31 ottobre 2015

Halloween Book Tag


Buon pomeriggio bellissimi e buon Halloween a tutti!
Cosa farete voi stasera? Io penso nulla di speciale, stavo pensando se dedicarmi a qualche lettura a tema e penso che forse darò finalmente una chance (o meglio un po' del mio tempo) a Morsi di Ghiaccio di Richelle Mead, che aspetta sulla mia libreria da ormai troppo tempo. Ho pensato che sarebbe stato bello festeggiare tutti insieme, quindi perché non divertirci insieme con un bel dolcetto o scherzetto con un tag a tema, il Halloween Book Tag. Io l'ho scovato sul blog Never Say Book mentre ne cercavo su internet qualcuno carino. Pronti?

Una copertina rossa come il sangue


Sono sincera, quando ho letto la consegna ho pensato subito alla cover di Girl of Nightmares, seguito ancora inedito in Italia di Anna vestita di sangue di Kendare Blake. Ammetto di non aver letto ancora il primo libro ma ci stavo pensando in questi giorni. Ho scelto però un'altra cover, siccome quella già citata era molto gettonata. Alla fine ho optato per una scelta più particolare ed è caduta su Regina Rossa di Victoria Aveyard, visto che il sangue è protagonista.

29 ottobre 2015

Recensione "Hunger Games, Il canto della rivolta" di Suzanne Collins

Buon pomeriggio bellissimi ♥
Eccomi di ritorno con una nuova recensione! Avrei voluto potervela postare già lunedì ma proprio non ho fatto in tempo a scriverla prima. Sono stati giorni parecchio movimentati, preparazione di un nuovo esame, seguire il nonno dopo un'operazione, per fortuna leggera, e poi ho iniziato un mio piccolo esperimento che spero mi permetta poi di leggere in lingua con tranquillità, sono determinata. Ora sono pronta però a parlarvi, e a fangirlare con voi, de Il canto della rivolta, capitolo conclusivo della serie Hunger Games di Suzanne Collins. Tra meno di tre settimane arriverà nelle sale cinematografiche anche l'ultimo film della serie, tratto dalla seconda parte del romanzo in questione. Quanti di voi non vedono l'ora di andare a vederlo?


Data di pubblicazione: 15 maggio 2012
Titolo: Il canto della rivolta
Serie: Hunger Games #3
Autrice: Suzanne Collins
Editore: Mondadori
Prezzo: 17 €
Pagine: 419
Trama: Contro tutte le previsioni, Katniss è sopravvissuta agli Hunger Games per la seconda volta. Ma anche se ora è lontana dall'arena sanguinaria, non può dirsi salva. Capitol City è molto arrabbiata. Capitol City vuole vendetta. E chi è destinato a pagare per i disordini? Katniss, ovviamente, la Ragazza di fuoco. Come se non bastasse, il Presidente Snow tiene a precisare che ormai tutti sono in pericolo, nessuno escluso: la famiglia di Katniss, i suoi amici più cari, tutti gli abitanti del Distretto 12. Ora che la scintilla si è trasformata in un ardente fuoco di rivolta, alla Ghiandaia Imitatrice non resta che spiccare il suo volo verso la libertà. Forte e incalzante, finalmente anche in Italia lo sconvolgente finale della rivoluzionaria trilogia di Suzanne Collins, Hunger Games.
Ho atteso parecchio prima di decidermi a lasciarmi andare alla lettura del capitolo conclusivo di una serie che tanto avevo amato, Hunger Games. Se ripenso a quando mi rifiutavo di approcciarmi per pregiudizi stupidi mi sento tanto stupida, per fortuna c'è sempre tempo per ricredersi e questa recensione, come le precedenti della serie, ne è esempio. Sono sincera, avevo paura di dover dire addio al ragazzo del pane ai personaggi che mi hanno appassionato, avevo paura anche di non godermi appieno tutto il libro perché involontariamente sono incappata in tutti gli spoiler possibili. Avrei voluto leggere Il canto della rivolta già lo scorso anno, prima che nelle sale cinematografiche uscisse il film della prima parte. Non ci sono riuscita, ma il film l'ho visto lo stesso con la consapevolezza che questo avrebbe potuto farmi passare la voglia di leggere il libro ma ciò non è successo. Mi sono ripromessa che però l'avrei letto prima del secondo film perché non volevo fare la stessa fine. Dopo le vacanze estive e con la ripresa in pieno ritmo del blog ho stilato una tbr list e in testa c'era proprio questo romanzo. Così, alternando letture più vecchie a quelle recentissime, mi sono decisa a dedicare il mio tempo finalmente a lui. Ciò che salta subito all'occhio approcciandosi in questa lettura è che tutto è cambiato, i personaggi come i luoghi non sono più gli stessi. La stessa Katniss appare quasi completamente mutata dalle esperienze vissute per due volte nell'Arena. L'adrenalina e la stoffa da combattente è rimpiazzata, almeno in un primo momento, da un nuovo tormento, una nuova agonia che l'affligge. Peeta è ormai un burattino di Capitol City, asservito al velenoso Presidente Snow, mentre Gale si nutre di un sentimento di vendetta talmente forte da voler ardentemente la guerra abbracciando la rivolta come suo ideale. La Collins, in qualche modo, ha riservato per loro una nuova caratterizzazione data dai mutamenti delle vicende vissute che non potevano non lasciare un segno indelebile.

