24 aprile 2016

Blogtour La Battaglia dei Pugnali di Marie Lu - Playlist/Estratto


Buongiorno bellissimi!
Oggi ho il piacere di ospitare l'ultima tappa dello splendido BlogTour dedicato a La Battaglia dei Pugnali, il nuovo romanzo di Marie Lu da poco pubblicato dalla Newton Compton. Per prima cosa ci tengo a ringraziare tutte le mie colleghe blogger che mi hanno dato la possibilità di partecipare, sono state tutte fantastiche. Ero davvero curiosa di questa nuova uscita perché ho adorato alla follia la prima serie di questa autrice e non potevo certo perdere l'occasione di parlarvi di questa nuova pubblicazione. Nella mia tappa vi porterò tra le pagine di questo nuovo romanzo attraverso la musica con l'aiuto di una playlist creata dalla stessa Marie Lu per poi stuzzicarvi con un estratto.

Titolo: La Battaglia dei Pugnali (The Young Elites #1)
Data di pubblicazione: 14 aprile 2016
Autrice: Marie Lu
Editore: Newton Compton
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 350
Trama: Adelina Amouteru è una sopravvissuta. Dieci anni fa il suo Paese è stato colpito da un'epidemia. Sono morti quasi tutti, e i pochi bambini rimasti in vita sono stati marchiati per sempre dalla malattia. I bei capelli corvini di Adelina sono diventati color argento, le sue ciglia bianche, e l'occhio sinistro è sostituito da una brutta cicatrice. Il suo crudele padre la considera un'appestata, una maledizione per la casata degli Amouteru. Ma i sopravvissuti hanno acquisito anche straordinari poteri magici, per questo la popolazione li chiama "Giovane Elite". Teren Santoro è al servizio del re, dirige l'Inquisizione: il suo compito è scovare i sopravvissuti della Giovane Elite e annientarli. Lui li considera malvagi, eppure è lo stesso Teren a nascondere grandi ombre nel suo cuore. Enzo Valenciano fa parte della Compagnia della Spada, un gruppo segreto all'interno della Giovane Elite, nato con il compito di combattere l'Inquisizione. Ma quando incontrerà Adelina, scoprirà che la ragazza possiede poteri che mai nessuno ha avuto prima e cercherà di convincerla a combattere al suo fianco.
PLAYLIST

La stessa autrice ha dichiarato che questa è stata la prima canzone che ha inserito nella sua playlist dedicata a La Battaglia dei Pugnali. Nonostante già amasse l'originale, ha scelto questo remix perché le sembrava molto inquietante e nello stesso tempo adatto alla sua protagonista.
Marie Lu ha confessato di aver ascoltato questa canzone la prima volta in un promo della serie tv Vikings. L'immagine che ha avuto davanti è stata un'evocazione di vendetta e sete di sangue, per questo motivo ha saputo pensato alla sua Adelina.
L'autrice spiega come Adelina non sia solamente una protagonista fatta di ombre, distruttiva e infuriata, ma ha anche momenti di calma, di tristezza. Questa canzone rappresenta ciò, il lato di Adelina che lotta e si aggrappa per restare nella luce.
L'autrice spiega come secondo lei nella playlist di un cattivo non possa mancare una canzone di Manson, anche se confessa essere questa una delle più "dolci" che sono poi quelle che lei stessa ascolta.
Il testo di questa canzone è totalmente azzeccato per Adelina, tanto che sembra che sia proprio lei a parlare secondo la Lu.
Questo è un altro brano più triste. Una canzone introspettiva ideale per Adelina e la sua lotta per non perdere il suo lato buono. Questa canzone è stata inserita in varie playlist di fantasy dell'autrice da quando era al liceo.
L'autrice spiega come questa canzone non perde mai l'occasione di farla sentire sentimentale! Ognuno di noi ha un momento in cui ci sentiamo come se nessuno ci volesse, oppure momenti in cui ci sentiamo delusi da persone in cui avevamo riposto fiducia. Adelina cerca di ragionare con se stessa per comprendere che è questo il modo che le piace, che non ha bisogno di amore o il supporto di nessuno. Ma, naturalmente, è una bugia.


