20 marzo 2017

Letterwoman show #9: Intervista a Becky Albertalli



Buongiorno bellissimi!
Desideravo tornare con la rubrica Letterwoman show da molto tempo ormai, tanto che ho praticamente stalkerato l'autrice che intervisterò oggi finché i rispettivi impegni non ci abbiano permesso di poter far vedere la luce a questa intervista. Ogni volta che mi innamoro di un nuovo romanzo desidero saperne di più, scoprire le storie che ci sono dietro e conoscere meglio la penna che mi ha regalato quel gioiellino. Così è stato anche questa volta, forse potete immaginare di chi io stia parlando ma solo se avete già letto la mia ultima recensione che vi lascio qui. Quindi, nel salotto di Walks with Gio oggi ho il piacere di ospitare ... rullo di tamburi ...

BECKY ALBERTALLI


Per chi non conoscesse ancora Becky Albertalli, è l'autrice di Non so chi sei ma io sono qui che ho recensito qui. Come vi ho già detto nella recensione, penso che questo sia uno di quei romanzi belli belli che tutti dovrebbero leggere e anche per questo ho deciso di dare più spazio al romanzo lasciando che fosse proprio la sua autrice a parlare. In questo caso se non vi avessi già convinto, ci penserà lei, ne sono sicura.

Ciao, Becky! Grazie per avermi concesso un po' di tempo per questa intervista. È davvero un piacere averti qui sul mio blog. Sono molto eccitata. Il tuo cognome sembra italiano. Come si pronuncia? Hai origini italiane per caso?

Così è! Si pronuncia come “Albert tallied the votes”. Sono ebrea, e la mia famiglia proviene dalla Russia e l'Ucraina, ma la famiglia di mio marito è italiana.

Quando hai capito che scrivere era la tua strada, la tua passione? Perché scrivi?

Sono sempre stata appassionata di scrittura, ma non ho mai pensato che sarei stata in grado di trasformarla in una carriera. Quando mio figlio maggiore è nato, ho lasciato il mio lavoro come psicologa, e ho deciso di colpo di scrivere il romanzo che avrei sempre voluto scrivere. Quel libro poi ha finito per essere Non so chi sei ma io sono qui.
Credo che scrivo perché non posso non scrivere, se questo ha un senso! È quasi come un gesto compulsivo per me (so che questo è vero così come per altri autori).

Quali sono le cose che ami e odi di più del tuo lavoro?

Amo il processo di scrittura di per sé. Mi piace interagire con i miei lettori e sto amando il processo di adattamento cinematografico finora. Credo che la cosa più difficile del mio lavoro possa essere quella di gestire il mio tempo e trovare un equilibrio.

Quali sono i tuoi must read? Mentre qual è il libro che più hai amato nell'ultimo anno?

Non mi piace mai fare preferenze, ma alcune recenti pubblicazioni  must-reads sono: HISTORY IS ALL YOU LEFT ME di Adam Silvera, AMERICAN STREET di Ibi Zoboi, e THE HATE U GIVE di Angie Thomas.

Quali sono gli autori o i libri che ti hanno cambiata e maturata, rendendoti ciò che tutti noi conosciamo come scrittrice?

Credo che alcune delle mie più grandi influenze siano state Ragazzo da parate (Noi siamo infinito) di Stephen Chbosky e i libri di Jaclyn Moriarty.

Dimmi cinque stranezze di te!

1. Posso toccare il mio naso con la lingua.
2. Ho una rana di nome John.
3. Non amo la pizza
4. Dormo ancora con un animale di pezza.
5. Mi piace guardare i tutorial di decorazione torte su Youtube con i miei figli di quattro e due anni.

Oltre alla lettura, sei appassionata anche di serie tv? Se sì, qual è la tua preferita?

Lo so! Ho guardato The Bachelor e The Bachelorette per oltre un decennio, ma alcuni dei miei preferiti di tutti i tempi sono Parenthood, la versione americana di The Office, Orange is the New Black, e Arrested Development. Recentemente, sto amando Black Mirror!

Qual'è il tuo film preferito?

Wet Hot American Summer, The History Boys, Before Sunrise, e presto lo sarà Simon Vs the Homo Sapiens Agenda!

Chi è e cosa fa Becky Albertalli quando smette i panni dell'autrice di successo?

Sono assolutamente una mamma di periferia, anche se sto cercando di essere una costante partecipante nella resistenza contro Trump.

Chi ti ha supportato nei tuoi primi passi nella carriera di scrittrice?