22 ottobre 2015

WWW Wednesdays #47


Buonasera bellissimi!
So che l'ora non è quella abituale, ma ci tenevo ad aggiornarvi sulla mia settimana libresca e questo è l'unico momento che ho trovato per farlo. Non vi ho nemmeno parlato del concerto di Fragola di venerdì scorso, ma troverò l'occasione di farlo. Sappiate che mi sono divertita parecchio. Allora via con il WWW Wednesdays

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Non pensavo di riuscire ad avere tempo per leggere la novella di Albion, invece cambio di programma. Ho iniziato le prime pagine di Albion Diario di un'assassina di Bianca Marconero ieri sera. Ho colto l'occasione per cercare di conoscere meglio un personaggio su cui non mi ero soffermata troppo, potendo così fare anche un po' di ripasso prima del grande giorno. 

19 ottobre 2015

Recensione "L'incastro imperfetto" di Colleen Hoover

Buongiorno bellissimi!
Sono riuscita finalmente a ritagliarmi un pochino di tempo per poter scrivere una nuova recensione. Ho deciso di parlarvi di un libro parecchio chiacchierato, pubblicato recentemente dalla Leggereditore, di un'autrice che adoro, oggetto della mia prima buddy read che si è rivelata un bel esperimento con la mia amica Claudia. Sto parlando de L'incastro imperfetto di Colleen Hoover, meglio conosciuto con il titolo originale Ugly Love di cui presto uscirà anche il film con il bel Nick Bateman.