ESTRATTO

«Cosa stai facendo, Adelina?», chiese, la voce stranamente calma.
Cercai invano di sfuggire alla sua presa, ma la sua mano strinse solo più forte finché ansimai per il dolore. Mio padre strattonava con forza, inciampai, persi l’equilibrio e caddi contro di lui. Il fango schizzò sul mio volto. Tutto ciò che riuscii a sentire fu il ruggito della pioggia e la profondità della sua voce.
«Alzati, piccola ladra irriconoscente», sibilò al mio orecchio, strattonandomi energicamente verso l’alto. Poi la sua voce divenne rassicurante. «Vieni, dài, piccola mia. Guarda come ti sei conciata. Lascia che ti porti a casa».
Lo guardai e tirai indietro il mio braccio con tutta la forza. Gli sfuggì la presa contro la pioggia scivolosa, la mia pelle si contorse dolorosamente contro la sua, e per un istante fui libera.
Ma poi sentii la sua mano chiudersi a pugno tra i miei capelli. Strillai, le mie mani tentarono di afferrare l’aria. «Sei così sanguigna. Perché non puoi essere più simile a tua sorella?», mormorò, scuotendo la testa e trascinandomi lontano verso il suo cavallo. Il mio braccio colpì il sacco che avevo legato alla sella del mio cavallo e l’argenteria si sparpagliò tutt’intorno a noi con un clangore fragoroso, scintillante nella notte. «Dove stavi progettando di andare? Chi altro ti vorrebbe? Non riceverai mai un’offerta migliore di questa. Ti rendi conto di quante umiliazioni abbia dovuto subire, dovendo affrontare i rifiuti a sposarti che si sono succeduti? Sai quanto sia difficile per me dovermi scusare a causa tua?».
Urlai. Urlai con quanto fiato avevo in corpo, sperando che le mie grida avrebbero svegliato la gente che dormiva negli edifici tutt’intorno a me, che loro avrebbero testimoniato ciò che era accaduto. Si sarebbero preoccupati? Mio padre strinse la presa sui miei capelli e li tirò più forte.
«Vieni a casa con me ora», disse, facendo una pausa per fissarmi. La pioggia scorreva lungo le sue guance. «Brava ragazza. Tuo padre sa cos’è giusto».
Digrignai i denti e sostenni il suo sguardo. «Vi odio», bisbigliai.
Mio padre mi colpì brutalmente in viso. La luce lampeggiò davanti ai miei occhi. Inciampai, poi crollai nel fango. Mio padre era ancora attaccato ai miei capelli. Tirava così forte che mi pareva che le ciocche si strappassero dal cuoio capelluto. Mi sono spinta troppo oltre, pensai improvvisamente nella confusione provocata dal terrore. Ho insistito troppo con lui. Il mondo galleggiò in un oceano di sangue e pioggia. «Sei una disgrazia», sussurrò al mio orecchio, colmandolo della sua collera calma e glaciale. «Te ne andrai in mattinata e che qualcuno mi aiuti, ti ucciderò prima che tu possa rovinare questo affare».
Qualcosa scattò dentro di me. Le mie labbra si arricciarono in un ringhio. Sentii una scarica di energia, percepii una concentrazione di luce sfolgorante e il vento rombò più cupo. Improvvisamente riuscii a vedere tutto, mio padre inerte davanti a me, il suo volto ringhiante a un pelo dal mio, i dintorni illuminati dalla luce delle lune così brillante che inondava il mondo di colore, mutando ogni cosa in bianco e nero. In aria erano appese delle gocce di pioggia. Un milione di fili luccicanti univano ogni cosa a tutto il resto.
Qualcosa in profondità dentro di me mi diceva di tirare quei fili. Il mondo attorno a noi gelò e poi, come se la mia mente fosse uscita di nascosto dal mio corpo finendo nel terreno, un’illusione di svettanti sagome nere balzò dalla terra. I loro corpi deformi si muovevano in modo convulso, i loro occhi insanguinati erano fissi su mio padre, dalle loro bocche spuntavano zanne così ampie che ricoprivano completamente i loro volti, spaccando le loro teste in due. Gli occhi di mio padre si spalancarono, poi guizzarono con stupore verso i fantasmi che barcollavano verso di lui. Mi lasciò andare. Caddi sul terreno e mi allontanai carponi da lui più veloce che potevo. Le nere sagome spettrali continuavano a ondeggiare in avanti. Mi feci piccola in mezzo a loro, sia indifesa che potente, osservandoli mentre mi passavano accanto.
Sono Adelina Amouteru, bisbigliarono i fantasmi a mio padre, dando voce ai miei pensieri più spaventosi in un coro di sussurri grondanti odio. Il mio disprezzo. Non appartengo a nessuno. In questa notte vi giuro che mi innalzerò al di sopra di qualunque cosa mi abbiate mai insegnato. Diventerò una forza che questo mondo non ha mai conosciuto. Entrerò in possesso di un potere tale che nessuno oserà farmi di nuovo del male.
Poi si radunarono più vicini a lui. Aspettate, volevo gridare, mentre una strana euforia mi percorreva. Aspettate, fermatevi. Ma gli spettri mi ignorarono. Mio padre urlò colpendo disperatamente le loro dita scarne e tese, e poi si voltò e corse. Alla cieca. Si scontrò con il suo cavallo e cadde all’indietro nel fango. L’animale nitrì, gli occhi si levarono al cielo. Si impennò sulle zampe possenti.

