23 febbraio 2015

Recensione in anteprima "Stai con me in ogni respiro" di Jay McLean

Ultimamente ho avuto spesso e volentieri la possibilità di leggere libri in anteprima, prima della loro ufficiale uscita nelle librerie. Lo stesso è accaduto con il romanzo che sto per recensire oggi. Si tratta di Stai con me in ogni respiro di Jay McLean, prossima uscita il 26 Febbraio per la Fabbri. Sono stata coinvolta in questa iniziativa particolare e la cosa mi ha da subito entusiasmato molto, per questo ci tengo a ringraziare la casa editrice. 

Data di pubblicazione: 26 Febbraio 2015
Titolo: Stai con me in ogni respiro (Where the road takes me)
Autore: Jay McLean
Editore: Fabbri
Prezzo: 15,90
Pagine: 350
Trama: Chloe e Blake si incontrano, anzi, si scontrano, per caso, una notte. Lui sta fuggendo dalla solitudine e dai propri pensieri. Lei da un tipo che non sembra avere buone intenzioni. Blake la salva e da subito si sente attratto da questa ragazza strana, affamata di vita ma abituata a tenere chiunque a distanza. Eppure, quando sei giovane dovresti afferrare tutto quello che il destino ti offre. Correre incontro al domani, bruciare tappe e traguardi, ubriacarti di emozioni e sogni a occhi aperti. Scoprire e sperimentare ogni cosa che ti circonda, o che hai anche solo sentito nominare. Senza mai fermarti, senza mai smettere di sperare, di desiderare, di crederci. Ma c’è un motivo per cui Chloe non permette a nessuno di avvicinarsi: sulla sua vita c’è un’ombra, una malattia che non lascia scampo. E lei, quando se ne andrà, vuole farlo in punta di piedi, per non ferire nessuno… Il giorno in cui incontra Blake non ha la minima idea che quella sarà la loro svolta, l’attimo capace di sconvolgere le loro esistenze e ribaltare le loro prospettive, per sempre. A mano a mano che lo conosce, però, non riesce più a fare a meno di lui. Per Chloe è il momento di trovare la risposta a una domanda pesantissima: esiste un amore capace di dare senso al dolore più grande?
Recensione

I giorni rossi sono quelli in cui ti capita qualcosa di bello o in cui accade un evento eccezionale e inaspettato. E tu, mia bellissima Chloe, sei per me un evento eccezionale e inaspettato. 