Data di pubblicazione: 24 Settembre 2015
Titolo: L'incastro (im)perfetto
Titolo originale: Ugly Love
Autrice: Colleen Hoover
Editore: Leggereditore
Prezzo: 12, 90 €
Pagine: 352
Acquista qui
Trama: Quando Tate Collins incontra il pilota di linea Miles Archer, sa fin da subito che non potrà trattarsi di amore. A dire il vero, i due non potrebbero nemmeno considerarsi amici, se non fosse che condividono un'innegabile e travolgente attrazione reciproca. Quando scoprono le carte, pensano di aver trovato l'incastro perfetto: lui non cerca l'amore e lei non ha tempo per trovarlo. Cosa c'è di più semplice? L'importante è che Tate si attenga alle uniche due regole che Miles ha imposto: non chiedere mai del passato e non aspettarsi niente dal futuro. Sembra facile, ma non lo è, perché il loro legame si fa sempre più stretto e rispettare i patti per Tate diventa sempre più arduo, fino ad apparirle impossibile. Quella che doveva essere solo una storia di passione travolgente rischia così di trasformarsi in un qualcosa di veramente spiacevole, l'ultima cosa di cui Tate avrebbe bisogno: un amore travagliato e fallimentare.
Sapete bene ormai quanta stima io provi nei confronti di Colleen Hoover. Libro dopo libro, a mio gusto, non ha sbagliato un colpo riuscendo sempre ad emozionarmi e a catturare il mio cuore. Quando ho scoperto che sarebbe arrivato in Italia anche Ugly Love ero veramente entusiasta e su di giri, perché ormai ho stabilito con questa autrice un rapporto di assoluta certezza tanto che non mi soffermo nemmeno più troppo sulle trame.
Con L'incastro imperfetto è successo possiamo dire questa cosa. Non sapevo bene a cosa andavo incontro, salvo aver scoperto che questa volta si trattava di un romanzo leggermente diverso rispetto a ciò che la Hoover mi aveva abituata. Questo fattore ha inevitabilmente influenzato la lettura di questo romanzo, ma non tanto per l'idea in sé quanto più per come il tutto è stato gestito dall'autrice. Ho sempre apprezzato la poeticità delle storie create dalla Hoover ma questa volta questo elemento per me fondamentale è stato offuscato troppo dal sesso. Questa è una cosa che già normalmente non mi fa impazzire di gioia. Forse non sarà stato volgare ma io l'ho trovato troppo eccessivo e ripetitivo. Questo è il motivo principale che non mi ha fatto godere in pieno la lettura di Ugly Love e sono stata costretta a non dare le solite cinque stelline che erano sempre assicurate da me per questa scrittrice. L'ho fatto a malincuore, io volevo davvero amare follemente questo libro ma così non è stato. Sia chiaro, non l'ho bocciato però non è ciò che mi aspettavo da un'autrice che mi ha fatto emozionare con libri come Forse un giorno, Tutto ciò che sappiamo dell'amore e così via. La mia paura era che si volesse per forze maggiori omologare alla moda di seguire il cammino lasciato dalle Sfumature e da After per esempio, perché penso che la Hoover proprio non ne abbia bisogno. Ho preferito chiarire subito il punto cruciale, in modo da poter procedere più tranquillamente ora.

15 ottobre 2015

Top Ten Tuesday #2: Top Ten Author Duos You'd LOVE To See Write A Book Together


Buon pomeriggio bellissimi!
Come state? Martedì non sono riuscita a postare la rubrica Top 10 Tuesdays, ieri sono tornata a casa troppo tardi per riuscire a postare quindi ho deciso che oggi volevo cercare di rimediare. Non ci sono grosse novità sulla mia settimana libresca ed è per questo che non pubblicherò la rubrica del mercoledì: vi basta sapere che ho avuto poco tempo per leggere e che vorrei iniziare troppi libri insieme, il che è molto poco produttivo. Il tema della top ten di oggi riguarda gli autori che vorresti vedere scrivere un libro insieme. Mi ispira davvero tantissimo questa e sarebbe un sogno veder realizzate queste coppie libresche. 

1. John Green e Colleen Hoover


Non li trovate azzeccati insieme? I feels e le lacrime sono assicurati, sono sicura che non mancherebbe un tono poetico con questi due. Forse i drammi sono dietro alla porta, ma vale la pena rischiare.

2. Marie Lu e Sarah J. Maas

 

Entrambe diaboliche con una penna scottante, potrebbero insieme far uscir fuori un distopico/fantasy con i fiocchi, ne sono sicura. L'adrenalina non mancherebbe di certo, personalmente punterei molto su questa accoppiata. 