CALENDARIO BLOGTOUR


12 Aprile - 1° Tappa: Presentazione - Atelier dei libri
14 Aprile - 2° Tappa: Recensione in anteprima - Lily’s Bookmark
16 Aprile - 3° Tappa: Intervista all'autrice - Bookish Advisor
18 Aprile - 4° Tappa: Ambientazione - Please Another Book
20 Aprile - 5° Tappa: Personaggi - Coffee&Books
22 Aprile - 6° Tappa: Curiosità - Petrichor
24 Aprile - 7° Tappa: Playlist/Estratto - Walks With Gio

GIVEAWAY

Il Giveaway vi permetterà di vincere una copia cartacea de La Battaglia dei pugnali.
Tutto quello che dovrete fare è:

- Commentare le varie tappe del Blogtour;
- Lasciare un indirizzo email valido al quale poter essere contattati in caso di vittoria;
- Mettere Mi Piace alla pagina FB Newton&Compton Editori;
- Seguire come Lettore Fisso i blog partecipanti al BT (non è obbligatorio ma permetterà di accumulare più punti e quindi si avrà maggiore possibilità di vittoria)
- Condividere l'evento su blog e/o social;

Il Giveaway si concluderà il 28 Aprile 2016.

a Rafflecopter giveaway

Spero di avervi incuriosito!
Un bacio,
Giò

30 commenti:

  1. Ormai sono talmente incuriosita che anche se non dovessi vincere il giveaway finirò per comprarlo, già lo so!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo estratto e adoro anche la playlist!Stupenda tappa, sempre più curiosa di leggere il romanzo!

    RispondiElimina
  3. una bellissima playlist, piena di musica alternativa e non troppo commerciale!

    RispondiElimina
  4. Le canzoni che ha scelto Marie Lu sono tutte fantastiche!
    L'estratto è molto bello, non vedo l'ora di conoscere meglio Adeline :)

    RispondiElimina
  5. La playlist è molto interessante!
    Ci sono canzoni che conoscevo già e ne ho scoperte di nuove davvero belle: grazie Marie Lu ♡

    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    lettori fissi: Rosy Palazzo
    email: rosy.palazzo1612@gmail.com Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google+: Rosy Palazzo
    Non ho Twitter! 
    Grazie mille per l'opportunità! 

    RispondiElimina
  6. Bellissimo estratto! Mi ha dato un'idea ancora più chiara di quello che può fare Adelina :O
    Molto bella anche la playlist ^^

    RispondiElimina
  7. Wow che bellissime canzoni! Perfette!

