dedicare la giornata ad un bellissimo tag che rispecchia molto il mio periodo fatto di film d'animazione e libri di favole. Si tratta del Disney Princess Book Tag che io ho scovato sul blog La Bella e il Cavaliere.



1. Anna and Elsa - Un libro che coinvolga rapporti di parentela fratelli/sorelle





Questa categoria si sposa alla perfezione con il libro che ho attualmente in lettura. In La Terra delle Storie, L'incantesimo del Desiderio di Chris Colfer i protagonisti sono proprio due gemelli, un maschio e una femmina: Alex e Conner. Insieme condividono l'avventura che gli si propone davanti e più volte si può notare anche con piccoli grandi gesti il forte legame che li lega.





2. Raperonzolo - Un libro che ti ha fatto sentire emotiva




Ormai lo sanno anche i muri di questo angolino, uno dei libri che più ho amato lo scorso anno è stato Tutto ciò che sappiamo dell'amore di Colleen Hoover. Saranno state le tematiche affrontate, sarà stato il periodo particolare che stavo vivendo ma quel libro mi ha fatto sentire davvero molto emotiva e mi ha rubato un sacco di lacrime. E' anche vero che non le risparmio mai, sono una piagnona, ma con questo è successo in modo diverso. Sapete io credo molto nell'affinità elettiva con i libri, con alcuni succede.


3. Merida - Un libro con una guerriera donna


Siccome sono un'eterna indecisa non posso scegliere una sola eroina quando ne ho almeno tre preferite. Sono delle guerriere intrepide e coraggiose con un bel caratterino e certo a tutte e tre non mancano gli attributi. Loro sono Tris di Divergent, Katniss di Hunger Games e per finire Rose di L'accademia dei vampiri