12 ottobre 2015

Unpopular Opinions Book Tag/ Blogger Love Project


Buon pomeriggio miei bellissimi lettori!
In questi giorni ho iniziato allenamento fisico, mi ci sto mettendo davvero d'impegno con la dieta, sono determinata probabilmente come non lo sono mai stata ma questo non mi hai impedito di riempire la casa con il profumo di pancake appena sfornati. Ho provato una variante che mi attira tantissimo, vi farò sapere come sono venuti. Quando ho visto che si sarebbe svolto nuovamente il Blogger Love Project non sapevo quanto avrei potuto partecipare attivamente, ma poco fa ho visto spuntare su tantissimi blog che seguo il post del Unpopular Opinions Book Tag e ho deciso così di riproporlo anche io partecipando alla tappa di oggi. Si tratta di un tag dedicato a tutte quelle volte in cui il nostro parere su un libro non rispecchiava quello della maggior parte dei lettori. Quindi, via!

Un libro/una serie popolare che non ti è piaciuta. Per niente.

Con questa domanda dovrei andare quasi sul sicuro. Una serie popolare che è piaciuta a molti di cui io sono voce fuori dal coro è senza dubbio Half Bad di Sally Green. La trama mi aveva attirato ma lo stile e i personaggi non mi avevano lasciato dentro niente davvero. Non mi è nemmeno rimasta la voglia di leggere il seguito, nonostante la curiosità. Ho patito l'assenza di emozioni e spesso ho fatto fatica a seguire il filo del discorso e con questo libro ho avuto anche il blocco del lettore, quindi posso dire che non mi ha lasciato bei ricordi.


Un libro/serie che tutti odiano, ma che tu ami.

Probabilmente è un po' estrema come categoria per me, ci ho riflettuto un bel po' prima di decidere la risposta. Alla fine sono arrivata alla conclusione che la serie che tutti ormai odiano ma che io non rinnego (probabilmente quando ero più piccola la amavo proprio) è quella di Twilight. Se ci sono i film in tv li vedo volentieri ancora e probabilmente se non avessi il blog e non avessi scoperto così tanti libri li rileggerei ancora come in quinta superiore. La storia mi aveva appassionato tanto che avevo iniziato a scrivere una fanfiction ai tempi del liceo. Avevo apprezzato moltissimo anche L'ospite che molti avevano snobbato perché scritto dalla Meyer.


Un triangolo amoroso in cui la tua ship non ha avuto la meglio

Diciamo che questa risposta è leggermente parziale perché ho letto solamente il primo libro di questa serie, quindi mi limiterò a questo. Un triangolo se così si può chiamare è quello composto da Chaol - Celaena e Dorian in Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas e la mia personale ship è rappresentata da Chaol/Celaena e purtroppo per ora non ha avuto la meglio, però so che ci sarà più Chaol prossimamente e i miei feels fremono già.

9 ottobre 2015

Recensione "Il trono di ghiaccio" di Sarah J. Maas

Buon pomeriggio bellissimi!
Oggi ho deciso di recensirvi uno dei libri che più ho corteggiato e più mi ha colpito nell'ultimo periodo. Sto parlando de Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas edito per la Mondadori. Come sapete ho atteso parecchio prima di leggerlo perché aspettavo la conferma della pubblicazione in Italia del terzo volume della serie, che avverrà nel 2016. Nel frattempo negli ultimi mesi avevo continuato a leggere le novelle, che però ho preferito non recensirvi per parlarvene direttamente in un unico post. Con questa recensione spero di riuscire a convincere un'amica, ma non solo lei, a buttarsi tra le pagine della Maas perché sono praticamente certa che non se ne pentirà. Se non ricordo male, tra l'altro, è uscita la notizia direttamente dall'autrice che il libro è stato opzionato per una serie tv/film, non ricordo bene quale delle due fosse l'opzione giusta ma senza dubbio è una grande notizia.