    RispondiElimina
  8. Gli Imagine Dragons mi piacciono e già conoscevo la versione di "Sweet Dreams (Are Made of This)" di Emily Browning perché era presente nel film "Sucker Punch" - dove la stessa Emily peraltro era protagonista. Quindi secondo me è davvero perfetta date le atmosfere del libro.
    Per quanto riguarda l'estratto, ne hai scelto uno davvero bello - il momento in cui Adelina è ancora "innocente" ma poi sente risvegliarsi dentro di sé tutto il suo potenziale. Bello!

    RispondiElimina
  9. Bellissima playlist!!Sono sempre più curiosa di leggere questo libro!!

    RispondiElimina
  10. Non conosco tutte le canzoni ma quasi :) l'estratto mi incuriosisce un sacco!

    RispondiElimina
  11. Non conosco nessuna canzone, dovrò rimediare xD
    Interessante l'estratto ;)

    RispondiElimina
  12. Non conosco nessuna canzone, dovrò rimediare xD
    Interessante l'estratto ;)

    RispondiElimina
  13. Bene dopo questa playlist, io.Devo.Leggere. Questo. Romanzo. Non vedo l'ora di stringerlo fra le mie mani, mi ispira troppo!!!

    RispondiElimina
  14. La playlist mi piace molto,penso che sarà adatta al libro! ^^

    RispondiElimina
  15. Non conosco queste canzoni, ma sono particolarmente attratta da questo estratto. La protagonista da un lato mi incuriosisce ma da un lato non mi convince.ma ora volglio sapere di più su di lei

    RispondiElimina
  16. Le playlist, adoro le playlist *W* In questo caso conosco e apprezzo anche molti degli artisti presenti in questa (Coldplay e Imagine Dragons soprattutto :3)
    Adelina, con il suo lato oscuro, sono sicura che finirà per risultare un personaggio unico nel suo genere. Non vedo l'ora di proseguire nella lettura!

    RispondiElimina
  17. Uh c'è anche la canzone dei Coldplay che mi piace moltissimo *3*
    Interessantissima anche quest'ultima tappa, complimenti!

    RispondiElimina
  18. Playlist davvero interessante... Ho apprezzato molto anche l'estratto. Certo che il caro paparino se l'è cercata e gli è stata proprio bene!

    RispondiElimina
  19. Di questa Playlist non conosco nessuna canzone eccetto quella del Coldplay che tra l'altro mi piacciono tantissimo...l'estratto è interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio indirizzo email è bebatag@gmail.com

      Elimina
  20. Adoro la playlist *___* Sempre più convinta di voler leggere questo libro!

    RispondiElimina
  21. Bellissima playlist *-* non vedo l'ora di leggere questo libro

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Bella playlist�� Devo assolutamente leggere questo romanzo!

    RispondiElimina
  24. Bellissimo estratto, intrigante e che incuriosisce. Della playlist conosco solo Midnight, che adoro!

    RispondiElimina
  25. È la prima playlist dove stranamente conosco la maggior parte degli artisti e delle canzoni. Il commento di Marie Lu su ogni canzone impreziosisce, quando leggerò la Battaglia dei Pugnali metterò la playlist di sottofondo, non l'ho mai fatto perché mi piace leggere in silenzio, quando leggo nella mia testa si forma un "film" e vedo proprio le immagini di quello che leggo, la playlist potrà impreziosire questi miei film. XD
    Interessantissimo l'estratto, mi è piaciuto molto la descrizione del potere di Adelina che è potentissimo, il padre è già da odiare ovviamente!!

    RispondiElimina
  26. Mi piacciono molti degli artisti della playlist. ;)
    L'estratto mi incuriosisce molto, così come questi pareri super positivi che sto leggendo. Non vedo l'ora di conoscere meglio Adelina.

    RispondiElimina
  27. Adoro aggiungere una playlist ad un libro, lo rende unico e la tua mi piace tantissimo!

    RispondiElimina
  28. Stupendo l'estratto *o* Interessante i commenti della Lu sulle canzoni, è bello sapere perché per lei queste canzoni fanno parte della colonna sonora di questo libro, perché le ha scelte, perché rappresentano Adelina.

    RispondiElimina
  29. Stupende le canzoni e ancora più bello è leggere il perché della scelta di queste canzoni, e cosa hanno trasmesso alla Lu!! Non vedo l'ora di leggere questa meraviglia di libro!!!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