Direi che i miei più grandi sostenitori all'inizio erano (e lo sono tuttora) mio marito, la mia famiglia, il mio agente e il mio editor.

Se avessi l'opportunità, chi vorresti incontrare e perché?
Penso che mi piacerebbe incontrare J.K. Rowling, perché Harry Potter è stata una parte enorme della mia vita per quasi venti anni.
Hai voglia di descrivere brevemente il tuo romanzo a chi ancora non lo conosce?

Non so chi sei ma io sono qui è la storia di due ragazzi che si innamorano tramite e-mail.

Cosa consiglieresti di ascoltare durante la lettura di Non so chi sei ma io sono qui?

Decisamente Elliott Smith!

Segui una determinata routine quando scrivi e crei una nuova storia? Hai qualche rito che svolgi sempre?

Trovo che il mio processo cambi un po' di libro in libro, ma in generale, faccio brainstorming, traccio vagamente i contorni, e cerco di trovare la voce del personaggio il più presto possibile. A volte leggo i miei diari di quando ero un adolescente.

Come è nato il personaggio di Simon? E Blue?
Entrambi, Simon e Blue, si sono infiltrati nella mia testa, e ho trascorso un sacco di tempo a fantasticare su di loro e idearli come personaggi. Ho anche avuto modo di conoscerli meglio mentre scrivevo di loro. Sto ancora imparando nuove cose su di loro mentre finalizzato il sequel (il mio libro del 2018).

In che aspetti Simon ti assomiglia quando eri adolescente e in quali tratti è diverso da te?

Simon ha molto della me adolescente - è serio, si sforza di essere divertente, ha un gruppo affiatato di amici, ama partecipare in recite scolastiche, ha il mio compleanno, vive nella mia città natale, ed è totalmente romantico (anche se lui non vorrebbe mai ammetterlo). La più grande differenza tra noi - ed è grande - è che Simon non è sempre molto consapevole di sé. Io, invece, mi sento come se fossi sempre stata iper-consapevole di me stessa.

A quale personaggio sei maggiormente legata?

Sono assomiglio molto a Simon, ma penso di essere ancora più simile a Molly, il personaggio principale nel mio secondo libro.

Qual'è la tua scena preferita del romanzo?

Sicuramente la scena in cui Simon si ubriaca.

Simon ama i dolci, gli Oreo, i Reese’s ecc. Li ami anche tu o preferisci il salato?

Io preferisco i dolci, soprattutto Oreos!

Immaginati in un'isola deserta. Puoi portare con te solamente tre oggetti. Quali sono?

Il mio telefono, il mio Kindle, e una batteria portatile con tonnellate e tonnellate di carica.

Pensi che il young adult sia la tua giusta strada? Ti piacerebbe scrivere di altri generi?

Sono davvero felice e mi sento confortata nello scrivere del mondo dei young adult.

Quali sono i tuoi prossimi progetti? Ci puoi svelare qualcosa?

Attualmente sto lavorando sulla revisione di un sequel di Non so chi sei ma io sono qui, narrato dal punto di vista di Leah e impostato durante il loro ultimo anno. La pubblicazione è prevista nel 2018.

Hai qualche consiglio per aspiranti scrittori? 

Io consiglio di scrivere fanfiction come un modo per fare pratica sviluppando le vostre capacità vocali e di caratterizzazione.

Ci sono novità sull'adattamento di Non so chi sei ma io sono qui?

Tengo le notizie del film nel link Tumblr appuntato nella mia pagina Twitter! Cercherò di mantenere quella pagina aggiornata, quando sono in grado di annunciare cose.

Hai in programma di venire in Italia?

In realtà sono venuta in Italia per il mio viaggio di nozze prima di essere un'autrice. Spero di tornarci un giorno!

È stato un vero piacere avere questa opportunità. In bocca al lupo per i tuoi prossimi lavori. Spero proprio di leggere presto un tuo nuovo libro. Vuoi fare un saluto particolare ai tuoi lettori italiani?

Invio tanti abbracci ai miei lettori italiani! Voi ragazzi siete meravigliosi. <3

Non trovate che questa donna sia semplicemente fantastica e dolcissima? Spero di avervi incuriosito un po' di più su Non so chi sei ma io sono qui. Dategli una chance ;)

Un bacio,
Giò

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti, li apprezzo tantissimo, sono fonte di gioia e soddisfazione per me! Non appena possibile, risponderò a tutti e passerò a dare un'occhiata ai vostri blog :) Mi raccomando, stay tuned! A presto, Giò ♥