Titolo: Il trono di ghiaccio
Serie: Throne of Glass #1
Autrice: Sarah J. Maas
Editore: Mondadori (Chrysalide)
Prezzo: 17 euro
Pagine: 468
Data di pubblicazione: 17 Maggio 2013
Trama: Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all’inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l’amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno… A lei spetta il compito di estirpare l’oscura minaccia, prima che distrugga il loro mondo.
Il trono di ghiaccio in tutto il mondo è stato un vero fenomeno di passaparola ma non solo. Approdato in Italia per la Mondadori deve il continuo della pubblicazione dei volumi seguenti della serie che ha aperto alla tenacia del suo fandom a dimostrazione che i lettori possono fare ancora la differenza. Esso rappresenta uno dei classici esempi dell'onda imponente che arriva dall'oltreoceano capace di propagarsi anche qui soprattutto grazie a coloro che leggono in lingua. Personalmente sono arrivata un po' dopo con la scoperta di questa serie. Quando è stata pubblicata ancora non ero completamente attiva e le mie conoscenze erano più limitate. Inevitabilmente però la notizia della sua pubblicazione è giunta anche alla mie orecchie e dopo aver sentito decantare le lodi della scrittura della Maas in lungo e in largo l'interesse si è insinuato anche dentro di me e non ho potuto esimermi da acquistarne una copia alla prima occasione. All'epoca era già uscito anche il secondo volume della serie, La corona di mezzanotte, e non sembravano voler uscire notizie sul terzo romanzo. 
Avevo davvero paura di iniziarlo con il timore di appassionarmi tanto per una serie che non avrei potuto continuare a leggere. Ecco spiegato perché ho atteso tanto. Alcune blogger mi avevano nel frattempo consigliato di leggere le novelle che precedono gli eventi narrati ne Il trono di ghiaccio ed è così che ho avuto modo di rimanere folgorata dalla penna della talentuosa Maas, di far entrare nel mio cuore Celaena e Sam e di gioire e piangere per la loro storia. Ho apprezzato il ritmo di narrazione, la caratterizzazione nei personaggi così come quella dei luoghi. Ho avuto così la sensazione di correre tra le dune del deserto insieme alla nostra eroina e di vivere davvero ogni sua avventura. Se posso dare un consiglio, trovo azzeccato leggere prima del romanzo le novelle prequel che inquadrano bene il mondo narrato, dando la base su cui si partirà dal romanzo senza contare che alcuni eventi poi vengono anche citati nel romanzo. Vi consiglio di non perdere l'occasione di scoprire da voi di che pasta è fatta Celaena Sardothien, perché una cosa è sicura: non avrete di fronte la solita protagonista. Ero davvero emozionata di poter ritrovare tra le pagine di un libro l'assassina più spietata di Adarlan, così tra una pagina e l'altra la lettura de Il trono di ghiaccio non mi ha dato un attimo di tregua, scorreva inesorabile conquistando la mia attenzione tra una prova e l'altra.

7 ottobre 2015

WWW Wednesdays #46


Buon pomeriggio bellissimo!
Come vi avevo promesso, rieccomi con il normale corso delle pubblicazioni qui sul blog. Ieri, nel post dove vi mostravo la nuova grafica che adoro alla follia, vi avevo accennato qualcosa sulle mie letture. Siete curiosi? Allora via con il WWW Wednesdays. Questa mattina ha suonato nuovamente il corriere e mi ha portato un libro che verrà pubblicato domani, sono proprio curiosa di scoprire come sarà. 

What are you currently reading? 
(Cosa stai leggendo?)


Ho iniziato da qualche giorno Il primo amore sei tu di Stephanie Perkins ma devo ammettere che ho avuto talmente poco tempo di leggere che avrò letto si e no il primo capitolo. Troppo poco per poter dire qualcosa in più. Ciò che posso dire è che non vedevo l'ora di leggere questo romanzo perché come sapete avevo assolutamente amato Anna ed Etienne in Il primo bacio a Parigi. Spero che Lola e San Francisco riusciranno a riservarmi le stesse emozioni. Avrei voluto anche partecipare al GdL Ritorno all'Albion College, ci tenevo davvero troppo, indetto dalla mie carissime Belle ♥, potete trovare tutte le informazioni qui (mi raccomando partecipate!!) ma purtroppo non riesco proprio a dedicarmi alla rilettura di Albion perché mi manca il tempo materiale e dire che dovrei anche leggere la novella prima che esca Ombre...

