29 maggio 2015

Recensione "Champion" di Marie Lu

Non era minimamente mia intenzione mancare sul blog per un mese, ma sono stata costretta siccome ho passato un periodo in cui non riuscivo a leggere niente e di conseguenza la mia presenza qui era pressoché inutile. Sapevo di dover scrivere ancora due recensioni, ma non avevo lo spirito giusto ed è per questo che ho continuato a rimandare. Oggi, però, sono qui per cercare di rimediare. Ho ripreso a leggere con una certa continuità e la mia TBR si è allungata a dismisura complici le favolose prossime uscite. Il libro di cui vi voglio parlare oggi è Champion di Marie Lu, il volume conclusivo della trilogia distopica Legend. Una trilogia che ho amato con tutta me stessa ed è stato, forse, proprio l'aver amato a dismisura questo romanzo a bloccarmi in qualche modo.

Titolo: Champion (Legend #3)
Autore: Marie Lu
Editore: Piemme
Pagine: 329
Prezzo: 16,50
Data di pubblicazione: 17 Marzo 2015
Acquista qui
Trama: June e Day hanno rinunciato all'amore che provavano l'una per l'altro per il bene della Repubblica. June è tornata nelle grazie dell'élite, mentre Day ha raggiunto i vertici della gerarchia militare. Ma, per il bene della Repubblica, sono chiamati di nuovo a lavorare fianco a fianco. June dovrà chiedere all'unica persona che ama di sacrificare tutto quello a cui tiene per salvare migliaia di vite sconosciute. Fra colpi di scena e suspense, la trilogia distopica ambientata in un'America divisa fra Colonie e Repubblica arriva al suo gran finale.

Recensione

Quando ho terminato la lettura di Prodigy non sapevo cosa aspettarmi dal volume conclusivo di questa serie che ho amato tanto. La mia unica certezza era che desideravo con tutta me stessa di avere tra le mani una copia di Champion. Avevo paura per ciò che sarebbe potuto accadere alla storia, sappiamo bene che spesso le autrici sanno essere sadiche, ma tutti parlavano di un romanzo fantastico e così mi sono lascia andare e Marie Lu mi ha conquistato ancora una volta. Champion è stato il finale migliore che potessi chiedere, dolce e amaro al punto giusto, esempio lampante della bravura di questa autrice che è riuscita a mantenere coerenza e talento fino alla fine