Riuscire ad esprimere tutte le sensazioni e pensieri scaturiti dalla lettura di questo romanzo non sarà semplice. Il motivo è legato al fatto che ho vissuto due fasi di pensiero durante la lettura e non mi basta dire semplicemente mi è piaciuto, come sarebbe più facile in altri casi. La trama mi aveva incuriosito fin da subito ma non avevo intuito che mi sarei trovata davanti un libro con un instalove piazzato subito all'inizio. Questo è sicuramente uno dei motivi per cui ho trovato alcune parti del romanzo assurde, non riuscivo a capire come potesse essere vero. Mi sono armata di pazienza e voglia di andare avanti e alla fine sono stata ripagata con un bel giorno rosso, un evento eccezionale e inaspettato. Non vi negherò che sono presenti numerosi stereotipi in questo romanzo, perché sarebbe impossibile negarlo ma personalmente sono riuscita a trovare un lato positivo che mi facesse apprezzare la storia narrata. 
Blake Hunter è una star del basket, amato da tutti al liceo e con una vita apparentemente perfetta ma nelle mura della sua bellissima casa ha nascosto tutto ciò che lo perseguita da molti anni, un padre soldato che cerca di pianificare ogni secondo della sua vita e una madre alcolizzata che si nasconde da troppo tempo nella loro dependance. Chloe, invece, non ha mai pensato di poter avere un futuro e ha conosciuto troppo presto il dolore causato dalla malattia. Sballottata da una famiglia all'altra in affido si è convinta di non dover mai affezionarsi a nessuno per non causare dolore gratuito proprio per questo ha, ormai, deciso di partire per un viaggio senza meta una volta diplomata. Sarà lo scontro tra i due a cambiare irreparabilmente la posta in gioco del futuro. 
Lo stile della McLean è scorrevole, semplice senza troppi fronzoli e fresco. La cosa che ho apprezzato maggiormente sono le piccole perle sparse qua e là, frasi scritte su calamite e lasciate nelle camere d'albergo. Hanno rappresentato per la strada intrapresa, come un cammino di crescita ben preciso. La seconda cosa che mi è entrata nel cuore è, senza dubbio, il messaggio di speranza rappresentato dai giorni rossi perché se ci credi, in fondo, andrà tutto bene. Per quanto la vita ti possa riservare tanti giorni neri, ci sarà sempre un giorno rosso con un evento eccezionale e inaspettato pronto a risollevare l'animo. Armatevi di inchiostro rosso e conservate tutto ciò che di bello c'è.
Sappiate che se deciderete di leggere questo romanzo vi troverete di fronte ad una storia romantica, perché è proprio questo il fulcro di tutto. Non penso, però, che possa essere adatta per tutti e di conseguenza apprezzata da tutti. Senza il giusto stato d'animo dubito si possa gustare pienamente, soprattutto per tutti i motivi che vi ho citato prima. Con il senno di poi posso dire di aver compreso meglio alcune scelte che subito non avevo apprezzato. Questo romanzo rappresenta una storia di scoperta e di crescita di se stessi e lo si comprenderà attraverso il doppio punto di vista dei protagonisti, che però non sono gli unici personaggi presentati. Ce ne sono altri che meritano di essere apprezzati come Josh e il suo piccolo Tommy, Celia Hunter, per il resto lascio a voi la voglia di scoprire di più. In conclusione, leggetelo nel momento giusto e forse questi giorni rossi riusciranno a conquistare anche voi.    

Il mio consiglio musicale: Nesli - Andrà tutto bene


Libro quasi perfetto, bello!
Un bacio,
Giò

12 commenti:

  1. Mi fa piacere sapere che ti è piaciuto. Io personalmente l'ho adorato, amo lo stile della McLean e spero che qualche casa editrice noti al più presto la serie "More" che a mio avviso è davvero imperdibile ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho visto che hai recensito il primo volume di quella serie :3

      Elimina
  2. Sono felicissima che ti sia piaciutoooo! Che ti avevo detto? :3

    RispondiElimina
  3. Non vedo assolutamente l'ora di leggerlo!
    In realtà la mia voglia stava scemando quando ho iniziato a leggere commenti parecchio negativi, ma solitamente mi rivedo molto nelle tue recensioni... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo nella recensione ci sono alcuni aspetti da considerare, ma nel complesso mi è piaciuto!

      Elimina
  4. Ooh, che bello! Ne ho sentito parlare benissimo, e in generale so che molti adorano questa autrice! Io non ho mai letto nulla di suo, quindi mi sa che questo lo inserisco in wishlist. Tra l'altro, per una volta la cover italiana mi piace molto di più dell'originale! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me era il suo primo libro che leggevo e sono anche abbastanza d'accordo con la scelta della cover :3

      Elimina
  5. Finito qualche ora fa, mi è piaciuto abbastanza. Anche io ho adorato le frasi sulle calamite e la storia dei giorni rossi :) Non ho apprezzato particolarmente il finale... (quello prima della lettera).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che quelle cose fossero il meglio che ci fosse dentro quel libro ;)

      Elimina
  6. Sono venuta qui con la speranza di consolarmi e invece.. y__y io ho finito il libro da poco e non mi è piaciuto per niente! D: oggi arriva la recensione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, avevo letto che non ti fosse piaciuto e posso capire benissimo perché! Ho fatto fatica pure io all'inizio ma sono finita per interessarmi ma non so bene perché.

      Elimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