6 ottobre 2015

Nuova grafica: sognatrice tra le nuvole

Buon pomeriggio bellissimi!
Eccomi di nuovo qui! Non sono sparita e come vi dicevo su facebook il blog è rimasto chiuso per un motivo preciso, ma non è successo nulla di grave ma di meraviglioso direi di sì. A questo punto ve ne sarete già accorti da una prima occhiata e dal titolo ma posso annunciare ufficialmente che Walks with Gio cambia veste grafica e trova finalmente un vestito che le calza a pennello, come il cacio sui maccheroni si potrebbe dire. Vi ricordate che qualche settimana fa vi chiesi un consiglio sulla grafica? Ero molto indecisa se cambiare oppure no e questo inevitabilmente mi ha portato via un po' di tempo ed è per questo che il blog è rimasto un po' più vuoto nonostante non mi mancassero i contenuti da condividere con voi. Ho iniziato così a lavorare ad un progetto che includeva un cambio di grafica e una leggera rivoluzione di gestione delle rubriche per esempio, con l'obiettivo di personalizzare il blog il più possibile e di renderlo più attivo. Sono partita con l'idea che anche la grafica dovesse parlare di me completamente e doveva farlo senza il bisogno di mie spiegazioni, solo in quel modo avrei capito di aver centrato davvero il punto. Mentre lavoravo a ciò che avevo in mente, che era molto semplice ma molto personale, un'amica ha deciso di farmi una sorpresa davvero inaspettata e mi ha mostrato un banner per una grafica che avrebbe voluto realizzare per me come regalo ispirata dall'idea che aveva di me. Vi capita mai di chiudere gli occhi e d'immaginare una situazione o una persona? Beh, Glinda mi immaginava così come una sognatrice sospesa tra le nuvole immersa nel cielo stellato
Ciò che ha realizzato mi ha colpito talmente tanto da diventare di diritto la mia attuale grafica. Il lavoro che ha realizzato per me è assolutamente azzeccato e personalizzato nei minimi dettagli, nemmeno io avrei saputo pensare a me in un modo così preciso. Glinda è stata pazientissima ascoltando e assecondando ogni mia richiesta e ha realizzato completamente questo piccolo capolavoro. Non trovate sia bellissima? Finalmente ci sono tutti i banner coordinati e un banner del blog come si deve, potete vederli già cliccando su RubricheÈ cambiato anche il sistema rating come potete vedere di lato, ho detto addio agli harry potterini per far posto alle nuvolette tutte coordinate e se vorrò potrò usare anche le mezze stelle, da non crederci! Per il resto lascio a voi il piacere di scovare ogni piccolo cambiamento. Io l'adoro e spero con tutto il cuore che piaccia anche a voi. Nei prossimi giorni spero di riuscire a recuperare almeno una recensione di quelle che ho in sospeso, anche perché ho appena finito un altro libro e iniziato subito altro ma di questo vi parlerò domani. Ora sono davvero pronta per tornare in piena attività qui sul blog.

Un bacio,
Giò

2 ottobre 2015

In my mailbox #15

Buongiorno bellissimi!
Ben arrivato Ottobre! Potevi tenerti per te la pioggia, ma benvenuto lo stesso! Con te porterai tante belle uscite libresche e già piango perché non so come farò a gestire questa  cosa XD Anche questa settimana è stata devastante tra mille impegni ed ora la stanchezza inizia a sentirsi. La scorsa settimana mi sono assentata perché lavoravo ad un progetto ma fare delle modifiche qui sul blog ma poi c'è stato un cambio di programma e quindi non vi resta che pazientare per vedere. Sono secoli che dovrei mostrarvi le mie entrate libresche. Ho rimandato all'infinito finché sistemando sulle mensole i libri mi sono accorta di quanto avessi accumulato e quindi eccomi qui con il In My Mailbox. Sepolti in casa in pratica mi fa un baffo, troppi libri. Vi svelo un segreto, ma non ditelo troppo in giro mi raccomando. Ho scritto questo post ieri pomeriggio, sfruttando di un buco di tempo libero e indovina un po'? Questa mattina è arrivato il corriere tipo all'alba per portarmi una nuova cosetta fresca fresca di stampa. Ve la mostrerò sicuramente su Instagram ;) 


