28 gennaio 2015

Recensione "Io sono Vera" di Alaisse Amehana

Il sogno di ogni lettore è quello di trovare bei libri che accompagnino i nostri giorni, le nostre vite. Non potevo essere più felice iniziando un anno nuovo con una lettura che mi coinvolgesse come non accadeva da un po' e che mi facesse ritrovare l'amore che avevo sempre avuto per i libri. Sapete bene che per troppo tempo nell'ultima parte dello scorso anno non sono riuscita a toccare mezzo libro, strano per chi dovrebbe parlare di libri in un angolino tutto suo. Mi sono domandata più volte dove fosse il problema, ma alla fine è arrivato un libro in mio soccorso. E' stato lui ad aprirmi le porte dell'anno nuovo scatenando in me emozioni che mi erano mancate.
Sto parlando di Io sono Vera, quel piccolo capolavoro di Alaisse Amehana blogger di La Bella e il Cavaliere e questa è la sua recensione. Piccola nota per chi non lo sapesse: il romanzo è uscito per ora solamente in ebook ma molto presto vedrà luce anche la versione cartacea, just saying.

Data di pubblicazione: 18 Novembre 2014
Titolo: Io sono Vera (Gli Angeli)
Autore: Alaisse Amehana
Editore: Rosa dei Venti
Prezzo: 2,99 € ebook
Pagine: 268
Trama: Può una scelta sbagliata cambiare il corso di un’esistenza? Può l’errore di un attimo diventare l’inizio di un destino inaspettato? Quando Veronica esce di casa per raggiungere il ragazzo per cui farebbe di tutto, non sa che le sarà fatale. Non sa che in quell’istante qualcuno sta per cambiare inevitabilmente il corso degli eventi e che presto dimenticherà il sapore della vita. Basta un attimo, una decisione precipitosa, e il suo mondo si capovolge senza scampo. Acsei è un Allievo Custode e l’impulso di dimostrare che è pronto per diventare un vero Angelo è troppo forte per non dargli ascolto; ma il suo avventato desiderio di emergere ha conseguenze drammatiche. Così le loro vite si scontrano in un limbo che ha il volto di una tragedia irreversibile e sconvolgente e tutti i sogni, le speranze e le convinzioni della ragazza svaniscono improvvisamente, spazzati via da qualcosa che nessuno può sconfiggere. Ma Acsei è deciso a porre rimedio al suo errore e trascinerà Vera in una folle lotta contro il tempo e i pericoli che minacciano la sopravvivenza di un’anima solitaria in balia della morte. Cosa sarà disposto a fare per salvarla ed evitare che si smarrisca?
Recensione

Ho iniziato a seguire il corso di questo romanzo lo scorso anno durante il contest letterario indetto da Giunti, in cui partecipava Alaisse con il suo Io sono Vera. Lessi giusto un assaggio delle cinquanta pagine disponibili, non tutte perché non sapevo quando avrei potuto avere effettivamente il libro tra le mani e chi ci sarebbe riuscito poi ad aspettare? Mi colpirono gli occhi blu di Acsei (ok, anche quelli di Daniel Sharman ma questo è un dettaglio in più), mi colpì la canzone del booktrailer con cui ero in fissa ed così che si creò in me una forte attesa per questa storia. Speravo che avrebbe visto la luce presto, potete capire così il mio entusiasmo quando è stata rivelata la sua data di pubblicazione ufficiale. Avrei potuto o meglio avrei voluto e dovuto leggerlo in anteprima e anche se la cosa mi elettrizzava parecchio non ci sono riuscita, ma il motivo lo conoscete bene.
Per l'anno nuovo mi ero decisa a mettermi sotto con la lettura, avevo però il panico perché avendo accumulato così tanti libri in tutti quei mesi non sapevo da dove iniziare. E' arrivata poi Amaranth in mio soccorso e mi ha consigliato d'iniziare proprio con Io sono Vera e non poteva fare scelta migliore. Nonostante la paura di bruciarmi un altro libro mi sono lanciata ed è così che è iniziata la svolta. Non sono mai stata troppo amante degli angeli o semplicemente non ho mai letto troppo su queste creature quindi non sapevo bene verso cosa sarei andata incontro.
Veronica, ma per gli amici Vera, una sera si appresta ad uscire per incontrare Luca, il suo ragazzo. Si incammina per le vie di Torino e si ritrova vittima di un incidente, di un errore. Agli occhi dei passanti potrebbe sembrare una cosa comune ma non sempre tutto è semplice come sembra. Infatti, l'incidente in cui è coinvolta Vera ha origini sovrannaturali se così possiamo dire ed è scatenato da un Allievo Custode pasticcione dagli occhioni azzurri, Acsei. Vera si risveglia poi sotto forma di anima e la promessa di Acsei è quella di ricongiungerla al suo corpo. Vera e Acsei si ritrovano così a combattere una lotta contro il tempo e i nemici non sono mai troppo pochi. Il libro si concentra proprio su questo e ciò che mi ha colpito sono stati i dettagli che sono riusciti a farmi vivere la storia più intensamente. Era come se volassi anche io da un posto all'altro, come se anche io mi imbattessi nei Traghettatori o nei Demoni oppure se affrontassi le simulazioni per diventare un Custode. Io sono Vera è una storia originale che sa coinvolgere e catturare l'attenzione. Lo stile è molto particolare, oltre ad aver ritrovato un pizzico dell'ironia di Alaisse che già conoscevo, mi ha colpito con le due voci narranti alternate: prima persona per Vera e terza persona per Acsei. Scelta assolutamente azzeccata. Lo stile risulta così semplice e originale allo stesso tempo, ed è stato capace di raggiungere picchi in cui la sua poeticità era sovrana. Era praticamente impossibile non tifare per quei due, ok soprattutto per Acsei. Ho trovato poi davvero interessante anche la storia di Ammaniel, ma lascio a voi il compito di scoprirla. 
Io sono Vera è sicuramente un ottimo romanzo d'esordio, con cui Alaisse è riuscita a farsi conoscere per la sua scrittura particolare e i suoi colpi di genio e con un bonus plus: la copertina!
In conclusione ve lo consiglio assolutamente, penso che non ve ne pentirete. Mi unisco poi al coro delle Belle: ALAISSE, SCRIVI IMMEDIAMENTE!!!  

Il mio consiglio musicale: Imagine Dragons - Bleending Out


Libro, adottami!

P.s. probabilmente più tardi potrebbe arrivare un altro post!
Un bacio,
Giò

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Ogni tanto riesco anche io a metterti curiosità e a consigliarti qualcosa :P

      Elimina
  2. L'ho terminato proprio stamattina! Non mi è piaciuto tanto quanto è piaciuto a te, ma comunque molto!!! :D bellissima lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa? Per me ha ottenuto un valore in più perché è diventato un simbolo: il libro che mi ha sbloccato in un periodo non roseo!

      Elimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