Cliccando sui titoli vi rimanderà alle trame

A mia discolpa posso dire che la maggior parte di questi arrivi sono omaggi delle case editrici, mentre L'angelo caduto di Susan Ee me lo sono portata a casa, dopo averlo corteggiato per parecchio tempo, complice questa edizione economica con nuova traduzione e un buono sconto Mondadori. Il miniaturista di Jessie Burton invece ho avuto la fortuna di vincerlo in un giveaway di Angelica de Il castello tra le nuvole. Ne ho sentito tanto ben parlare e spero di riuscire a leggerlo presto nonostante la lista lunga kilometri. Passiamo ora agli omaggi delle case editrici che sono davvero tanti. Partendo dagli estremi ci sono due libri che mi hanno catturato tantissimo soprattutto per la loro cover, sono sono fantastiche? Abbiamo quindi il nuovo romanzo per ragazzi di Lauren Oliver ovvero L'incredibile spettacolo dei ragazzi prodigio che mi è stato gentilmente mandato dalla Mondadori, mentre la Harlequin mi ha fatto davvero felice con Firebird La caccia di Claudia Gray che mi era stato consigliato anche da un'amica. Continuo a non capire se ad attirarmi siano i mondi paralleli presenti o la cover magnetica. Secondo voi, qual è la verità? Io e te oltre le stelle e Brilleremo tra un milione di soli di Beth Revis mi sono stati mandati dalla Piemme e appartengono alla serie Across di Universe che mi intriga parecchio per la sua appartenenza al genere distopico e anche se preferivo la cover della precedente edizione sono contenta di questa pubblicazione. Di questi libri ho letto e recensito, per ora, solamente Quanto ti ho odiato di Kody Keplinger che mi è stato mandato dalla Newton Compton insieme a La mia eccezione sei tu di Patrisha Mar che devo ancora leggere, ma che ha avuto già il benestare di mia madre per ora. Manco solo io insomma, come spesso accade ormai. Avrete capito che spesso ho problemi di gestione di tempo, però forse forse ora sembra andare leggermente meglio eheheh.
Tutto ciò che sappiamo di noi due di Colleen Hoover l'ho atteso tanto, da quando mi sono innamorata della penna della Hoover con il primo romanzo di questa serie, Tutto ciò che sappiamo dell'amore. La Fabbri, quando finalmente è stato pubblicato e portato in Italia, mi ha gentilmente inviato una copia e nonostante lo bramassi con tutta me stessa non sono ancora riuscita a leggerlo, ma spero che arriverà presto la sua occasione perché ho troppa voglia di ritrovare Will, protagonista maschile indimenticabile per i miei gusti. La trama e il genere a cui appartiene Principe azzurro per un giorno di Kasie West (stessa autrice di Reflections, che devo ancora leggere tanto per cambiare) mi hanno incuriosita parecchio, ormai YA e NA sono il mio pane anche se non l'avrei detto con tanta facilità un paio di anni fa, e la Mondadori mi ha accontentato inviandomene una copia, la curiosità se possibile ora è anche leggermente salita grazie ad alcune recensioni positive e spero possa farmi passare qualche serata spensierata tra le sue pagine. Ultimo, ma non meno importante, è l'omaggio della Garzanti che mi ha inviato La custode del miele e delle api di Cristina Caboni che sembra promettere bene dalle prime opinioni che sto leggendo. Questi sono state quindi le mie entrate degli ultimi mesi.

Cosa ne pensate? Quali sono i vostri arrivi libreschi?

Un bacio,
Giò